Quantcast
Database Italia

CANADA: “GESTAPO FUORI!”, PASTORE INFURIATO CACCIA POLIZIOTTI CHE CERCAVANO DI IRROMPERE PER FERMARE LA PREGHIERA PASQUALE




Un coraggioso pastore canadese ha cacciato sei agenti di polizia, che tentavano di interrompere il servizio di Pasqua a causa delle restrizioni per il Covid-19, gridando loro ripetutamente “Fuori da questa proprietà”.

Un video dello scontro diffuso sui social media mostra gli ufficiali di fronte a un uomo che è ovviamente scontento di vederli. “Per favore, uscite, uscite immediatamente da questa proprietà”, dice loro il pastore, ripetendo lo stesso messaggio ancora e ancora con una voce sempre più alta e agitata.

L’uomo alla fine inizia a chiamare i poliziotti “Gestapo” e “nazisti”, ordinando loro di “andare via e non tornare senza un mandato”. Gli ufficiali alla fine obbediscono e si allontanano, inseguiti da altre parole furiose : “Persone incredibili, malate, malvagie! Intimidire le persone in una chiesa durante la Pasqua ebraica! “

Il video è stato pubblicato per la prima volta da Artur Pawlowski, un predicatore di strada canadese di origine polacca. Mostra la sua faccia alla fine del video per esprimere la sua indignazione agli spettatori.

Il pastore conservatore risiede a Calgary, Alberta, ed è conosciuto a livello locale per il lavoro di elemosina e per i sermoni infuocati contro la legge della Sharia e, recentemente, le restrizioni del Covid-19. Secondo i media canadesi, è stato ripetutamente multato dalle autorità per aver organizzato proteste in violazione delle norme sanitarie attualmente in vigore nel paese. Le sue opinioni lo hanno reso un bersaglio di critiche da parte degli attivisti di sinistra.

La polizia ha interrotto un altro servizio questa Pasqua, dall’altra parte dell’Atlantico. La polizia di Londra ha fatto irruzione nella chiesa cattolica romana polacca di Cristo Re a Balham, costringendo a cancellare la funzione del Venerdì Santo. Il video dell’incidente è diventato virale e ha suscitato condanne, sia nel Regno Unito che in altre nazioni.

L’informazione libera e indipendente ha bisogno del tuo aiuto. Ora più che mai… Database Italia non riceve finanziamenti e si mantiene sulle sue gambe. La continua censura, blocchi delle pubblicità ad intermittenza uniti agli ultimi attacchi informatici non ci permettono di essere completamente autosufficienti.
SOSTIENI DATABASE ITELIA



Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

fonte RT
0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments