CoronavirusSocietàVideo

CHIUSURA ILLEGITTIMA SU RICHIESTA DELLA PROCURA DELLA TORTERIA DI CHIVASSO, RIAPRIRÀ SABATO. SOLIDARIETÀ DAL MONDO CIVILE CONTRO LA DERIVA AUTORITARIA DELLO STATO. VIDEO

Chiusa la Torteria di via Orti a Chivasso | Disobbediente contro provvedimenti anticovid | 6 maggio 2021

Chiusa stamattina, giovedì 6 maggio 2021, dai carabinieri della compagnia di Chivasso la Torteria di via Orti, la cui titolare Rosanna Spatari aveva più volte sfidato le forze dell’ordine non rispettando gli ordini di chiusura e i divieti anti-assembramento.

Il provvedimento di sequestro preventivo, con cambio della serratura del locale da parte di un fabbro, è stato deciso dal giudice di Ivrea Ombretta Vanini su richiesta del procuratore Giuseppe Ferrando.

Sul posto sono presenti anche polizia locale e polizia di Stato allo scopo di contenere eventuali disordini.

Rosanna Spataro non ci sta e assicura che dopo essersi consultata con l’avvocato Sandri e l’avvocato Fusillo l’ordinanza di chiusura è illegittima e che sabato mattina riaprirà regolarmente. Rosanna chiede la presenza di tutti contro la dittatura Covid.



Continuano gli abusi da parte dello Stato e le angherie nei confronti di chi vuole e deve riaprire le proprie attività.

Le violazioni della Costituzione e dei diritti inviolabili dell’uomo e dei cittadini e contribuenti hanno raggiunto i livelli delle più becere dittature.

Alcune persone hanno raggiunto via Orti, su invito della titolare, per protestare contro la chiusura. Tantissime le manifestazioni di solidarietà contro quello che ha l’odore di un abuso bello e buono.
Rosanna Spatari davanti ai cronisti ha affermato: “Quello che sta succedendo è una violazione di legge, anche la mascherina. Vi esorto a svegliarvi e ad arrivare a migliaia davanti alla mia porta”.

Video da LA VOCE

Manifestiamo tutta la nostra vicinanza e solidarietà a Rosanna Spatari. Siamo sicuri che il sovvertimento di ogni regola del vivere civile finirà e il diritto verrà ripristinato.

Chiunque oggi si stia macchiando di reati contro il benessere e la sopravvivenza dei cittadini in virtù di una non ben specificata autorità sarà giudicato presto o tardi dai tribunali e costretto a pagare in sede civile e penale.
Sicuri che la signora Rosanna sarà risarcita per le decisioni illegittime di uno stato alla deriva. Sia forte!

L’informazione libera e indipendente ha bisogno del tuo aiuto. Ora più che mai… Database Italia non riceve finanziamenti e si mantiene sulle sue gambe. La continua censura, blocchi delle pubblicità ad intermittenza uniti agli ultimi attacchi informatici non ci permettono di essere completamente autosufficienti.
Fai una donazione seguendo il link sicuro qui sotto
SOSTIENI DATABASE ITALIA

[jetpack_subscription_form]
5 1 vote
Article Rating
4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
angela

Questa è la storia di alcuni uomini che decisero di cambiare il mondo dedicata alle persone vittime della loro paura:
ci fu un giorno in cui l’umanità non riuscì più a tollerare la sofferenza, la discriminazione e l’ingiustizia.
Nei dieci anni precedenti a questo evento storico, l’umanità lesse questi numeri:

20 milioni di persone non avevano da mangiare e altrettante non potevano curarsi.
5 milioni di bambini erano orfani dei propri genitori.
7 milioni di persone vivevano per strada, senza un tetto.
30 milioni di persone avevano perso il proprio lavoro e non avevano modo di andare avanti.
2 milioni di donne avevano subito stupri o molestie.

E molto altro.
Così, stanchi chi di Dio, chi dell’Universo o della Vita, gli uomini alzarono la testa.

Venne organizzato il più grande comitato umano della storia.
Mai vi fu in passato qualcosa di simile. Mai ci sarebbe stato in futuro.

