Quantcast
Database Italia

Bill Gates investe 250 milioni di dollari nei media per ottenere una copertura migliore sul suo vaccino adiuvato.

Molti di noi non erano a conoscenza di Bill Gates e dei suoi piani per la comunità globale prima della pandemia di coronavirus.

Ma Gates ha fatto notizia negli ultimi mesi e la sua agenda sui vaccini per la razza umana è stata smascherata.

Bill Gates ha fatto notizia quando a luglio ha detto a CBS News che  “potrebbero essere necessarie dosi multiple”  per proteggere gli americani dal coronavirus, una malattia che ha un  tasso di mortalità nei bambini  inferiore rispetto all’influenza stagionale.

Ad agosto Bill Gates ha dichiarato: “La normalità ritornerà solo quando vaccineremo in gran parte l’intera popolazione”.

Bill Gates ha anche elogiato la Cina per la sua “gestione del coronavirus” distruggendo successivamente con svariate dichiarazioni gli Stati Uniti e la loro immagine nel mondo.

Gates viene discusso in modo martellante dai media online mentre continua ad esporre impunemente il suo programma scandalosamente radicale per gli Stati Uniti e il mondo.
In un sondaggio di maggio solo il 55% degli americani ha dichiarato che si vaccinerà “se e quando un vaccino contro il coronavirus sarà disponibile”.

Questo prima che Gates iniziasse a parlare dei suoi diabolici piani per la razza umana.
Sicuramente quel numero è diminuito da quel momento.

Più persone sentono Bill Gates, più inquietante diventa la percezione della situazione.

Quindi ha senso che Gates abbia investito nei media.
La Columbia Journalism Review ha recentemente riferito sull’influenza di Bill Gates sui media.

Gates attraverso la sua fondazione ha donato oltre $ 250 milioni a giornalismo e organi di stampa.

Man mano che i filantropi colmano sempre più le lacune di finanziamento presso le testate giornalistiche – un ruolo che è quasi certo si espanderà nella crisi dei media a seguito della pandemia di coronavirus – una preoccupazione sottovalutata è come questo influenzerà il modo in cui le redazioni riferiscono sui loro benefattori. Da nessuna parte questa preoccupazione è più grande che con la Fondazione Gates, uno dei principali donatori di redazioni e un soggetto frequente di copertura giornalistica favorevole.

Recentemente ho esaminato quasi ventimila donazioni di beneficenza che la Fondazione Gates aveva concesso fino alla fine di giugno e ho scoperto che più di 250 milioni di dollari sono destinati al giornalismo. I destinatari includevano operazioni di notizie come BBC, NBC, Al Jazeera,  ProPublica ,  National Journal ,  The Guardian , Univision,  Medium ,  Financial Times ,  The  Atlantic , Texas Tribune, Gannett,  Washington Monthly ,  Le Monde e il Center for Investigative Reporting ; organizzazioni di beneficenza affiliate a agenzie di stampa, come BBC Media Action e  New York Times“Fondo casi più bisognosi”; società di media come Participant, il cui documentario  Waiting for “Superman”  supporta l’agenda di Gates sulle charter school; organizzazioni giornalistiche come il Pulitzer Center on Crisis Reporting, la National Press Foundation e l’International Center for Journalists; e una varietà di altri gruppi che creano contenuti di notizie o lavorano sul giornalismo, come la Leo Burnett Company, un’agenzia pubblicitaria che Gates ha incaricato di creare un “sito di notizie” per promuovere il successo dei gruppi di aiuto. In alcuni casi, i beneficiari affermano di aver distribuito parte del finanziamento come sussidio ad altre organizzazioni giornalistiche, il che rende difficile vedere il quadro completo dei finanziamenti di Gates nel quarto stato.

La fondazione ha anche contribuito a finanziare un rapporto del 2016 dell’American Press Institute che è stato utilizzato per sviluppare linee guida su come le redazioni possono mantenere l’indipendenza editoriale dai finanziatori filantropici. Un risultato di primo livello: “Ci sono poche prove che i finanziatori insistano o abbiano una revisione editoriale”. In particolare, i dati del sondaggio alla base dello studio hanno mostrato che quasi un terzo dei finanziatori ha riferito di aver visto almeno alcuni contenuti finanziati prima della pubblicazione.

La generosità di Gates sembra aver contribuito a promuovere un ambiente mediatico sempre più amichevole per l’organizzazione di beneficenza più visibile al mondo.

Leggi i nostri articoli su Bill Gates:



Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

I commenti sono chiusi.