Database Italia

ASSALTO A CAPITOL HILL – LA POLIZIA NEGA I DOCUMENTI PER INDAGINI INDIPENDENTI (FOIA)



Cosa sapevano Pelosi e McConnell dell’attacco pianificato al Campidoglio degli Stati Uniti prima che la Camera approvasse l’impeachment per il presidente Trump per incitamento alla violenza?

Il presidente Trump è stato accusato dell’assedio del Campidoglio degli Stati Uniti mercoledì scorso, tuttavia l’FBI ha confermato che l’attacco era pianificato con diversi giorni di anticipo.

Il giornalista investigativo John Solomon ha lanciato una notizia bomba mercoledì sera e ha detto che la polizia di Washington ha respinto la sua richiesta FOIA per i documenti relativi alle indagini sull’assedio del Campidoglio degli Stati Uniti.

Il Freedom of Information Act (FOIA), diffuso in oltre 100 paesi al mondo, è la normativa che garantisce a chiunque il diritto di accesso alle informazioni detenute dalle pubbliche amministrazioni.

La polizia di Washington ha detto che il rilascio dei documenti sarebbe “personalmente imbarazzante”.

“Combatteremo per quei documenti, ma qualcosa mi dice che ciò che c’è in quei documenti ha una rilevanza molto molto importante per quello che è successo su The Hill e la domanda che ho è cosa sapeva Nancy Pelosi, cosa sapeva Mitch McConnell di queste minacce già anticipate “, Ha detto John Solomon all’ex governatore del Missouri Eric Greitens. “Se non lo sapevano allora, è un fallimento dell’intelligence della polizia. Sarebbe grave sapere che c’è qualcosa che non ci hanno detto prima dell’impeachment”.

Solomon ha detto che l’FBI, il NYPD e l’USCP erano a conoscenza in anticipo dei piani di invasione al Campidoglio degli Stati Uniti, tra cui informazioni che minacciano l’omicidio di agenti di polizia.

Se si trattava di un attacco pianificato, non si può accusare il presidente di aver provocato un attacco spontaneo quando era stato pianificato giorni prima.

John Solomon ha anche detto che all’interno di fonti sono trapelate mappe, documenti interni che hanno aiutato i rivoltosi a entrare e muoversi nel Campidoglio.

Il procuratore degli Stati Uniti sta portando un caso di cospirazione che è un’ulteriore prova che l’assedio era stato pianificato.

L’informazione libera e indipendente ha bisogno del tuo aiuto. Ora più che mai… Database Italia non riceve finanziamenti e si mantiene sulle sue gambe. La continua censura, blocchi delle pubblicità ad intermittenza uniti agli ultimi attacchi informatici non ci permettono di essere completamente autosufficienti.
SOSTIENI DATABASE ITALIA



Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

I commenti sono chiusi.