Home Coronavirus Aperta un’indagine sull’acquisizione di vaccini Covid-19 nell’Unione europea

Aperta un’indagine sull’acquisizione di vaccini Covid-19 nell’Unione europea

34
0

I pubblici ministeri hanno affermato che il caso è una questione di “altissimo interesse pubblico”

L’ufficio del procuratore dell’Unione europea ha avviato un’indagine sull’approvvigionamento da parte del blocco di miliardi di dosi di vaccino Covid-19, tra accuse di corruzione e rapporti segreti dietro le quinte da parte di diversi membri del parlamento dell’UE.

I funzionari dell’UE hanno annunciato l’indagine in una breve dichiarazione venerdì, confermando “un’indagine in corso sull’acquisizione di vaccini Covid-19 nell’Unione europea”. Hanno aggiunto che il caso segue “un interesse pubblico estremamente elevato” sulla questione, sebbene si siano rifiutati di condividere altri dettagli.

Sebbene i pubblici ministeri siano rimasti in silenzio sull’esatta natura dell’indagine, l’annuncio fa seguito alle accuse dei deputati europei secondo cui il presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen avrebbe condotto in segreto negoziati sul vaccino con il CEO di Pfizer Albert Bourla. Nonostante le richieste di giornalisti, legislatori e un watch dog dell’UE, l’ufficio di von der Leyen non è riuscito ad avere i messaggi di testo personali inviati a Bourla durante i colloqui per quasi 2 miliardi di dosi di vaccino, suscitando accuse di corruzione. 

L’eurodeputato croato Mislav Kolakusic ha preso atto della nuova indagine venerdì, affermando che la decisione è stata presa grazie alle pressioni dei legislatori. Sebbene non sia stato in grado di gettare ulteriore luce sull’indagine, Kolakusic è stato molto critico nei confronti del processo di approvvigionamento dei vaccini dell’UE, sostenendo che accordi per miliardi di dosi sono stati viziati da “corruzione” e segretezza.

“Oggi, 10 di noi eurodeputati hanno posto alla von der Leyen la seguente domanda: quando ci presenterà… la comunicazione che ha avuto con Pfizer durante l’approvvigionamento di 4,5 miliardi di dosi di vaccini in un momento in cui non c’era assolutamente alcuna prova dell’efficacia, e soprattutto della non nocività, di quel prodotto?” ha detto in un tweet all’inizio di questa settimana, definendo la questione il “più grande scandalo di corruzione nella storia dell’umanità”.

Il mese scorso, la Corte dei conti europea ha affermato  di aver chiesto alla Commissione di fornire informazioni sui “negoziati preliminari” per il più grande acquisto di Pfizer dell’UE, inclusi “esperti scientifici consultati e pareri ricevuti, tempi dei colloqui, registrazioni delle discussioni e dettagli dei termini e delle condizioni concordati” – ma ha aggiunto che “nessuno era imminente”. La Commissione europea deve ancora rendere pubbliche le informazioni, alimentando le accuse di corruzione dei deputati europei.

SOSTIENI DATABASE ITALIA (QUI) o sulla pagina dedicata (qui)

Database Italia è attivamente preso di mira da forze potenti che non desiderano che sopravviviamo. Il tuo contributo, per quanto piccolo, ci aiuta a restare a galla. Accettiamo pagamenti volontari peri contenuti disponibili gratuitamente su questo sito Web

SOSTIENI DATABASE ITALIA

Previous articlePutin mette in guardia la Nato contro la “catastrofe globale”
Next articleIl padrino delle auto a guida autonoma afferma che “questa tecnologia non sta andando da nessuna parte: è un’illusione”.