Database Italia

AVVERTIMENTO! Inizia il “Dark Winter”! La fase successiva è la “pandemia digitale” l’inizio delle Cyber ​​Wars

Milioni di persone in tutto il mondo hanno avuto un piccolo assaggio di ciò che può accadere quando la tecnologia fallisce lunedì di questa settimana, quando la maggior parte della rete Google si è interrotta e le persone non hanno potuto accedere ai propri account di posta elettronica Gmail, video di YouTube e molti altri servizi Google.
Per coloro che si affidano a Google per i dispositivi domestici, è stato un campanello d’allarme che fa riflettere.

Ecco  l’annuncio ufficiale di Google  su cosa è andato storto:

Google Cloud Platform e Google Workspace hanno subito un’interruzione globale che ha interessato tutti i servizi che richiedono l’autenticazione dell’account Google per una durata di 50 minuti. La causa principale era un problema nel nostro sistema di gestione delle quote automatizzato che riduceva la capacità del sistema di gestione delle identità centrale di Google, causando la restituzione di errori a livello globale. Di conseguenza, non siamo riusciti a verificare che le richieste degli utenti fossero autenticate e che fossero stati forniti errori ai nostri utenti.

Ma i problemi sono persistiti e ieri sono state segnalate interruzioni simili con Gmail e altri servizi Google.
Questi eventi si sono verificati nel bel mezzo di diversi attacchi informatici segnalati tra altre società tecnologiche, compresi i server del Pentagono, martedì 15 dicembre.

Sei pronto per un blackout di Internet e interruzioni della rete elettrica?

Questi inconvenienti subiti questa settimana con Google non sono NULLA rispetto a quello che probabilmente sta arrivando lungo la strada e che potrebbe essere imminente.

Immagina come sarà la vita senza Internet per un lungo periodo di tempo e dove il servizio elettrico potrebbe diventare molto instabile e anche essere interrotto.

Per coloro che hanno prestato attenzione, i globalisti ci hanno effettivamente avvertito che sarebbe successo già da un po ‘di tempo.

Tempo fa vi abbiamo  riferito dell’evento 201 che è stato ospitato dal World Economic Forum e dalla Bill and Melinda Gates Foundation. Si è trattato di una simulazione di una pandemia mondiale e la risposta a quella pandemia nell’ottobre del 2019, poche settimane prima che l’ ormai famigerato virus COVID19 venisse identificato a Wuhan, in Cina.

Quasi tutto ciò che era stato predetto durante quella simulazione ora è realmente accaduto, tranne una cosa: un blackout di Internet.

All’inizio di quest’anno, nello stesso periodo in cui sono iniziati i dibattiti presidenziali degli Stati Uniti, i media hanno iniziato a usare il termine “Dark Winter”.

Derrick Broze di   The Conscious Resistance ha  creato un documentario di 12 minuti che copre il significato storico di “Dark Winter” e come è stato utilizzato in passato per le simulazioni, proprio come l’Event 201.

L’esercitazione Dark Winter  si è svolta nel giugno 2001, solo pochi mesi prima degli attacchi dell’11 settembre. Questo esercizio ha avuto luogo presso la base dell’aeronautica militare di Andrews a Camp Springs, nel Maryland, e ha coinvolto diversi membri del Congresso, un ex direttore della CIA, un ex direttore dell’FBI, membri del governo e membri privilegiati della stampa. L’esercizio simulava l’uso del vaiolo come arma biologica contro il pubblico americano.

Durante l’esercitazione del Dark Winter le autorità tentano di fermare la diffusione di “pericolose informazioni sbagliate” e cure “non verificate”, proprio come con la simulazione dell’Evento 201. Dark Winter discute ulteriormente la soppressione e la rimozione delle libertà civili, come la possibilità del presidente di invocare “The Insurrection Act”, che consentirebbe ai militari di agire come forze dell’ordine su richiesta di un governatore dello Stato, nonché la possibilità di “Legge marziale”.

La sceneggiatura afferma che la Legge marziale può “includere, ma non sono limitati a, divieto di libera riunione, divieto di viaggio nazionale, quarantena di alcune aree, sospensione del mandato di habeas corpus [cioè arresto senza un giusto processo] e / o processi militari durante l’evento in cui il sistema giudiziario diventa disfunzionale. “

Quello che è importante sapere è che Dark Winter è stato in gran parte scritto e progettato da Tara O’Toole e Thomas Inglesby del Johns Hopkins Center insieme a Randy Larsen e Mark DeMier dell’Analytic Services (ANSER) Institute for Homeland Security. O’Toole, Inglesby e Larsen furono direttamente coinvolti nella risposta ai presunti attacchi all’antrace avvenuti nei giorni successivi all’11 settembre 2001. Queste persone  informarono personalmente il  vicepresidente Cheney su Dark Winter.

Per coincidenza, l’evento 201 è stato ospitato in collaborazione dal Johns Hopkins Center for Health Security,  attualmente guidato  dal coautore di Dark Winter Thomas Inglesby. Tara O’Toole è stata anche un  attore chiave  nella simulazione di Clade X.

Perché i media Mainstream prevedono un “inverno buio”?

L’8 luglio 2020, il Forum economico mondiale si è riunito e ha discusso di una ” pandemia digitale ” che, secondo loro, sarebbe stata molto più disastrosa della pandemia COVID.

Jeremy Jurgens, amministratore delegato del World Economic Forum, ha dichiarato:

Credo che ci sarà un’altra crisi. Sarà più significativa. Sarà più veloce di quella che abbiamo visto con il COVID. L’impatto sarà maggiore e, di conseguenza, le implicazioni economiche e sociali saranno ancora più significative.

Klaus Schwab, fondatore e presidente esecutivo del World Economic Forum, ha dichiarato:

Sappiamo tutti, ma non prestiamo ancora sufficiente attenzione, allo scenario spaventoso di un attacco informatico globale che potrebbe portare a un arresto completo della fornitura di energia elettrica, dei trasporti, dei servizi ospedalieri e della nostra società nel suo insieme. La crisi del COVID-19 sarebbe vista sotto questo aspetto come un piccolo disturbo rispetto a un grave attacco informatico.

Tutti gli occhi sugli Stati Uniti e sul presidente Trump

Negli Stati Uniti, i media alternativi prevedono che il presidente Trump non accetterà i risultati delle elezioni, a causa della evidente massiccia frode degli elettori.
La maggior parte dei rapporti ora afferma che se non riesce a convincere la Corte Suprema a ribaltare i risultati delle elezioni, invocherà la “Legge sull’insurrezione” e dispiegherà i militari a livello nazionale per iniziare presumibilmente ad arrestare persone per “tradimento”.

Il presidente Trump ha scosso il suo gabinetto nelle ultime settimane, apparentemente per ottenere un maggiore controllo sui militari e sulle agenzie di intelligence.
Ma non solo gli Stati Uniti affrontando una guerra civile interna, si prevede che presto ci saranno attacchi dall’esterno degli Stati Uniti, e in effetti sembra che la guerra informatica possa essere già iniziata questa settimana.
La Cina è il nemico più comune degli Stati Uniti ora che è accusato sia dai media Mainstream di proprietà di Pharma, sia da molti anche nei media alternativi, poiché pianificano di attaccare gli Stati Uniti

Questo sembra essere principalmente un attacco informatico, con potenziali attacchi contro le infrastrutture degli Stati Uniti, ma la Cina sembra anche essere coinvolta nel finanziamento di molti dei gruppi di sinistra / marxisti che sicuramente si opporranno al presidente Trump e ai suoi sforzi per rimanere alla Casa Bianca.

Ci sono anche molti altri “punti caldi” in tutto il mondo, soprattutto con paesi intorno al Mar Cinese Meridionale come Taiwan e le Filippine.

In Medio Oriente, Israele e Iran sono praticamente già in guerra, compresa la guerra informatica.

La guerra, in particolare la guerra informatica, sembra essere già iniziata e tutti dovrebbero assolutamente prepararsi per il caos che sembra essere alle nostre porte, con le previsioni del Forum economico mondiale che molto probabilmente si avvereranno, poiché quasi tutto ciò che avevano originariamente previsto e pianificato per quanto riguarda il COVID si è avverato. Non voglio preoccuparvi ma è giusto che io vi avvisi.

Ti andrebbe di contribuire?

L’informazione libera e indipendente ha bisogno del tuo aiuto. Ora più che mai… Database Italia non riceve finanziamenti e si mantiene sulle sue gambe. La continua censura, blocchi delle pubblicità ad intermittenza uniti agli ultimi attacchi informatici non ci permettono di essere completamente autosufficienti.



Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

0 0 votes
Article Rating
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments