Database Italia

ACCUSE DI BROGLI : Il “whistleblower” di USPS “Mi è stato ordinato di retrodatare le votazioni per posta in ritardo nel Michigan”

Un informatore anonimo del servizio postale del Michigan ha accusato il suo supervisore di aver ordinato ai corrieri postali di retrodatare le schede inviate in ritardo per essere conteggiate, ha rivelato Project Veritas – che sta indagando sulla questione.

Il corriere postale – la cui voce e identità sono state camuffate – ha affermato che per lui e i suoi colleghi è stata ” emessa una direttiva ” per “raccogliere tutte le schede che troviamo nelle cassette postali, nelle cassette di raccolta, eccetera, per la posta in uscita, alla fine della giornata, si suppone che dobbiamo separarle dalla posta ordinaria“.

Le schede recuperate dalla circolazione generale della posta sono state poi messe in ” sacchi per il sistema espresso ” per essere spedite dopo essere state timbrate con la data del giorno precedente, ha affermato l’informatore. Secondo la legge del Michigan, le schede per corrispondenza devono essere inviate entro le 20:00 del giorno delle elezioni – lo scorso martedì – per essere conteggiate come valide.

L’informatore ha affermato di aver lavorato per la filiale di Barlow dell’ufficio postale di Traverse City e di aver parlato anche con un corriere in un’altra filiale che ” ha avuto le stesse direttive “.

Il fondatore del project Veritas James O’Keeffe ha chiamato il supervisore dell’informatore, Jonathon Clarke, l’uomo che avrebbe detto ai dipendenti di separare le schede, per chiedere informazioni sull’ordine, ma Clarke ha riattaccato. 

O’Keeffe ha successivamente affermato che un ” agente speciale all’interno dell’Ufficio dell’ispettore generale per l’USPS ” aveva contattato la sua organizzazione dopo aver visto l’ intervista con l’informatore e stava ” valutando se aprire un’indagine “.

Mercoledì, la campagna del presidente Donald Trump ha intentato una causa contro il Michigan per presunti illeciti elettorali, accusando il segretario di Stato Jocelyn Benson di conteggiare le schede senza una squadra di osservatori bipartisan. La campagna ha intentato diverse azioni legali poiché il conteggio dei voti si è accumulato a favore del democratico Joe Biden improvvisamente. Mercoledì sera alla Georgia è stato ordinato di separare i voti per corrispondenza in ritardo dopo che un osservatore repubblicano ha affermato di aver visto 53 voti contrassegnati in ritardo mescolati con schede legittime.

Il figlio di Trump, Donald Trump Jr., è stato tra i sostenitori del presidente che ha raccolto rapidamente la storia, ritwittandola chiedendo perché il Dipartimento di giustizia non stesse esaminando la questione. Il presidente Trump denuncia da mesi il voto per corrispondenza come fraudolento.



Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

I commenti sono chiusi.