CoronavirusEventi Avversi V.C.SaluteSocietà

AD DI BKK/PROVITA LICENZIATO IN TRONCO PER AVER DIVULGATO DATI SULLE REAZIONI AVVERSE AL SIERO COVID

L’amministratore delegato di una delle più grandi compagnie di assicurazione sanitaria in Germania è stato licenziato bruscamente il mese scorso dopo aver rilasciato dati che indicano che le autorità sanitarie tedesche stanno sottostimando significativamente le reazioni avverse da vaccino COVID-19.

L’amministratore delegato di una delle più grandi compagnie di assicurazione sanitaria della Germania è stato  licenziato bruscamente  il mese scorso dopo aver  rilasciato dati  che suggeriscono che le autorità sanitarie tedesche stanno sottostimando significativamente le lesioni da vaccino COVID-19  .

I dati, rilasciati da Andreas Schofbeck di BKK/ProVita, sono stati cancellati dal sito web dell’azienda.

Schofbeck, che ha notato un aumento inaspettato delle richieste di assicurazione sanitaria relative ai danni da vaccini, a febbraio  ha notificato  al  Paul Ehrlich Institute  (PEI) – l’equivalente tedesco dei Centers for Disease Control and Prevention (CDC) – che i dati di fatturazione di BKK indicavano che il PEI ha notevolmente sottostimato eventi avversi ai vaccini COVID.

Nella sua  lettera  al PEI, Schofbeck ha scritto:

“Se queste cifre vengono estrapolate all’intero anno e alla popolazione in Germania, probabilmente 2,5-3 milioni di persone in Germania hanno ricevuto cure mediche per gli effetti collaterali della vaccinazione dopo la vaccinazione Covid”.

Il dottor Dirk Heinrich, presidente del NAV- Virchow Bund , un’associazione di medici privati ​​in Germania, ha affermato che PEI e BKK lavoreranno a stretto contatto per esaminare i dati del codice di fatturazione  . Heinrich ha anche affermato che le conclusioni della lettera di Schofbeck sono ” una totale sciocchezza “.

Approfondisci: Informatori (DOD) del governo degli Stati Uniti lanciano l’allarme per aumento vertiginoso di aborti spontanei e cancro, dal lancio del vaccino COVID

Secondo alcuni esperti, tuttavia, i dati delle compagnie assicurative potrebbero rivelarsi in definitiva i più eloquenti quando si tratta di accuratezza sugli eventi avversi e sui decessi causati dai vaccini COVID, questo perché gli assicuratori sono altamente motivati ​​a tenere traccia con attenzione di eventuali anomalie nei loro dati che potrebbero influenzare profondamente loro profitti e perdite.

Approfondisci: “SIAMO ALLA FINE DEI GIORNI” L’ex dirigente di Blackrock Edward Dowd

I dati del BKK, insieme ai  dati del settore assicurativo statunitense  e ai rapporti sugli eventi avversi raccolti da un  sondaggio  condotto dal Ministero della Salute israeliano (MOH), rivelano un modello emergente di sottostima delle lesioni e dei decessi correlati al vaccino COVID.

AUMENTO VERTIGINOSO DELLA MORBILITÀ DALL’INTRODUZIONE DEI SIERI GENICI | I grafici di riduzione della popolazione pubblicati da Deagel per il 2025 verso la realizzazione?

I dati del BKK hanno rivelato segnali di sicurezza allarmanti

Secondo la lettera di Schofbeck del 21 febbraio al PEI:

  • Sono stati analizzati i dati di 10,9 milioni di persone.
  • Secondo i dati di fatturazione dei medici, 216.695 pazienti sono stati trattati per un EA da vaccino durante i primi 2,5 trimestri del 2021.
  • I dati estrapolati su un intero anno per una popolazione di 83 milioni di persone significano che 2,5-3 milioni di persone probabilmente hanno ricevuto cure per un EA.
  • Il 4-5% delle persone vaccinate ha ricevuto un trattamento per un evento avverso.

Nella sua lettera, Schofbeck ha speculato sulle possibili cause della sottostima, affermando:

“La nostra prima ipotesi è che, poiché non viene pagato alcun compenso per la segnalazione di eventi avversi del vaccino, la segnalazione al Paul Ehrlich Institute spesso non viene effettuata a causa della grande spesa coinvolta. I medici ci hanno riferito che la segnalazione di un sospetto evento avverso al vaccino richiede circa mezz’ora. Ciò significa che 3 milioni di casi sospetti di eventi avversi da vaccino richiedono circa 1,5 milioni di ore lavorative dei medici”.

Schofbeck ha concluso che i dati rappresentano un “segnale di avvertimento significativo” e che “il pericolo per la vita umana non può essere escluso”.

