Analisi Geo-Politiche non convenzionaliCulturaDeep StateEditorialiEight O’Clock in the MorningPolitica

BENEDETTO XVI E IL SEGNO DELLA FINE DEI TEMPI

Esaminando l’opera in quattro volumi “Il libro della fine dei tempi” di JNSR (Je Ne Suis Rien), edita dalle Edizioni Segno, emergono alcune rivelazioni ricevute dalla veggente su Benedetto XVI, che, stando alle (presunte) parole di Gesù Cristo, sarebbe il Suo “degno rappresentante”, l’unico che può proclamare l’ultimo dogma mariano. Mons. Pasquale Maria Mainolfi, presbitero nella diocesi di Benevento, in una sua testimonianza riportata nei volumi che offrono le rivelazioni private che vanno dal 24/08/2006 al 12/06/2010, scrive:

La “Divina Immacolata Concezione” è l’arma che abbatterà l’orgoglio insensato di satana. Attendiamo con operosa e intrepida fiducia il “Trionfo del Cuore Immacolato di Maria”. [vol. 4, p. 127]

Di seguito ecco alcuni stralci significativi del 2009 e 2010:

Nel NOME santo e benedetto del vostro Signore Gesù Cristo, spetta di diritto al Mio Papa scelto, BENEDETTO XVI, il compito di proclamare il Dogma completo a favore della Mia Santa Madre. Dogma che Santa Bernadetta ebbe la gioia di sentire nel suo cuore: «IO SONO LA DIVINA IMMACOLATA CONCEZIONE». Questo proclama sarà, per tutto il mondo… la Chiave dell’ultima porta da aprire, per vedere il Regno di DIO scendere in mezzo agli uomini. Il Mio Papa è “il secondo candelabro” che illuminerà la Mia Santa Chiesa da cima a fondo, nella sua profondità, come pure nella sua larghezza e lunghezza. L’umiltà del Mio Papa, unita alla santa Umiltà della Mia Santa Madre, diventa una fiamma ardente di Santità che eleva MARIA, Madre della Chiesa e Regina di tutto l’Universo, al rango che Le è dovuto, per volere dell’Altissimo che l’ha scelta per offrire una Madre al Suo Divin FIGLIO, degna della Nascita di un DIO sulla Terra degli Uomini. (16 maggio 2009)

Articoli correlati

La Bestia, che continua a tormentare il Mio Santo Vicario, Benedetto XVI nella Mia Santa Chiesa, dovrà presto scomparire. Con le sue sette teste e i suoi sette peccati capitali coronati, si è impadronita dei Dieci Comandamenti di DIO (le dieci corna), e crede così di avere già vinta la battaglia contro DIO. Solo il Mio degno Rappresentante su questa Terra, il Mio Santo Vicario Benedetto XVI, può definire e realizzare il completamento del Dogma della Mia Santissima Madre: “Io Sono la Divina Immacolata Concezione”. Verità fondamentale di DIO, la sola Verità che salverà questa Umanità Straziata, facendole attraversare questo Mondo antico che sta per scomparire, per penetrare nella Nuova Terra, là, dove il Padre Glorioso aspetta tutti i Suoi figli, appena rinati dallo Spirito e dall’Acqua, mediante Maria, Nostra Madre. (11 maggio 2010)

Alla luce di questi messaggi, Mons. Mainolfi spiega e aggiunge:

Quando la Chiesa riconoscerà e invocherà la Madonna con il titolo di “Divina Immacolata Concezione” si potrà manifestare compiutamente la potenza della Vergine Santa e si realizzerà l’evento atteso da millenni: “Allora il Signore Dio disse al serpente: Io porrò inimicizia tra te e la donna, fra la tua stirpe e la sua stirpe: questa ti schiaccerà la testa e tu le insidierai il calcagno” (Gen 3, 14-15). Nel Messaggio del 27 marzo 2004, Gesù dice a J.N.S.R.: “Figlia Mia, scrivi per tutti. Questo dogma completo: la Divina Concezione Immacolata di Maria, forse non è necessario per gli uomini che si credono superiori a Dio. Ma se io chiedo alla Mia Santa Chiesa di proclamare questo dogma, è perché è necessario vincere satana con questo mezzo divino. Ella può accorciare questo tempo di sventura, perché può entrare in guerra contro satana; le Sue armi sono nel Suo Nome: Io sono la Divina Immacolata Concezione. Il Suo Nome deve essere riconosciuto dalla Mia Santa Chiesa. Qui si trova l’arma che abbatterà l’orgoglio insensato del padrone del Male, perché Maria non gli ha fatto nessuna promessa. Egli sa che Ella deve partorire tutti i figli di Dio, quelli che porta in Se Stessa, nati dallo Spirito e dall’Acqua. [Il libro della fine dei tempi, vol. 3, pp. 220-221]

Ad oggi, il dogma non è stato ancora proclamato. Se le profezie dovessero realizzarsi (come già in parte è stato), sarebbe, dunque, Benedetto XVI a dover proclamare il dogma e questo fa insorgere un interrogativo, che già da molto tempo aleggia tra molti accademici (famosa è la disputa tra canonisti sulla validità della rinuncia di Benedetto ai sensi del can. 332 §2) e comuni fedeli: Benedetto XVI è ancora papa? Se sì, allora, chi sarebbe Bergoglio? La risposta potrebbe venire da un’altra presunta rivelazione ricevuta il 3 agosto 2007 (vol. 1, p.181), che avrebbe preannunciato le “dimissioni” di Benedetto XVI e l’insediamento del suo successore avvenuto nel 2013:

Io desidero che tu continui a scrivere. Vedrai che tutto quello che scriverai è vero e accadrà presto.

I bambini dovranno nascondersi: custoditeli in luoghi sicuri quando tutto questo succederà. Quella situazione sarà come un baluardo comandato dal Male che mobiliterà tutte le sue forze per annientare il Mio Popolo in cammino verso il Rifugio più sicuro che Io gli sto preparando.

Prendi subito nota: questo accadrà verso dicembre, quando la resistenza a Dio già si opporrà dappertutto. Dapprima riguarderà il Vaticano. Prenderà forma una lotta subdola. Come il vento che entra ovunque, il Vaticano sarà invaso da ogni parte, e il Papa non resisterà a causa dei disastri che tutto questo può provocare nella sua stessa città. Egli non dirà parola e acconsentirà a tutto quello che gli si potrà fare. Sarà un’opera del Male che già è pronta in Vaticano: diranno che è «per il Bene del Mondo» che lo toglieranno da lì. Solo colui che prenderà il suo posto sarà responsabile, perché ha preparato tutto con cura. Non temere per la data.

Ed Io ti dico: Sì, tu puoi fare qualcosa. Io ti porrò là dove darai questa informazione. La Chiesa vivrà, qualunque cosa accada, ma è quando la si crederà morta che essa rinascerà. Io sono qui, non avere alcun timore. NO, Io non permetterò più che il Serpente agisca, perché il Padre Mio che Mi ha dato ogni Potere, ha suonato l’Ora della Mia Vittoria. Gli uomini non riconosceranno ancora la Vera Identità di MARIA, Madre di Dio e degli uomini. Ma Dio ha denominato la Sua Santa Madre con la Sua Vera Identità in Cielo: Ella è Regina, Madre della Chiesa, Madre di Dio e degli uomini. E il titolo di Divina, Ella lo detiene fin da quando Dio, Suo Padre, glielo ha dato già da tutta l’Eternità.

PregateLa per salvarvi,

perché Lei è pronta a schiacciare

la testa del Maledetto.

È il tuo Dio che ti parla.

Serviti di questo scritto.

GESÙ, Re e Principe della Pace.

Presto tutti a Gerusalemme. Amen.

Armando Savini

Armando Savini è un economista, saggista, cultore di esegesi biblica e mistica ebraica. Dopo la laurea in Scienze Politiche e un master in HR Management, si è occupato di scienza della complessità e delle sue applicazioni all’economia. Già cultore della materia in Politica economica presso la cattedra del Prof. Giovanni Somogyi alla Facoltà di Scienze Politiche de La Sapienza, è stato docente a contratto di storia economica, economia, HR management e metodi di ricerca per il business. Tra le sue ultime pubblicazioni: Sovranità, debito e moneta. Quello che dovresti sapere e non ti hanno mai detto (‎2021); Miti, storie e leggende. I misteri della Genesi dal caos a Babele (Diarkos 2020); Le due sindoni (Chirico, 2019); Il Messia nascosto. Profezie bibliche alla luce della tradizione ebraica e cristiana (Cantagalli-Chirico, 2019); Maria di Nazaret dalla Genesi a Fatima (Fontana di Siloe, 2017); Risurrezione. Un viaggio tra fede e scienza (Paoline, 2016); Dall’impresa-macchina all’impresa-persona. Ripensare l’azienda nell’era della complessità (Mondadori, 2009).

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Caro Utente, stai utilizzando AdBlock... e ti capiamo! Anche noi lo usiamo. Ma il nostro sito ha bisogno di queste pubblicità per rimanere in vita. Disattiva Ad-Block oppure sottoscrivi un Abbonamento a Database Italia a soli 3€ al mese per rimuovere tutte le pubblicità!