Si riunirono i più eminenti filosofi, politici, psicologi, pensatori e professori universitari.
Ma anche ingegneri, tecnici, amministratori di ogni nazione.
Alle riunioni parteciparono anche genitori e insegnanti, medici e contadini, operai.

Ognuno dava il suo contributo.

Per 6 mesi interi l’umanità brulicava di idee, speranza, forza e si sentiva una nuova aria.
Riunioni, laboratori, incontri, permisero una crescita della consapevolezza umana come mai vi era stata nella storia dell’umanità.
Era un momento in cui il “risveglio umano” era palpabile, gli uomini diventavano finalmente padroni del proprio destino.

Alla fine venne redatto il documento più importante di sempre.
Venivano messe al bando ogni forma di discriminazione, violenza, ingiustizia.

Veniva sancito il diritto universale alla vita, al rispetto e alla dignità umana.
Con questo documento ufficiale, firmato da ogni persona vivente in quel tempo, si decise che la vita non sarebbe mai più stata ingiusta.

Chi ricorda ancora quei giorni lo fa con le lacrime agli occhi per la commozione.
Nei dieci anni successivi a questa presa di coscienza universale, l’umanità lesse questi numeri:

20 milioni di persone non avevano da mangiare e altrettante non potevano curarsi.
5 milioni di bambini erano orfani dei propri genitori.
7 milioni di persone vivevano per strada, senza un tetto.
30 milioni di persone avevano perso il proprio lavoro e non avevano modo di andare avanti.
2 milioni di donne avevano subito stupri o molestie.

Se anche tu vuoi partecipare a questa rivoluzione Universale, se dopo aver offerto il tuo contributo alla stesura di un documento che cancelli la povertà, la fame, la miseria e l’ingiustizia della faccia della terra, se dopo tutto questo ti resta tempo…

… prova a dare una mano al tuo vicino, a risolvere un problema del tuo quartiere, a fare una scelta faticosa ma giusta, a rinunciare a un vantaggio che deriva da un comportamento non trasparente.

Questo è il mio sostegno alla signora Rosanna Spatari, che con il suo coraggio ha dimostrato rispetto e dignità per se stessa, valori decisamente dimenticati dalla gran parte delle persone, per fortuna non da tutti. Onore alla signora Rosanna Spatari insieme al meritato sostegno e l’augurio più profondo che presto ci siano i giusti cambiamenti che tutti aspettiamo.

Miranda

Io sto con lei!!!Ed ho sempre meno fiducia nelle forze dell’ordine che sono al serviszio di questo governo di traditori,invece che paladini della giustizia,della costituzione e dei cittadini onesti e lavoratori! Inutile trincerarsi dietro alle parole “noi eseguiamo degli ordini” anche le SS eseguivano gli ordini ed hanno massacrato milioni di persone!!!La storia si ripete,eppure avrebbe dovuto insegnarci molte cose,ma noi abbiamo la memoria troppo corta!!!

RoR

Se gli italiani avessero un briciolo del coraggio della signora Rosanna, l’incubo sarebbe finito prima di cominciare.

Rosario Di Rubbo

Non vedo l’ora che questi idioti funzionali vengano relegati in strutture psichiatriche ad alta sorveglianza e sottoposti alle peggiori angherie. Mi auguro che le loro famiglie prendano le distanze da questi criminali e li lascino crepare come meritano. Questa gentaglia non porta solo disonore alla divisa che indossa, porta disonore ad un paese per la cui libertà sono morte milioni di persone. Schifosi corrotti nazisti, la pagherete! Resista Rosanna! Tutti dovrebbero prendere esempio da lei! Disonore anche per coloro che permettono questa vessazioni, e mi rivolgo ai cittadini, vergognatevi, servi mascherati, vergognatevi! In un paese civile, la popolazione avrebbe riempito di calci in culo questi pezzi di merda!

Back to top button

Adblock Detected

Caro Utente, stai utilizzando AdBlock... e ti capiamo! Anche noi lo usiamo. Ma il nostro sito ha bisogno di queste pubblicità per rimanere in vita. Disattiva Ad-Block oppure sottoscrivi un Abbonamento a Database Italia a soli 3€ al mese per rimuovere tutte le pubblicità!