CoronavirusSalute

ANCHE NORVEGIA, ISLANDA E IRLANDA SOSPENDONO IL VACCINO ASTRAZENECA


L’IRLANDA HA interrotto l’uso del vaccino AstraZeneca Covid-19 in seguito alla pubblicazione di nuovi dati da parte dell’Agenzia norvegese per i medicinali. 

La somministrazione del vaccino sviluppato dall’Università di Oxford è stata “temporaneamente differita”, secondo la raccomandazione della Health Products Regulatory Authority (HPRA) e del National  Immunization  Advisory Committee ( Niac ). 

La decisione arriva dopo che tre operatori sanitari in Norvegia che avevano ricevuto il vaccino sono stati ospedalizzati per sanguinamento, coaguli di sangue e un basso numero di piastrine (trombocitopenia). 
Tutti e tre i lavoratori avevano meno di 50 anni. 

Le autorità sanitarie norvegesi hanno tenuto a sottolineare che la sospensione è, in questa fase, temporanea in quanto non è ancora chiaro se questi casi siano legati al vaccino. 

L’Irlanda ha seguito la Norvegia e la Danimarca nell’arresto dell’uso del vaccino AstraZeneca. 

Anche l’Agenzia europea per i medicinali (EMA) ha avviato un’indagine sugli incidenti. Tuttavia, l’EMA in precedenza aveva chiesto che il lancio del vaccino continuasse, sostenendo che i benefici del vaccino superano i suoi rischi. 

In una dichiarazione, il vice direttore medico irlandese, il dottor Ronan Glynn, ha dichiarato: “Questa raccomandazione è stata formulata a seguito di un rapporto dell’Agenzia norvegese per i medicinali di quattro nuove segnalazioni di gravi eventi di coagulazione del sangue negli adulti dopo la vaccinazione con il vaccino Covid-19 AstraZeneca. 

“Non è stato concluso che ci sia alcun collegamento tra il vaccino COVID-19 AstraZeneca® e questi casi”, ha aggiunto. 

“Tuttavia, in base al principio di precauzione e in attesa di ricevere ulteriori informazioni, il NIAC ha raccomandato il differimento temporaneo del programma di vaccinazione COVID-19 Vaccine AstraZeneca in Irlanda”.

 

Il Niac dovrebbe riunirsi per discutere la questione. 

Sigurd  Hortemo , medico senior presso l’Agenzia norvegese per i medicinali, ha voluto sottolineare che la decisione è, in questa fase, solo una precauzione. 
“Non sappiamo se i casi siano collegati al vaccino”, ha  detto il dottor  Hortemo ai giornalisti in una conferenza stampa.  

AstraZeneca ha risposto alla sospensione temporanea, evidenziando che la sua precedente analisi riguardava oltre 17 milioni di casi in cui il vaccino era stato somministrato. 

I dati non hanno fornito alcuna prova di un aumento del rischio di embolia polmonare, trombosi venosa profonda o trombocitopenia.

Un portavoce dell’azienda ha dichiarato che non sono state osservate tendenze o modelli di questo tipo durante gli studi clinici.  
“I numeri riportati di questi tipi di eventi per il vaccino Covid-19 AstraZeneca non sono superiori al numero che si sarebbe verificato naturalmente nella popolazione non vaccinata”. 

Approfondimenti su AstraZeneca

L’informazione libera e indipendente ha bisogno del tuo aiuto. Ora più che mai… Database Italia non riceve finanziamenti e si mantiene sulle sue gambe. La continua censura, blocchi delle pubblicità ad intermittenza uniti agli ultimi attacchi informatici non ci permettono di essere completamente autosufficienti.
Fai una donazione seguendo il link sicuro qui sotto
SOSTIENI DATABASE ITALIA

Davide Donateo

Fondatore e Direttore Responsabile di Database Italia.

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Caro Utente, stai utilizzando AdBlock... e ti capiamo! Anche noi lo usiamo. Ma il nostro sito ha bisogno di queste pubblicità per rimanere in vita. Disattiva Ad-Block oppure sottoscrivi un Abbonamento a Database Italia a soli 3€ al mese per rimuovere tutte le pubblicità!