Quantcast
Database Italia

ANCHE FACEBOOK STA COSTRUENDO UN SENSORE NEURALE PER LEGGERE LA MENTE



Dopo aver divulgato l’idea alla conferenza degli sviluppatori del 2017, sembra che Facebook sia più vicino a trasformare in realtà il suo computer per la lettura del cervello con l’aiuto dell’intelligenza artificiale (AI). Un anno dopo che il gigante dei social media ha annunciato la sua ricerca di finanziamento sulle interfacce cervello-macchina, la società ora afferma di lavorare su una tecnologia in grado di raccogliere pensieri direttamente dai neuroni e tradurli in parole.

Inizialmente, Facebook mirava ad aiutare i pazienti con paralisi, decodificando i loro segnali cerebrali e consentendo loro di esprimere i propri pensieri senza dover mai muovere un muscolo. Ora sta diventando un obiettivo a lungo termine dare alle persone la possibilità di controllare dispositivi digitali che vanno dalle tastiere agli occhiali per la realtà aumentata (AR) utilizzando il potere del solo pensiero.

Facebook nel 2019 ha acquisito una società denominata CTRL-Labs che produce tecnologia di lettura del pensiero. L’azienda produce un braccialetto che si dice decodifichi i segnali elettrici dal cervello. CTRL-Labs afferma che un essere umano sarà in grado di controllare un computer usando i pensieri indossando il braccialetto.

Facebook Reality Labs, incentrato su prodotti tecnologici e hardware a lungo termine, ha lavorato con ricercatori dell’Università della California, San Francisco, sulla tecnologia. Uno studio del 2019 pubblicato sul Journal Nature Communications ha mostrato come i ricercatori potrebbero utilizzare l’interfaccia cervello-computer per decodificare il parlato direttamente dal cervello umano su uno schermo.

Come il sensore neurale di Facebook leggerà le menti umane

Secondo BuzzFeed News , Facebook ha annunciato i suoi piani per sviluppare un nuovo sensore neurale durante la sua riunione annuale. I dettagli non erano disponibili per il pubblico, ma BuzzFeed News ha affermato di essere riuscito a ottenere una registrazione audio che è stata trasmessa a tutti i dipendenti. Ha comunicato che Facebook ha rivelato alcuni piani seri che sono collegati agli aggiornamenti nella categoria AI, poiché la società chiude un anno prevedibilmente difficile con eventi ancora più difficili che hanno rappresentato una sfida.

Il sensore neurale che probabilmente Facebook svilupperà utilizza le risorse di CTRL Labs. Secondo il rapporto, il sensore prenderà i segnali neurali dal cervello attraverso il midollo spinale e le braccia e fino al polso. Permetterà agli utenti di compiere azioni fisiche basate sui loro pensieri. Facebook afferma che aiuterà gli utenti a tenere in mano un oggetto virtuale, digitare e controllare un personaggio in un videogioco.

Questa tecnologia è simile alla nascente tecnologia di lettura del cervello sviluppata dalla Neuralink Company di Elon Musk . Facebook sta espandendo la sua gamma per coprire ancora più prodotti infusi con AI, inclusa la nuova app di riepilogo per articoli di notizie.

Facebook sta persino usando l’intelligenza artificiale per diverse questioni, dal frenare la diffusione di disinformazione sulle sue piattaforme di social media alla rimozione dell’incitamento all’odio, insieme alla scansione dei contenuti politici. Il colosso dei social media considera l’IA la panacea per tutti i problemi che ha dovuto affrontare e che probabilmente affronterà a breve. Mike Schroepfer, CTO di Facebook, ha dichiarato a BuzzFeed News: “Stiamo aprendo la strada a nuove esperienze rivoluzionarie che senza iperbole miglioreranno la vita di miliardi di persone”.

L’informazione libera e indipendente ha bisogno del tuo aiuto. Ora più che mai… Database Italia non riceve finanziamenti e si mantiene sulle sue gambe. La continua censura, blocchi delle pubblicità ad intermittenza uniti agli ultimi attacchi informatici non ci permettono di essere completamente autosufficienti.
SOSTIENI DATABASE ITALIA



Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

I commenti sono chiusi.