Quantcast
Database Italia

ANGELA MERKEL DOPO IL G7: ” LA PANDEMIA SARÀ CON NOI FINCHÉ TUTTI SULLA TERRA NON RICEVERANNO IL VACCINO”



La pandemia di coronavirus potrà essere considerata sconfitta solo una volta che tutti nel mondo saranno stati immunizzati contro il Covid-19, ha detto la cancelliera tedesca Angela Merkel, dopo aver incontrato i leader del G7 in un vertice virtuale venerdì.

Parlando ai giornalisti, la Merkel ha detto di aver sottolineato nelle sue osservazioni al gruppo che “la pandemia non sarà finita finché tutte le persone nel mondo non saranno state vaccinate”, aggiungendo: “Tutti devono partecipare”.

“La pandemia in particolare ha dimostrato quanto stiamo divergendo gli uni dagli altri, in tutto il mondo”.

Venerdì il capo dell’organo esecutivo dell’UE, Ursula von der Leyen, ha affermato che il blocco stanzierà 100 milioni di euro (121 milioni di dollari) per finanziare il lancio del vaccino Covid-19 in Africa.

Il presidente della Commissione ha affermato che l’UE contribuirà a “aumentare” la capacità di produzione in tutto il continente in base agli accordi di licenza dei vaccini, nonché all’acquisto di attrezzature e personale di formazione.

Il blocco di 27 nazioni ha anche detto che raddoppierà i suoi contributi alla struttura Covax di condivisione dei vaccini, fino a un miliardo di euro.

La Germania, nel frattempo, contribuirà con 1,5 miliardi di euro agli sforzi globali contro la pandemia e il G7 nel suo complesso contribuirà con 10,3 miliardi di euro, alcuni dei quali andranno a Covax.

Covax è l’iniziativa sostenuta dall’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) per cercare di garantire un accesso equo a un vaccino tra le economie più sviluppate del mondo e le nazioni più povere.

Giovedì, il direttore generale dell’OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus ha chiesto ai paesi produttori di vaccini di donare i vaccini a Covax, piuttosto che agire individualmente.

L’attuale divario globale sull’accesso ai vaccini significa che alcuni paesi più poveri sono ancora senza vaccini Covid-19, mentre altri, tra cui Canada, Regno Unito, Stati Uniti, Australia e quelli nell’UE, hanno ordinato più dosi di quelle tecnicamente necessarie.

L’informazione libera e indipendente ha bisogno del tuo aiuto. Ora più che mai! Database Italia non riceve finanziamenti e si mantiene sulle sue gambe. La continua censura, i blocchi delle pubblicità ad intermittenza e in ultimo l’immotivata chiusura del conto Pay Pal uniti agli ultimi attacchi informatici non ci permettono di essere completamente autosufficienti.

SOSTIENICI


Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments