Quantcast
Database Italia

BERGOGLIO SEQUESTRA LA BANCA VATICANA.


Francesco ha trasferito la Banca Vaticana dalla Segreteria di Stato, normalmente presieduta da un Arcivescovo o da un Cardinale Arcivescovo, all’Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica, ovvero ponendo direttamente la Banca , per la prima volta nella sua storia a scacchi , sotto il Papa.

Per tracciare un’analogia un po ‘goffa, questo è simile al Memorandum di azione per la sicurezza nazionale del presidente Kennedy, che ha rimosso la CIA dalla supervisione delle operazioni segrete e ha posto quelle operazioni direttamente sotto l’esercito, cioè direttamente sotto la catena di comando che terminava con la Presidenza.

In effetti, ciò che ha fatto Francesco è spostare l’intero “sistema nascosto di finanza” che è la Banca Vaticana, un partecipante a quel “sistema nascosto” globale su cui ha speculato per così tanto tempo, e posto direttamente sotto il controllo papale.
( Pope Francis Issues Law Reorganizing Vatican Finances )

Secondo la nuova legge, l’ APSA (Administration of the Patrimony of the Apostolic See ) acquisirà la proprietà di fondi, conti bancari e investimenti, compresi gli immobili, precedentemente amministrati dalla Segreteria di Stato dal 1 gennaio 2021,  e dà al Segretariato per l’Economia, guidato prima dal cardinale George Pell e ora dal gesuita p. Juan Antonio Guerrero Alves, poteri di supervisione su enti precedentemente supervisionati dalla Segreteria di Stato.

“Con questa decisione il Santo Padre desidera procedere ad una migliore organizzazione della Curia Romana e ad un funzionamento ancora più specializzato della Segreteria di Stato, che potrà con maggiore libertà aiutare lui ed i suoi successori nelle questioni di maggiore importanza per il bene della Chiesa “.

Questa è la prima ed ufficiale interpretazione di questo evento storico senza precedenti, la seconda ipotesi preferisco non darla perché troppo complottista !!



Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments