Database Italia

Casaleggio e associati ed il Nuovo Ordine Mondiale.


Il Covid 19 e la gestione pandemia attraverso la limitazione della libertà rientrano nella regia del progetto Gaia realizzato da Gianroberto Casaleggio nel 2008?
C’è un rischio non così remoto, che il governo giallo rosso stia attuando in Italia il disegno del nuovo ordine mondiale seguendo le indicazioni rilasciate dal fondatore del movimento 5 stelle?

“Gaia il futuro della politica” rappresenta un testamento ideologico che casaleggio ha lasciato ai suoi adepti per la realizzazione dell’allora surreale progetto?
Per i più ignari stiamo parlando di un video prodotto nel 2008 dalla casaleggio e associati nel quale si prevede l’instaurazione di “un nuovo ordine mondiale dominato da internet, questo nuovo ordine si instaurerà a seguito di un conflitto mondiale ed una pandemia che dovrebbe avere inizio proprio nell’anno 2020.
Tutti questi eventi ridurranno la popolazione a 1miliardo”.

Nel video, allora definito da molti fantascientifico, si prevede la sparizione degli Stati nazionali e dei suoi confini , la creazione di una moneta unica di scambio a livello mondiale. Nella visione di Gianroberto casaleggio l’uomo non verrà più sottoposto alla legge del suo Stato, ma a quella dell’ordinamento globale che varrà per ogni singolo abitante del pianeta; non si è più cittadini di stati sovrani, ma cittadini del mondo. Sempre secondo Casaleggio senior questo non avverrà attraverso un processo democratico, ma per mezzo di una serie di shock economici, pandemici e militari, talmente devastanti per portata ed effetti che indurranno l’opinione pubblica ad accettare cambiamenti radicali e limitazioni della libertà, che in contingenze diverse non sarebbero possibili realizzare.
Nel 2054 anno del centenario della nascita di Casaleggio Il mondo sarà governato da 130 famiglie potenti e attraverso l’uso di Google e dell’intelligenza artificiale l’essere umano verrà guidato verso una nuova realtà DIGITALE dove anche il concetto di lavoro così come lo conosciamo noi non esisterà più.
A seguito di quest’ultimo disegno la Casaleggio e associati produrrà nel 2019 un video intitolato “2054 la fine del lavoro come lo conosciamo” video
https://youtu.be/br0Ptwt2ZwI

Inutile dire che lo scenario che viene presentato è esattamente in linea con la visioni del progetto Gaia.
È anche inutile dire che la casaleggio ed associati promuove da diverso tempo sul suo sito questa visione del mondo e ad oggi grazie al casuale avvento del coronavirus tutto si sta gradualmente realizzando.
Il vice ministro del lavoro Castelli rilascia interviste scioccanti sulla crisi dei lavoratori a seguito dell’emergenza covid: “Bisogna aiutare gli imprenditori creativi a muoversi nei nuovi business. Se una persona decide di non andare più a sedersi al ristorante bisogna aiutare l’imprenditore a fare un’altra attività”
Ma ecco qual’era già la visione del mondo del lavoro per Davide Casaleggio nel non lontano gennaio 2019: “Dobbiamo prendere atto che la direzione è questa già da alcuni decenni e ora sta accelerando. Prima ce ne rendiamo conto, prima possiamo mettere in atto strategie per affrontare questo passaggio con efficacia… La sfida è trasformare la disoccupazione e l’inoccupazione in opportunità di crescita attraverso nuove forme di lavoro e supporto alla collettività e grazie a un sistema di formazione adeguato. Il problema della stabilità sociale non è disgiunto da questi temi, anzi è strettamente connesso. ».
A voi l’intera intervista.. https://www.casaleggio.it/news/idee/la-fine-del-lavoro-come-lo-conosciamo/
Nell’intervista la disoccupazione verrà sostituita da un reddito di cittadinanza, (già avvenuto con la loro elezione) e non sarà un governo ad elargirlo bensì un’élite di ricchi che avrà il potere di distribuirlo alla “comunità” e non a caso viene utilizzata proprio questa parola che sta ad indicare un’estensione di applicazione non definita.

Ma Facciamo un passo indietro e cerchiamo di capire quali sono i campi d’azione della Casaleggio e che ruolo svolge nell’attuale governo Conte.
Forse a molte persone sarà passato inosservato, ma da quando il movimento 5 stelle si è insediato nel parlamento il ministero dell’economia ha approvato e finanziato il progetto scolastico chiamato appunto progetto Gaia finalizzato all’educazione di una consapevolezza globale.
Il progetto è rivolto a bambini e studenti di ogni ordine e grado , che invita a sviluppare programmi educativi capaci di “fornire strumenti teorici ed esperienziali al fine di sviluppare competenze che permettano la realizzazione di una società globale”, e a facilitare “L’elaborazione dei saperi necessari per comprendere l’attuale condizione dell’uomo planetario…

Premessa indispensabile per l’esercizio consapevole di una cittadinanza nazionale, europea e planetaria”
Tutto questo è perfettamente in linea con il testamento ideologico di casaleggio, ma in qualche modo sembra che qualcuno non voglia far sapere che dietro a questo progetto finanziato dal ministero ci sia lo zampino del movimento 5 stelle

https://www.progettogaia.eu/index.php?id=presentazione.


Su internet è impossibile trovare collegamenti a riguardo ed il progetto Gaia sembra essere legato all’associazione villaggio globale e al dott Nitamo Montecucco, ma solo ciò che non si fa non esiste e cercando bene abbiamo trovato un bel collegamento indovinate dove? Proprio sulla pagina ufficiale di Beppe grillo gestita guarda caso dalla casaleggio ed associati http://www.beppegrillo.it/paradigma-ecologico-nelleducazione-scolastica-teoria-metodi-e-azioni/?print=print
Il progetto Gaia è stato presentato il 19 luglio del 2018 a Montecitorio dall’onorevole grillino Luigi Gallo presidente della commissione Cultura.
Saranno tutte coincidenze?

Grazie ad Alex Sgarbella per la collaborazione.



Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

0 0 votes
Article Rating
3 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments