CoronavirusSalute

CAMPAGNA VACCINALE, UNA POTENZIALE CALAMITÀ PER LA SALUTE PUBBLICA

Se la morte prematura si verifica un anno o dopo, è improbabile che qualcuno sospetti che sia collegata al vaccino. In questo momento, anche i decessi che si verificano entro 24 ore in persone giovani e in buona salute sono attribuiti a una coincidenza, il che è davvero notevole.



Se le prime statistiche sono indicative, stiamo affrontando la più grande calamità della salute pubblica nella storia moderna.

No, non sto parlando di una terza, quarta o quinta ondata di COVID-19.

Sto parlando dell’attuale campagna di vaccinazione.

Non ho dubbi che le morti causate dai vaccini COVID-19 finiranno per superare di gran lunga il numero di morti effettive per COVID-19.

La più grande tragedia qui è che mentre il COVID-19 uccide individui anziani con una salute già compromessa che sono a pochi anni dalla loro morte naturale, i vaccini stanno uccidendo i giovani e in buona salute che in genere hanno molti più decenni da vivere. Dal mio punto di vista, semplicemente non c’è giustificazione per questo. Non esiste un argomento che possa mai rendere OK questo tipo di compromesso.

Altrettanto ingiustificabile è il fatto che la morte entro mesi da un test SARS-CoV-2 positivo è stata automaticamente classificata come morte per COVID-19, mentre la morte entro pochi giorni o addirittura ore dal vaccino viene scrollata di dosso come una coincidenza, non importa quante volte essa succede. È riprovevole il modo in cui vengono attribuite queste morti.

Ora, questi “vaccini” sperimentali per la terapia genica vengono testati su bambini piccoli e persino su neonati di 6 mesi, le cui ramificazioni sono completamente sconosciute.

Secondo Forbes 1 e The New York Times, 2 Moderna ha ufficialmente iniziato a testare il suo vaccino su bambini di età compresa tra 6 mesi e 11 anni. Un totale di 6.750 bambini saranno inclusi nella sperimentazione. I test sui bambini di età compresa tra 12 e 17 anni sono iniziati a dicembre 2020, i cui dati sono ancora inediti. Considerando ciò che sta accadendo nella popolazione adulta, i test su bambini piccoli e neonati sembrano estremamente prematuri e rischiosi oltre ogni immaginazione.

Le morti aumentano di settimana in settimana

Sfortunatamente, non esiste un modo semplice per tenere sotto controllo i decessi correlati al vaccino. Ogni paese ha il proprio meccanismo di segnalazione e le reazioni ai vaccini non sono sempre riportate correttamente.

Negli Stati Uniti, ad esempio, indagini passate hanno dimostrato che solo tra l’1% 3 e il 10% 4 sono mai stati segnalati al Vaccine Adverse Event Reporting System (VAERS), che è un sistema di segnalazione passivo e volontario.

Certo, a differenza di altri vaccini, si suppone che i decessi a seguito della vaccinazione COVID-19 debbano essere segnalati, 5 quindi forse i dati VAERS sono più affidabili per i vaccini COVID-19 che per altri. Al momento, tuttavia, è impossibile confermare che tutte le morti correlate siano state effettivamente segnalate. Al 5 marzo 2021, un totale di 31.079 segnalazioni di reazioni avverse era stato archiviato per i vaccini COVID-19, inclusi 1.551 decessi.

I dati VAERS mostrano che i decessi rappresentano il 4,99% degli eventi avversi. Gli eventi potenzialmente letali rappresentano il 3,56% degli effetti collaterali totali segnalati e la disabilità permanente rappresenta il 2,10% degli effetti collaterali totali segnalati.

Confronto tra COVID-19 e tassi di mortalità dei vaccini

Un’altra difficoltà è abbinare insieme diversi set di dati. Ad esempio, per inserire questi numeri in un contesto più ampio, vorresti sapere quante persone sono state vaccinate a partire dalla stessa data, il 5 marzo 2021.

Anche questo può essere difficile da determinare, poiché le statistiche sulle vaccinazioni 6 useranno spesso ripartizioni come il numero di persone vaccinate per 100 o le dosi di vaccino somministrate, che non ti dicono quante persone sono state vaccinate, visto che alcuni vaccini richiedono una singolo dose mentre altri ne richiedono due.

Accettando queste limitazioni, possiamo almeno avere un’idea approssimativa. Utilizzando le statistiche di Our World in Data, 7 al 5 marzo 2021, 55,55 milioni di americani avevano ricevuto almeno una dose. (Un altro grafico mostra che al 5 marzo 28,7 milioni di americani erano considerati completamente vaccinati, avendo ricevuto tutte le dosi prescritte. Tuttavia, poiché gli effetti collaterali possono verificarsi dopo la prima dose, userò quella statistica.)

Dividendo le morti segnalate, 1.551, per il numero di persone che hanno ricevuto almeno una dose, 55.550.000, si ottiene un tasso di mortalità riferito dello 0,0028%. Se solo il 10% degli eventi avversi viene segnalato al VAERS, stiamo osservando circa 15.510 decessi e un tasso di mortalità dello 0,028%.

Se viene segnalato solo l’1%, potrebbero esserci circa 155.100 decessi e i vaccini potrebbero uccidere lo 0,28% di tutti coloro che li ottengono. Ancora una volta, mentre si suppone che tutti i decessi a seguito della vaccinazione COVID-19 vengano segnalati, non è ancora chiaro se la segnalazione obbligatoria sia effettivamente in corso.

Mentre lo 0,0028% o anche lo 0,28% potrebbe non sembrare una percentuale incredibilmente alta di morti, è difficile giustificare anche una singola morte di un individuo giovane e sano. Per confronto, il rapporto di mortalità per infezione non istituzionalizzata globale da COVID-19, per tutti i gruppi di età, è dello 0,26%. Quelli sotto i 40 anni hanno solo uno 0,01% di rischio di morire di COVID-19 se infettati. 8

A partire da ora, il vaccino potrebbe non corrispondere o superare la letalità del COVID-19 stesso, ma siamo solo tre mesi nella campagna di vaccinazione. Secondo NPR, 9 21,7% della popolazione degli Stati Uniti aveva ricevuto almeno una dose di vaccino a partire dal 16 marzo 2021.

Ci sono validi motivi per sospettare che questi vaccini possano contribuire alla morte più avanti, forse mesi o pochi anni nel futuro. Coloro che finiscono con una disabilità permanente a causa di questi vaccini saranno maggiormente a rischio di morte precoce, per esempio, e non si sa come questi vaccini potrebbero avere un impatto sulla longevità dei bambini.

Se la morte prematura si verifica un anno o più dopo, è improbabile che qualcuno sospetti che sia collegata al vaccino. In questo momento, anche i decessi che si verificano entro 24 ore in persone giovani e in buona salute sono attribuiti a una coincidenza, il che è davvero notevole.

Confronto tra vaccini COVID-19 e vaccini antinfluenzali

Un altro modo per giudicare la letalità dei vaccini COVID-19 è confrontarlo con i vaccini contro l’influenza stagionale che, tra l’altro, rappresentavano la maggior parte delle lesioni da vaccino . Come riportato da The Vaccine Reaction: 10

“Il tasso di morte dopo la vaccinazione con mRNA COVID è molto più alto di quello dopo la vaccinazione contro l’influenza. I dati del CDC consentono solo una stima approssimativa del tasso di decessi a seguito della vaccinazione antinfluenzale. Nella stagione influenzale 2019-2020 il CDC riferisce che il 51,8% della popolazione degli Stati Uniti ha ricevuto un vaccino, che è di circa 170 milioni di persone.

VAERS riferisce che nell’anno solare 2019 (non nella stagione influenzale 2019-2020) ci sono stati 45 decessi a seguito della vaccinazione. Per fornire un contesto, nel 2018 VAERS segnala 46 decessi e nel 2017 riporta 20 decessi.

I 45 decessi nel 2019 si sono verificati a un tasso dello 0,0000265% se calcolato utilizzando il numero di vaccini somministrati nella stagione influenzale 2019-2020. Al 26 febbraio, 47.184.199 vaccinazioni COVID erano state somministrate con 1.136 decessi segnalati a seguito della vaccinazione, che è approssimativamente un tasso dello 0,0024% “.

Queste morti sono pura coincidenza?

Al 5 marzo 2021, il decesso più giovane registrato subito dopo la vaccinazione COVID-19 era di 23. 11 Tra i rapporti più recenti c’è quello di una madre sana di 39 anni che è morta per insufficienza multiorgano solo quattro giorni dopo aver ricevuto la seconda dose del vaccino Moderna. 12

L’età media alla morte dopo la vaccinazione è di 75 anni e oltre, 13 che è quasi identica all’età della morte per il COVID-19 stesso. Tuttavia, mentre il COVID-19 uccide principalmente gli anziani nelle case di cura che hanno molteplici comorbidità, i vaccini stanno tagliando la vita tra gli anziani che sembrano essere relativamente in buona salute.

Gli esempi includono la leggenda del baseball Hank Aaron, morto nel sonno 17 giorni dopo aver ricevuto il vaccino. Aveva 86 anni. La sua morte è stata segnalata come del tutto naturale e non correlata al vaccino. 14

Un altro è quello del campione di boxe Marvin Hagler che, secondo il suo amico Thomas Hearns, è stato ricoverato in terapia intensiva a causa degli effetti collaterali della sua vaccinazione COVID-19. (Hearns aveva pubblicato sui suoi account Instagram e Twitter che Hagler era in terapia intensiva ospedaliera “a combattere i postumi del vaccino” e che voleva che i fan pregassero per la sua guarigione. 15

Da allora i suoi post sono stati rimossi, ma è ancora disponibile uno screenshot di un retweet 16 di Tariq Nasheed.) Hagler morì poco dopo. Aveva 66 anni.

Sospetto che ancora una volta le celebrità inizieranno a morire a causa dei vaccini, più persone potrebbero iniziare a ripensare alla loro decisione di vaccinarsi. I media mainstream e gli ispettori dei fatti alleati dell’industria stanno facendo gli straordinari, tuttavia, per “sfatare” qualsiasi suggerimento di un legame tra morti e vaccini.

Gli effetti collaterali vanno da lievi a gravi

A parte la morte improvvisa, 17 , 18 , 19 , 20 , 21 , 22 che è la più grave di tutte, vengono segnalati una serie di altri effetti collaterali, molti dei quali avranno un impatto significativo sulla qualità della vita. Esempi di effetti collaterali riportati dopo la vaccinazione con i vaccini di Pfizer, Moderna e AstraZeneca da tutto il mondo includono:

Malessere persistente 23 , 24Paralisi di Bell 25 , 26 , 27
Estremo esaurimento 28Linfonodi ingrossati e dolorosi
Grave allergia, comprese reazioni anafilattiche 29 , 30 , 31Trombocitopenia (una malattia del sangue rara, spesso letale) 32 , 33
Sindrome infiammatoria multisistemica 34 e / o miocardite 35Aborti spontanei e parto prematuro. 36 , 37 , 38 Al 5 marzo 2021, erano stati segnalati 85 casi di aborto spontaneo o parto prematuro 39
Convulsioni croniche e convulsioni 40 , 41Grave mal di testa / emicrania che non risponde ai farmaci
Paralisi 42Disturbi del sonno
Effetti psicologici come cambiamenti di umore, ansia, depressione, annebbiamento del cervello, confusione, dissociazione e temporanea incapacità di formare paroleProblemi cardiaci, inclusi disturbi miocardici e tachicardici 43
Cecità, disturbi della vista e disturbi agli occhi 44 , 45Corsa 46 , 47

Come riportato da The Defender, 5 marzo 2021, mentre le segnalazioni di lesioni da vaccino stanno aumentando di numero, sono emerse tendenze coerenti, tra cui le seguenti: 48

  • Complessivamente, il 31% dei decessi si è verificato entro 48 ore dalla vaccinazione
  • Le persone che riferiscono di ammalarsi entro 48 ore dalla vaccinazione rappresentano il 47% dei decessi
  • Circa il 20% dei decessi è correlato al cuore

La maggior parte di questi effetti collaterali proviene dai vaccini Moderna e Pfizer, che utilizzano la tecnologia mRNA. Il vaccino AstraZeneca utilizza un vettore di adenovirus di scimpanzé geneticamente modificato per esprimere invece la proteina spike SARS-CoV-2. Tuttavia, mentre molti speravano che questo vaccino sarebbe stato più sicuro delle versioni con mRNA, questo non sembra essere il caso.

A partire dal 16 marzo 2021, più di 20 paesi europei avevano sospeso l’uso del vaccino di AstraZeneca, in tutto o in parte, a seguito di segnalazioni di coaguli di sangue mortali. 49 , 50 Secondo un rapporto del 2 marzo 2021, 51 di The Defender, i dati del Regno Unito mostrano che il vaccino AstraZeneca ha effettivamente il 77% in più di eventi avversi e il 25% in più di decessi rispetto al vaccino Pfizer.

Come il vaccino di AstraZeneca, anche il vaccino di Johnson & Johnson utilizza un vettore di adenovirus per trasportare il gene della proteina spike SARS-CoV-2 nelle cellule, attivando così le cellule per produrre questa proteina. 52 Business Insider ha creato una tabella di confronto 53 dei quattro vaccini attualmente disponibili negli Stati Uniti e in Europa: Moderna, Pfizer, AstraZeneca e Johnson & Johnson.

I medici preoccupati parlano

Purtroppo, il dibattito sui vaccini non è altro che unilaterale. I professionisti medici che esprimono preoccupazione vengono decisamente ignorati, nonostante il loro numero crescente. Tra di loro c’è il cardiochirurgo e avvocato del paziente Dr.Hooman Noorchashm, che ha recentemente inviato una lettera pubblica 54 al commissario della Food and Drug Administration degli Stati Uniti che descrive in dettaglio i rischi della vaccinazione di individui che sono stati precedentemente infettati da SARS-CoV-2, o che hanno un infezione attiva da SARS-CoV-2.

Sta esortando la FDA a richiedere il pre-screening per le proteine ​​virali SARS-CoV-2 per ridurre il rischio di lesioni e morte a seguito della vaccinazione. Avverte che il vaccino può innescare una risposta immunitaria avversa in coloro che sono già stati infettati dal virus.

L’immunologo Dr.Bart Classen ha anche avvertito che ci sono prove preoccupanti che suggeriscono che alcuni colpi di mRNA possono causare malattie da prioni come l’Alzheimer e la SLA, 55 e il Dr. J. Patrick Whelan, un reumatologo pediatrico specializzato in sindrome infiammatoria multisistemica, ha espresso preoccupazione per i vaccini a mRNA ‘capacità di causare “lesioni microvascolari a cervello, cuore, fegato e reni in modi che non sono stati valutati in prove di sicurezza”. 56

I medici di COVID Ethics vogliono risposte alle domande sulla sicurezza

https://www.bitchute.com/embed/h7dhhHgltO5K/

Il 28 febbraio 2021, una dozzina di medici e scienziati con Medici per l’etica COVID ha pubblicato una lettera aperta all’Agenzia europea per i medicinali (EMA), esprimendo una serie di preoccupazioni sui vaccini COVID-19. Si legge, in parte: 57

“Notiamo che una vasta gamma di effetti collaterali viene segnalata a seguito della vaccinazione di individui più giovani precedentemente sani con i vaccini COVID-19 basati sul gene. Inoltre, ci sono state numerose notizie da parte dei media di tutto il mondo di case di cura colpite da COVID-19 entro pochi giorni dalla vaccinazione dei residenti.

Sebbene riconosciamo che questi eventi potrebbero … essere stati sfortunati coincidenze, siamo preoccupati che ci sia stato e continui a esserci un esame inadeguato delle possibili cause di malattia o morte in queste circostanze … “

Medici per COVID Ethics chiede all’EMA di fornire risposte a una serie di domande, comprese le prove che i vaccini basati sui geni non entreranno nel flusso sanguigno e non si diffonderanno in tutto il corpo e saranno assorbiti dalle cellule endoteliali e che l’attivazione piastrinica non risulterà nella coagulazione intravascolare disseminata.

È importante sottolineare che “richiedono anche prove conclusive dell’esistenza di un’effettiva emergenza al momento in cui l’EMA ha concesso l’autorizzazione all’immissione in commercio condizionata” per tutti e tre i vaccini, visto che nel momento in cui i vaccini sono diventati disponibili, “i sistemi sanitari della maggior parte dei paesi non erano più imminenti. minaccia di essere sopraffatto perché una parte crescente del mondo era già stata infettata e il peggio della pandemia era già diminuito “.

Se l’EMA non riesce a produrre tutte le prove richieste, il gruppo chiede “che l’approvazione per l’uso di vaccini genetici venga ritirata” fino a quando tutti i problemi di sicurezza non saranno stati adeguatamente affrontati.

Cosa fare se ti penti di aver ricevuto il vaccino COVID-19

Se hai già ricevuto il vaccino e ora te ne penti, potresti essere in grado di affrontare i tuoi sintomi usando le stesse strategie che useresti per trattare l’effettiva infezione da SARS-CoV-2. Rivedo queste strategie alla fine di ” Perché il test del vaccino COVID è una farsa “.

Inoltre, se stai riscontrando effetti collaterali, per favore aiutaci a sensibilizzare il pubblico segnalandolo. La difesa della salute dei bambini chiede a tutti coloro che hanno subito un effetto collaterale di un vaccino COVID-19 di fare queste tre cose: 58

Analisi del Dr. Joseph Mercola

L’informazione libera e indipendente ha bisogno del tuo aiuto. Ora più che mai… Database Italia non riceve finanziamenti e si mantiene sulle sue gambe. La continua censura, blocchi delle pubblicità ad intermittenza uniti agli ultimi attacchi informatici non ci permettono di essere completamente autosufficienti.
Fai una donazione seguendo il link sicuro qui sotto
SOSTIENI DATABASE ITALIA

  1. Se vivi negli Stati Uniti, invia un rapporto su VAERS
  2. Segnala l’infortunio su VaxxTracker.com , che è un tracker di eventi avversi non governativi (puoi presentare in forma anonima se lo desideri)
  3. Segnala la lesione sul sito web CHD
  4. https://articles.mercola.com/sites/articles/archive/2021/03/23/covid-19-vaccine-testing-on-children.aspx?ui=34fa29cbfa00b5391685512ec2ab0b2f8ed29d6321c49e56cf1b2a4d306e8cf1b2a4d306e8cf1b2a4d306e8cf1b2a4d306e8cf1b2a4d306e8cf1b2a4d306e8cf1b2a4d306e8cf1b2a4d306e8cf1b2a4d306e8cf1b2a4d306e8cf1b2a4d306e8cf1b2a4d306e8cf1b2a4d306e8cf1b2a4d306e8cf1b2a4d306e8cf1 DM829457 & rid = 1113825167

Articoli correlati

5 1 vote
Article Rating
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Alberto Medici

Concordo al 100%. I morti “precoci” sono la punta dell’iceberg o, per dirla in termini matematico-statistici, la coda estrema della gaussiana: https://www.ingannati.it/2021/03/18/provocazioni-medico-matematiche/

Cortesi Daniela

Siete bravissimi.Ottima informazione.Ho gia’ fatto 2 donazioni da 5 euri.Sono disposta a fare un abbonamento.Fonti eccellenti.Dati oggettivi.Ancora i miei complimenti.Sono una insegn di Milano no-Dad

Davide Donateo

Grazie Daniela! Siamo fieri e grati per queste belle parole di sostegno. Grazie anche per le donazioni, di cuore!

Back to top button

Database Italia ha bisogno di te!

Database Italia è finanziato da te, per te. Questo significa  che
ci affidiamo al tuo supporto. Se ti piace
quello che facciamo puoi scegliere di effettuare una sottoscrizione per evitare di visualizzare pubblicità durante la lettura degli articoli.
In alternativa puoi effettuare una donazione tramite debit card o carta di credito.

Le donazioni non sono obbligatorie. Puoi continuare tranquillamente la lettura chiudendo questo popup.

ABBONATI! Con un piccolo contributo di 3 € al mese potrai leggere tutti gli articoli senza fastidiose pubblicità.

Adblock Detected

Caro Utente, stai utilizzando AdBlock... e ti capiamo! Anche noi lo usiamo. Ma il nostro sito ha bisogno di queste pubblicità per rimanere in vita. Disattiva Ad-Block oppure sottoscrivi un Abbonamento a Database Italia a soli 3€ al mese per rimuovere tutte le pubblicità!