Quantcast
Database Italia

Caos nel Winsconsin: spari e feriti, vigilantes privati scendono in strada dopo che il governatore ha rifiutato di inviare rinforzi

I cittadini di Kenosha, nel Wisconsin, sono scesi in strada prendendosi la responsabilità di proteggere le attività commerciali locali tra disordini e guerriglia in corso, con vigilantes armati visti salire sui tetti e sui negozi per scongiurare saccheggi e atti di vandalismo.

Kenosha ha visto la sua terza notte consecutiva di disordini martedì, scatenata dopo la sparatoria da parte della polizia del 29enne Jacob Blake, un uomo di colore. Le proteste poche ore dopo l’incidente si sono presto trasformate in rivolte, vedendo i rivoltosi saccheggiare innumerevoli attività lunedì, mentre i piromani accendevano circa 37 incendi .

Il caos in città deve ancora raggiungere i livelli visti la sera prima, con cittadini armati che prendono posizione in giro per la città, anche sui tetti, per proteggere le attività commerciali locali.

Anche un certo numero di manifestanti sembrava essere armato nei video che hanno fatto il giro del mondo online. Un live streaming ha catturato una sparatoria in cui si diceva che un giovane fosse stato colpito al petto. È stato visto mentre veniva caricato su un’auto che presto è fuggita dalla scena, ma il suo stato attuale e l’entità delle sue ferite rimangono poco chiari. Secondo quanto riferito, anche una seconda persona è stata colpita nell’incidente, ma non è noto se fosse affiliato alle proteste o semplicemente un passante.

https://twitter.com/KittyLists/status/1298471914785005568

I manifestanti hanno acceso diversi piccoli fuochi, anche se in alcuni casi sono stati spenti da altri manifestanti. Tuttavia, a differenza delle notti precedenti, non sono stati segnalati atti dolosi gravi.

Mentre saccheggi e incendi dolosi sono apparsi meno diffusi, martedì sono scoppiati di nuovo scontri tra manifestanti e polizia, gli attivisti hanno lanciato fuochi d’artificio , mattoni e altri proiettili contro gli agenti, che hanno risposto con i lacrimogeni.

Un importante tribunale di Kenosha è stato teatro di molti degli scontri, dove la polizia ha mantenuto una presenza più pesante che altrove in città, erigendo una barricata attorno all’edificio.

Anche le truppe della Guardia Nazionale sono state dispiegate in tribunale per una seconda notte, dopo che il governatore del Wisconsin Tony Evers ha firmato un ordine esecutivo che raddoppia la presenza della Guardia in città da 125 a 250 membri del personale e dichiara lo stato di emergenza in mezzo alle continue rivolte. Secondo il consigliere per le comunicazioni di Trump Ben Williamson, le forze dell’ordine locali avevano richiesto una forza di 750 guardie e il capo del personale della Casa Bianca Mark Meadows ha offerto a Evers 500 truppe aggiuntive, ma il governatore avrebbe rifiutato. Evers deve ancora affrontare l’accusa.



Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

I commenti sono chiusi.