Deep StatePedofilia

Arrestata Ghislaine Maxwell, la complice di Epstein. Tremano i potenti

Ghislaine Maxwell, inglese assidua frequentatrice dei salotti buoni e amica intima del colpevole di violenze sessuali Jeffrey Epstein , è stata arrestata dall’FBI.

Maxwell è stato accusata da molte donne di averle reclutate per fare massaggi a Epstein, durante i quali sono state costrette a fare sesso. Quelle accuse, fino ad ora, non hanno mai comportato accuse penali.

Chi è Ghislaine Maxwell?

Nata a Maisons-Laffitte, Île-de-France, nel 1961, Ghislaine Maxwell è il più giovane dei nove figli di Betty e Robert Maxwell, il magnate dei media proprietario del Mirror Group.

Si diceva che Ghislaine fosse la sua figlia preferita, tanto che l’ex deputato laburista chiamò il suo yacht da £ 15 milioni ($ 18,6 milioni), Lady Ghislaine . Mise sua figlia a capo della sua squadra di calcio di sua proprietà, Oxford United, e quando acquisì il New York Daily News, secondo quanto riferito, mandò Ghislaine a riscaldare la società di Manhattan per il suo arrivo.

Dopo la morte di suo padre nel 1991 – dopo essere apparentemente caduta fuori bordo dal Lady Ghislaine vicino alle Isole Canarie – Ghislaine Maxwell è volata a New York a bordo di un Concorde, lasciando un grande buco di oltre  460 milioni di dollari  che mancavano ai fondi pensione delle compagnie di suo padre .

La ricchezza, lo status e l’influenza della sua famiglia si sono notevolmente ridotti, Maxwell ha trovato qualcosa di sostitutivo nella sua relazione con Jeffrey Epstein. La loro relazione inizialmente era romantica, ma si è evoluta in qualcosa di più simile a quella di un’ amicizia intima, oltree che da confidente e assistente personale. Epstein è stato successivamente condannato per reati sessuali e successivamente è morto in prigione nel 2019.

Nel 2015, Virginia Giuffre, una delle accusatrici di Epstein, fece causa a Maxwell, sostenendo che la dama dei salotti buoni britannica l’avesse diffamata perchè la aveva accusata di mentire riguardo alle violenze. Giuffre accusò Maxwell di averla reclutata per lavorare come massaggiatrice di Epstein all’età di 15 anni, quando era un assistente di spogliatoio nel club Mar-a-Lake di Donald Trump, nel sud della Florida. I documenti rilasciati nell’ambito della causa contengono affermazioni gravissime sul presunto traffico di sesso . 

Nel luglio 2020, dopo essersi nascosta, Maxwell è stata arrestata dall’FBI con l’accusa di essere complice di Jeffrey Epstein.

Maxwell aveva mantenuto un profilo basso, e si era nascosta dopo l’arresto di Epstein  lo scorso luglio con l’accusa di aver abusato e creato una vera e propria tratta di donne e ragazze a Manhattan e in Florida tra il 2002 e il 2005. La ricerca di Maxwell è stata oggetto di intensa speculazione, tanti gli avvistamenti e le indiscrezioni su dove si trovasse negli Stati Uniti e persino all’estero.

E’ stata arrestata nella cittadina di Bradford, nel New Hampshire, alle 8.30.

Epstein, che si è dichiarato non colpevole, si è ucciso nella sua cella nella prigione di Manhattan nell’agosto dell’anno scorso.

L’accusa di 17 pagine presentata dall’FBI accusa Maxwell di una serie di crimini, tra cui la cospirazione per convincere molti minorenni a viaggiare per compiere atti sessuali illegali.

L’accusa descriveva la relazione di Maxwell con Epstein come “personale oltre che professionale” – e che lei aveva avuto ” una relazione intima” con lui dal 1994 al 1997 circa.

Epstein pagò Maxwell “per gestire le loro varie proprietà”, dice il documento.

I documenti del tribunale forniscono dettagli agghiaccianti su come Maxwell avrebbe attirato i minori nell’orbita di Epstein.

Secondo i documenti, Maxwell ha “stretto amicizia” con alcune di queste vittime, “anche simulando interesse verso di loro, chiedendo informazioni sulla loro vita, sulla scuola e sulle loro famiglie”. Lei ed Epstein trascorrevano molto del loro tempo stringendo relazioni con queste ragazze, portandole a fare shopping e al cinema. Le presunta violenze avvenivano, secondo i documenti, nella casetta di Epstein nell’Upper East Side di Manhattan, nella sua tenuta a Palm Beach, in Florida, nel suo ranch a Sante Fe, nel New Mexico, e nella residenza di Maxwell a Londra e nell’isola privata di Epstein dove lo stesso era solito ospitare moltissimi nomi importanti.

Dopo aver sviluppato un rapporto, i documenti affermano che “Maxwell avrebbe cercato di normalizzare gli abusi sessuali per le vittime minorenni, tra l’altro, discutendo di argomenti sessuali, spogliandosi di fronte alla vittima, guardandole mentre si spogliavano e / o essendo presente durante gli atti sessuali che coinvolgevano le vittime minorenni di Epstein ”.

A volte, Maxwell faceva massaggi ad Epstein di fronte alle vittime, mentre altre volte le esortava a massaggiarlo, “incluso il massaggio sessuali”. 

In alcune occasioni, Maxwell era “presente e ha partecipato all’abuso”.

Il padre di Maxwell era il barone dei media britannico Robert Maxwell. Lei Era stata una ex fidanzata di Epstein e una presenza chiave al suo fianco nella sua scintillante vita sociale, che spesso includeva persone ricche, influenti e potenti da tutto il mondo in politica, arte e scienza.

Virginia Giuffre, una delle presunte vittime di Epstein, ha dichiarato in una causa civile che Maxwell l’ha reclutata nella cerchia di Epstein, e l’ha costretta a fare sesso con lui e con gli amici, incluso il principe reale britannico Andrew, che ha negato fermamente le accuse.

Maxwell ha affermato che le accuse di Giuffre non sono vere. Giuffre in risposta ha presentato una denuncia per diffamazione contro Maxwell nel 2015.

Leggi anche :

Davide Donateo

Sono il fondatore e direttore (editor se preferite) di Database Italia. Il mio indirizzo e-mail è: [email protected]

Articoli correlati

Back to top button

Database Italia ha bisogno di te!

Database Italia è finanziato da te, per te. Questo significa  che
ci affidiamo al tuo supporto. Se ti piace
quello che facciamo puoi scegliere di effettuare una sottoscrizione per evitare di visualizzare pubblicità durante la lettura degli articoli.
In alternativa puoi effettuare una donazione tramite PayPal o carta di credito. 

Le donazioni non sono obbligatorie. Puoi continuare tranquillamente la lettura chiudendo questo popup.

Adblock Detected

Caro Utente, stai utilizzando AdBlock... e ti capiamo! Anche noi lo usiamo. Ma il nostro sito ha bisogno di queste pubblicità per rimanere in vita. Disattiva Ad-Block oppure sottoscrivi un Abbonamento a Database Italia a soli 3€ al mese per rimuovere tutte le pubblicità!