Home Coronavirus AVEVAMO RAGIONE SULLA LUCIFERASI

AVEVAMO RAGIONE SULLA LUCIFERASI

0

Il Dr. Ralph Baric ha usato la Luciferasi per tracciare l’mRNA secondo il sito web del NIH

Il 5 maggio, il dottor Vladimir Zev Zelenko, specialista in COVID di fama mondiale, ha inviato il seguente messaggio dal suo account personale su Gettr: “Il Dott. Baric utilizza l’enzima luciferasi, che emette fluorescenza alla luce nera, come metodo per confermare che viene prodotto l’mRNA. In altre parole, questa tecnologia può essere utilizzata per accertare se qualcuno è vaccinato”.

In altre parole, il dottor Zelenko ha attirato l’attenzione sul fatto che il dottor Ralph Baric aveva confermato l’uso della luciferasi per tracciare e riportare la trascrizione dell’mRNA in un documento medico sul sito web del NIH.

Il Dr. Zelenko si è collegato a un documento medico disponibile presso il NIH dal titolo “Renilla luciferase as a reporter to assessment SARS-CoV mRNA transcription Regulation and Effectiveness of anti-SARS-CoV agent” – e tutto ciò che possiamo conoscere è l’abstract perché quella pubblicazione è scomparso dal sito il giorno dopo .

Luciferase nei vaccini covid

Ecco uno screenshot per dimostrare che l’abstract è ancora mancante. Non è necessaria una laurea in medicina per cogliere le parole importanti qui: “luciferase come giornalista”.

Luciferase come giornalista.

I nostri articoli sulla Luciferasi:

Chi è Ralph Baric

Per essere stati primi giornalisti investigativi al mondo a spiegare quali ingredienti segreti si nascondevano nei vaccini sperimentali contro il COVID (nel novembre 2021) siamo stati bollati dal mainstream come “pazzi” “folli no vax” e “teorici della cospirazione” dal Media Mainstream e da pericolosi disinformatori di regime auto-eletti Fact Checker.

Ricordate quelle campagne diffamatorie, vero? Basta digitare il nostro sito su qualsiasi motore di ricerca Internet.

Previous articleTHE FALL OF THE CABAL – Esposta La Rete Mondiale del Male
Next articleElon Musk: “Annullerò il ban di Trump su Twitter dopo la chiusura dell’accordo”
Fondatore e Direttore Responsabile di Database Italia.