CoronavirusDeep StateEight O’Clock in the MorningSocietà

Come sarà la società segregata dei No Vax?

Articolo di Dott. Joseph Mercola
Traduzione a cura di Oldhunter

Le catene di ristoranti di alto livello come Shake Shack e Union Square Hospitality richiederanno al personale e ai commensali interni di New York e Washington DC di mostrare la prova della “vaccinazione” COVID, a partire dal 7 settembre 2021.

Bar e ristoranti per soli vaccinati sono spuntati anche a Seattle, Los Angeles, San Francisco, Oakland, Philadelphia, Boston, Atlanta, Boulder, St. Louis e New Orleans.

Un numero crescente di aziende private chiede inoltre che i dipendenti partecipino a sperimentazioni mediche sull’uomo o perdano il lavoro. Esempi di alto profilo includono Facebook, Google, Twitter, Lyft, Uber, Saks Fifth Avenue, The Washington Post, BlackRock, Ascension Health, Netflix, Walmart, Walt Disney Corporation e Morgan Stanley

PayPal promette di bloccare le transazioni e cancellare gli account degli “estremisti” e di chiunque metta in pericolo la “comunità a rischio”, il che potrebbe includere qualsiasi colpa, compresa la retorica anti-vaccino. Il presentatore della CNN Don Lemon ha suggerito che alle persone non vaccinate dovrebbe essere vietato l’acquisto di cibo nei negozi di alimentari e che venga loro ritirata la patente di guida.

Nel 2020, la proposta secondo cui le contromisure per il COVID-19 avrebbero dovuto includere la vaccinazione forzata e i passaporti per i vaccinati, avrebbe portato a una società segregata in cui solo coloro che partecipavano all’esperimento dell’inoculazione di un vaccino anti COVID-19 avrebbero goduto dei diritti umani, venne etichettata come una teoria della cospirazione selvaggia indegna di discussione.

Avanti veloce al 2 agosto 2021 e Forbes annuncia: “No Vax, No Service: ecco dove bar e ristoranti negli Stati Uniti richiedono una prova della vaccinazione” [1].

Niente puntura, niente pranzo

Secondo Forbes [2], catene di ristoranti di alto livello come Shake Shack e Union Square Hospitality stanno aprendo la strada, richiedendo a tutto il personale e ai commensali interni di New York e Washington DC di dimostrare di aver ricevuto le dosi richieste di iniezioni per COVID-19, a partire dal 7 settembre 2021.

Il sindaco di New York Bill de Blasio ha salutato la decisione, dicendo che altri seguiranno – e in effetti, lo hanno fatto, con lo stesso de Blasio che ha annunciato il 3 agosto 2021, che la prova della vaccinazione sarà obbligatoria in città per tutti i pasti al coperto, per visitare le palestre e andare al cinema [3]:

“Questo è un luogo miracoloso letteralmente pieno di meraviglie”, ha detto il signor de Blasio. “Se sei vaccinato, tutto questo sarà per te. Ma se non sei vaccinato, purtroppo non potrai partecipare a molte cose”.

Diversi ristoranti di New York stavano già controllando lo stato delle vaccinazione e durante l’ultima settimana di luglio 2021, la San Francisco Bar Owners Alliance ha esortato i suoi 300 membri a richiedere la prova dell’iniezione di COVID-19 o un test COVID negativo per i clienti che desiderano bere qualcosa al chiuso.

Anche diversi ristoranti, bar e cabaret di Los Angeles stanno seguendo l’esempio, così come più di 60 strutture a Seattle. Ristoranti per soli vaccinati sono spuntati anche a Oakland, Philadelphia, Boston, Atlanta, Boulder, St. Louis e New Orleans.

Poiché le contromisure per il COVID sono un’operazione globale a catena [4], la stessa tendenza alla segregazione sta emergendo anche in altri paesi. D’altra parte, in Florida, dove vivo, alle aziende è vietato dalla legge [5 e 6] richiedere ai clienti di mostrare una prova di partecipazione all’esperimento dell’inoculazione anti COVID.

