Home Analisi Geo-Politiche non convenzionali BOMBA ATOMICA “SPORCA” A ZAPORIZHZHY

BOMBA ATOMICA “SPORCA” A ZAPORIZHZHY

0

Una mini Bomba Atomica Ucraina contro i Russi

Questa storia emerge solo ora, è stato sempre chiaro che nel conflitto Ucraino-USA-NATO contro la Russia glI attori non giocassero a carte scoperte, infatti la maggior parte degli avvenimenti cruciali e importanti emerge sempre e solo dopo qualche settimana.

I sevizi segreti di tutte le parti in guerra sono più che mai in piena attività, proprio oggi è emerso un fatto importante su ciò che accaduto ai primi di Ottobre 2022.

Il giorno 3 ottobre è arrivato un carico speciale nella città di Chernovitsy, una località a poche decine di km da Zaporizhzhia, che comprendeva componenti per l’assemblaggio di un missile, elementi radioattivi adatti alla costruzione di un arma nucleare prelevati dalla centrale nucleare di Chernobil tramite dei tecnici ed esperti in campo nucleare per la costruzione di un ordigno nucleare.

L’evento, programmato per il 10 Ottobre 2022, aveva lo scopo di lanciare un razzo contenente una bomba atomica “sporca”, un ordigno nucleare semi rudimentale di piccola potenza, sopra la centrale di Zaporizhzhia con l’intento di provocare un esplosione nucleare e una reazione atomica più potente grazie all’aiuto della Centrale stessa tale da cancellare tutto il Donbass e poi accusare i Russi di tale evento.

I servizi di intelligence russi sono venuti a conoscenza del piano e la Marina Russa, su ordine di Putin, ha inviato in mare il sommergibile nucleare più importante della flotta Russa: il “Belgorod”, in grado di navigare mesi sott’acqua senza mai emergere e armato con i modernissimi siluri nucleari in grado di viaggiare a circa 150 km orari a 1000m sott’acqua, armato col “siluro Poseidon”, lungo 24 metri con guida autonoma e indipendente, è dotato di una testata super potente di 100 Mt pari al doppio della Bomba Zar.

La capacità del Poseidon è quella di colpire la costa di un potenziale nemico al fine di distruggere importanti elementi costieri e le infrastrutture economiche del nemico arrecando danni inaccettabili al territorio del Paese colpito e creando vaste zone di contaminazione radioattiva in vari tsunami. Tecnologia avanzatissima in possesso solo alla Russia è capace di creare uno tsunami a onda radioattiva talmente grande da poter penetrare per diverse centinaia di km all’interno degli Stati Uniti provocando un disastro nucleare irreversibile per la vita del continente Americano.

Nell’attivare la mobilitazione del “Belgorod” i russi hanno fatto in modo che l’intelligence americana venisse a sapere quale sarebbe stata la risposta Russa in seguito all’attacco alla centrale nucleare di Zaporizhzhy,

inoltre si sono subito mobilitati i servizi segreti inglesi ed europei alla ricerca del sommergibile Russo non più presente alla sua base e divenuto improvvisamente introvabile.

Nel frattempo il presidente Ucraino Zelensky , preoccupato che gli Stati Uniti si sarebbero ritirati dal piano essendo stato scoperto dai russi, acclamava a tutto il mondo la richiesta agli Stati Uniti di lanciare una bomba nucleare “preventiva” alla Russia onde poter attivare comunque il piano segreto a Zaporizhzhy.

Questo ha fatto saltare l’accordo demoniaco fra Ucraina e USA i quali messi al muro da Zelensky, totalmente fuori controllo, si sono subito prodigati a far sapere al mondo che l’omicidio di Daria Dugina è stato attuato fuori dal controllo USA e senza il loro supporto e approvazione. Ecco quindi che questo matrimonio fra l’uomo dal “lavoro sporco” Zelensky e gli USA volge al termine.

Divenuto incontrollabile pare che il suo mandato, da rumor di fondo, abbia i giorni contati, ma se gli USA pensano che possano “defilarlo” accusando i Russi è chiaro che dopo esser venuti a conoscenza dei fatti avvenuti in questi giorni diverrebbe impossibile crederci.

Gianfranco Uccheddu

SOSTIENI DATABASE ITALIA (QUI) o sulla pagina dedicata (qui)

Database Italia è attivamente preso di mira da forze potenti che non desiderano che sopravviviamo. Il tuo contributo, per quanto piccolo, ci aiuta a restare a galla. Accettiamo pagamenti volontari peri contenuti disponibili gratuitamente su questo sito Web

SOSTIENI DATABASE ITALIA

Previous article“11 importanti infrastrutture danneggiate”: quanto si sa delle esplosioni a Kiev e in altre città dell’Ucraina
Next articleVolodin sul regime terroristico di Kiev: il calice della pazienza è traboccato