Sebbene il PEI abbia annunciato pubblicamente che avrebbe collaborato con BKK per rivedere i dati, a partire dal licenziamento di Schofbeck dalla società, le autorità non hanno avviato un’indagine sulle affermazioni di Schofbeck sulla sottostima.

I dati provenienti da fonti non governative rivelano un modello emergente di sottostima

Prima che i dati del BKK scomparissero,  Florian Schilling , un ricercatore e medico tedesco,  li ha esaminati più a fondo  , confrontandoli con i rapporti esistenti del PEI.

Secondo l’analisi di Schilling:

  • I numeri riportati da PEI per il 2021 erano 7 volte inferiori ai calcoli di BKK.
  • I numeri riportati da PEI erano 13,86 volte inferiori alle proiezioni di BKK rispetto al periodo di 14 mesi dall’introduzione del vaccino.
  • Utilizzando questo fattore, Schilling ha calcolato più di 400.000 eventi avversi gravi e dall’inizio della campagna di vaccinazione si sono verificati oltre 31.000 decessi per eventi avversi.

Lo statistico Matthew Crawford, che ha anche  esaminato  le affermazioni di Schofbeck, ha calcolato potenzialmente 31.000 decessi correlati al vaccino in Germania – un paese di 82 milioni – ne consegue che negli Stati Uniti potrebbero essersi verificati 120.000 decessi correlati al vaccino

Quel numero si avvicina alle  stime originali di Crawford , effettuate nell’agosto 2021.

Come potrebbero così tante complicazioni potenzialmente fatali dei vaccini COVID sfuggire all’attenzione del CDC?

Secondo Crawford , il CDC ha scelto di identificare il rischio utilizzando un oscuro calcolo chiamato Proportional Reporting Ratio (PRR). Come suggerisce il nome, questo sistema si basa su rapporti di diversi tipi di eventi ed è completamente cieco alla frequenza assoluta di tali eventi.

Il risultato dell’utilizzo di tale formula è che, anche se un vaccino è associato a un rischio di lesioni sostanzialmente più elevato, non suonerà alcun allarme se il vaccino solleva rischi di diverso tipo in modo uniforme, indipendentemente dal grado.

In altre parole, se il rischio di miocardite da un vaccino contro il Covid-19 è, ad esempio, venti volte superiore rispetto ad altri vaccini, il PRR per la miocardite non sarà superiore a quello dei vaccini precedenti se altri eventi avversi associati al siero Covid-19 fossero anche venti volte superiori. Non verrà attivato alcun segnale di sicurezza.

I metodi di estrapolazione dei dati, le categorie di segnalazione di eventi avversi e le descrizioni dei codici di fatturazione variano in base al paese, all’agenzia e all’interno del settore privato, rendendo difficili i confronti diretti.

Tuttavia, è evidente un modello di sottostima.

Ad esempio, un’indagine MOH israeliana  ha  generato fattori di sottostima affidabili. Il MOH  ha condotto  un’indagine attiva sui destinatari di dosi di richiamo per raccogliere dati sugli eventi avversi associati alle dosi di richiamo, quindi ha confrontato i dati dell’indagine con i dati disponibili dal  sistema di segnalazione passiva del paese .

Il sondaggio ha concluso che il sistema di segnalazione passiva di Israele stava sottostimando gravemente gli eventi avversi.

Negli Stati Uniti,  Scott Davison , CEO di  OneAmerica , una compagnia di assicurazioni sulla vita dell’Indiana, ha  riferito  che i dati della sua compagnia hanno mostrato uno “sbalorditivo” aumento del 40% del tasso di mortalità tra gli adulti di età compresa tra 18 e 64 anni rispetto ai livelli pre-pandemia .

Davison ha anche descritto un forte aumento delle richieste di invalidità sia a breve che a lungo termine.

Il dirigente assicurativo ha valutato il tasso di mortalità straordinariamente alto come “il più alto… che abbiamo visto nella storia di questo business”, aggiungendo che la tendenza è “coerente in ogni attore in quel settore”.

Un articolo di dicembre 2021 su  Fortune  ha rilevato che le compagnie di assicurazione sulla vita stanno registrando i pagamenti più alti degli ultimi 100 anni.

https://childrenshealthdefense.org/defender/german-insurance-fires-andreas-schofbeck-covid-vaccine-injuries-data/

[jetpack_subscription_form]

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Caro Utente, stai utilizzando AdBlock... e ti capiamo! Anche noi lo usiamo. Ma il nostro sito ha bisogno di queste pubblicità per rimanere in vita. Disattiva Ad-Block oppure sottoscrivi un Abbonamento a Database Italia a soli 3€ al mese per rimuovere tutte le pubblicità!