Niente puntura, niente lavoro

Un numero crescente di aziende private richiede inoltre che i lavoratori partecipino alle sperimentazioni mediche sull’uomo altrimenti perdono il lavoro. Come riportato da Axios [7] questo include Facebook, Google, Twitter, Lyft, Uber, Saks Fifth Avenue, The Washington Post, BlackRock, Ascension Health, Netflix, Walmart, Walt Disney Corporati-on e Morgan Stanley.

Come accennato, la Florida vieta alle aziende di richiedere ai clienti di fornire prove della “vaccinazione” COVID, ma non impedisce alle aziende di imporre la vaccinazione ai propri dipendenti.

Per ora, l’ordine dell’inoculazione della Disney riguarda solo i dipendenti stipendiati e non iscritti al sindacato, ma secondo Yahoo! News [8] Disney è in trattative con i dirigenti sindacali che rappresentano i dipendenti del parco a tema e i membri delle sue troupe di produzione cinematografica e televisiva. L’obiettivo è di estendere l’ordine della vaccinazione anche ai dipendenti sindacalizzati.

Nel maggio 2021, la Commissione Pari Opportunità di Lavoro ha decretato che è legale per le aziende chiedere ai dipendenti di sottoporsi alle vaccinazioni anti COVID [9]. Questo nonostante il fatto che i quattro vaccini per il COVID disponibili siano autorizzati solo per uso di emergenza e siano ancora privi di licenza [10]. I test non dovrebbero concludersi prima di altri due anni.

Niente puntura, niente commercio

Escluso da PayPal senza motivo. $5.000 bloccati

Anche le società private hanno il diritto di non imporre i vaccini per il COVID, ovviamente, ma difendere il diritto di scelta dei lavoratori potrebbe ostacolare la loro capacità di condurre affari da quando PayPal ora promette di bloccare le transazioni e cancellare gli account tenuti da “estremisti” e chiunque metta in pericolo le “comunità a rischio” [11] accusa che a questo punto potrebbe includere qualsiasi motivo. 

Vedendo come la Casa Bianca stia promuovendo l’idea che le persone che mettono in discussione la sicurezza e l’efficacia dei vaccini per il COVID stanno “ammazzando la gente” e che il Center for Countering Digital Hate [Centro per il Contrasto all’Odio Digitale] (CCDH) etichetta i discorsi anti-vaccino come una forma di incitamento all’odio, bisogna supporre che PayPal comincerà a chiudere i conti dei cosiddetti “anti-vax”?

Gli imprenditori e gli autonomi che si esprimono contro altre narrazioni ufficiali probabilmente corrono lo stesso rischio. Il venture capitalist David Sacks ha recentemente commentato la situazione [12]:

Quando ho contribuito a creare PayPal nel 1999, è stato a sostegno di un’idea rivoluzionaria. La gente comune non dovrebbe più dipendere dalle grandi istituzioni finanziarie per avviare un’impresa… Ma ora PayPal sta voltando le spalle alla sua missione originaria. Ora sta guidando l’accusa di limitare la partecipazione di coloro che ritiene indegni… Stiamo parlando di… escludere persone e organizzazioni che esprimono opinioni del tutto legittime…

Se la storia fa da guida, presto altre società fintech seguiranno l’esempio… Quando… il tuo nome finisce su una No-Buy List creata da un consorzio di società fintech private, a chi puoi rivolgerti?

Per quanto riguarda l’idea di creare il tuo PayPal o Facebook: a causa dei loro giganteschi effetti di rete e delle economie di scala, non esiste un’alternativa praticabile quando l’intero settore collabora per negarti l’accesso.

Cacciare le persone dai social media le priva del diritto di parlare nel nostro mondo che è sempre più online. Bloccarli fuori dall’economia finanziaria è peggio: li priva del diritto di guadagnarsi da vivere. Abbiamo visto come la cultura della cancellazione può distruggere la propria capacità di guadagnare un reddito, ma ora le persone cancellate potrebbero trovarsi senza un modo per pagare beni e servizi.

Prima, i dipendenti cancellati che non avrebbero mai più avuto l’opportunità di lavorare per un’azienda Fortune 500 avevano almeno la possibilità di mettersi in proprio. Ma se non possono acquistare attrezzature, pagare dipendenti o ricevere pagamenti da fornitori e clienti, quella porta si chiude anche per loro”.

Se questa tendenza continua, cosa che probabilmente succederà, alle persone che mettono in discussione i vac-cini per il COVID e/o si rifiutano di partecipare alla sperimentazione umana potrebbe essere impedito di avere una carta di credito o un conto bancario?

Niente puntura, niente cibo

Don Lemon sostiene che i non vaccinati non dovrebbero essere in grado di andare a fare la spesa, divertirsi o lavorare…
https://www.youtube.com/watch?v=EhlGC4EZ4Is

Alcuni stanno proponendo punizioni ancora più severe per i non vaccinati. Tuttavia, per alcuni leader di opinione non è bastevole che le persone non vaccinate non possano entrare in un bar o un ristorante e che potrebbero non essere in grado di inviare o ricevere denaro per beni e servizi utilizzando PayPal (e potenzialmente altri servizi di transazione digitale).

Ad esempio, il presentatore della CNN Don Lemon ha recentemente suggerito che alle persone non vaccinate dovrebbe essere vietato l’acquisto di cibo e la patente di guida dovrebbe essere tolta [13 e 14].

“Perché il fascismo è così comunemente associato al genocidio…? Perché ha bisogno di una forza unificante abbastanza potente da spazzare via ogni resistenza”, dice Charles Eisenstein.

Vorrei che tu facessi un esperimento mentale e ci pensassi dall’inizio alla fine.

Come sarebbe la tua vita se ti fosse:

  1. Vietato guidare
  2. Vietato lavorare e guadagnare uno stipendio
  3. Vietato inviare o ricevere denaro online
  4. Vietato avere un conto in banca e una carta di credito
  5. Vietato mangiare del cibo in un ristorante (supponendo che in qualche modo tu abbia i soldi per pagarlo)
  6. Vietato l’acquisto di cibo in un negozio di alimentari (di nuovo, supponendo che in qualche modo tu abbia i soldi per pagarlo)

Lemon e innumerevoli altri stanno effettivamente dicendo che è accettabile rendere la metà della popolazione degli Stati Uniti dei senzatetto e farla morire di fame per prevenire, in teoria, la diffusione di un’infezione che, finora, ha avuto un tasso di sopravvivenza del 99,74%? [15]
Morale di gruppo 

Per capire cosa sta realmente accadendo e cosa sta ottenendo la retorica di Lemon, consiglio vivamente di leggere l’articolo di Charles Eisenstein “Mob Morality and the Unvaxxed“. È un pezzo eccellente e che fa riflettere. Ecco alcuni estratti scelti [16]:
«Vorremmo supporre che società moderne come la nostra abbiano superato le usanze barbare come i sacrifici umani… nella realtà non uccidiamo la gente nella speranza di placare gli dei e ristabilire l’ordine. Oppure è proprio questo che facciamo?…
Non solo qualsiasi vittima sarà come l’oggetto di un sacrificio umano. Come dice la [studiosa di diritto Roberta] Harding, le vittime devono essere, “nella società, ma non della società”. Ecco perché, durante la peste nera, le folle si aggiravano per uccidere ebrei in quanto “avvelenavano i pozzi”.

L’intera popolazione ebraica di Basilea fu bruciata viva, una scena ripetuta in tutta l’Europa occidentale. Eppure questo non era il principale risultato del preesistente odio violento verso gli ebrei in attesa di una scusa per esplodere; ma perché le vittime erano necessarie per allentare la tensione sociale, e l’odio, strumento di tale liberazione, confluì opportunisticamente sugli ebrei…

Combattere l’odio” è combattere un sintomo. I capri espiatori non devono essere i colpevoli, ma devono essere marginali, emarginati, eretici, violatori di tabù o infedeli di un tipo o dell’altro… Se non sono già marginali, devono diventarlo…

Superare le categorie sinistra-destra per una nuova promettente classe di capri espiatori, gli eretici dei nostri tempi: gli anti-vaccinisti. Essendo una sottopopolazione facilmente identificabile, sono candidati ideali come capro espiatorio. Poco importa se qualcuno di questi rappresenta una vera minaccia per la società… la loro colpa è irrilevante per il progetto di ristabilire l’ordine tramite un sacrificio di sangue…

Tutto ciò che occorre è che una classe disumanizzata susciti la cieca indignazione e rabbia necessarie per incitare al parossismo della violenza unificante. Più rilevante per i tempi attuali, questa energia primaria della folla può essere imbrigliata a favore di fini politici fascisti..

I soggetti sacrificali trasmettono un insieme di contaminazione o contagio; così la loro eliminazione purifica la società. Conosco persone nel campo della salute alternativa che sono considerate così impure che se menziono i loro nomi in un Tweet o in un post di Facebook, il post potrebbe essere cancellato…

La pronta accettazione da parte del pubblico di una tale vergognosa censura non può essere spiegata unicamente nei termini del suo credere al pretesto del “controllo della disinformazione”. Inconsciamente, la gente riconosce e si conforma al programma secolare di avvolgere la sottoclasse dei paria col marchio dei contaminati…

Questo programma è ben avviato contro i Covid-novax, che vengono descritti come pozzi neri ambulanti di germi che potrebbero contaminare i Confratelli Consacrati (i vaccinati).

Oggi mia moglie ha sfogliato una pagina Facebook di agopuntura… dove qualcuno ha chiesto: “Qual è la parola che mi viene in mente per descrivere le persone non vaccinate?” Le risposte erano parole come “sporcizia”, ​​”stronzi” e “mangiamorte”. Questa è proprio la disumanizzazione necessaria per creare una classe di persone per la purificazione…

Preparare qualcuno alla rimozione in quanto depositario di tutto ciò che è male, aiuta ad accumulare su di loro ogni immaginabile calunnia. Quindi sentiamo nelle pubblicazioni tradizionali che gli anti-vaccinisti non solo stanno uccidendo la gente, ma sono dei narcisisti furiosi… ed equivalgono a dei terroristi nazionali”.

Di fronte a un territorio pericoloso 

Se nel profondo delle tue viscere senti che stiamo accelerando verso un territorio pericoloso, probabilmente hai ragione. Il pubblico “vaccinato” è attivamente incoraggiato e manipolato sia dai media che dai dirigenti del governo a disprezzare e augurare letteralmente la morte ai non vaccinati, e questa è davvero una cosa molto pericolosa. Genera una mentalità di massa priva di ragione e logica, che può avere conseguenze tragiche.

«Perché il fascismo è così comunemente associato al genocidio, quando come filosofia politica esso riguarda l’unità, il nazionalismo e la fusione di potere corporativo e statale?” chiede Eisenstein [17].

È perché necessita di una forza unificante abbastanza potente da spazzare via ogni resistenza. Il “noi” del fascismo richiede un “loro”. La maggioranza dotata di civica morale vi partecipa volentieri, sicura che è per un bene più grande. Qualcosa deve essere fatto. Anche i dubbiosi sono d’accordo, per la loro sicurezza.

Non c’è da stupirsi che le istituzioni autoritarie odierne sappiano, come d’istinto, di fomentare l’isteria verso i… non vaccinati. Il fascismo attinge, sfrutta e istituzionalizza gli istinti più nascosti.

La pratica di creare classi disumanizzate di persone e poi ucciderle è più antica della storia… La campagna contro i non vaccinati, da parte di quelli vestiti con il camice bianco da laboratorio della Scienza, armati di dati distorti e sventolando lo stendardo dell’altruismo, incanala un impulso brutale e antico».

La Costituzione offre ancora una certa misura di protezione negli Stati Uniti, ma potrebbe essere ingenuo presumere che verrà rispettata nel lungo termine a meno che la gente non lo pretenda. In Australia, i militari stanno ora vagando per le strade di Sydney per assicurarsi che nessuno si allontani dalla sua porta di casa, perché il paese sta attuando quello che finora è uno dei suoi blocchi più severi [18].

Alimentando le fiamme della rabbia e dell’odio, il primo ministro Scott Morrison ha dichiarato che gli australiani vaccinati potrebbero essere in grado di recuperare parte della loro mobilità quando il tasso di vaccinazione raggiunga il 70% e che i blocchi totali potrebbero essere evitati del tutto se il tasso di vaccinazione raggiungesse l’80%.

“Se vieni vaccinato, per te ci saranno regole speciali”, ha detto Morrison ai giornalisti. “Come mai? Perché se sei vaccinato, presenti meno rischi per la salute pubblica”.

Una persona razionale potrebbe chiedersi se Morrison manterrebbe effettivamente la sua parola. Una persona accecata dalla rabbia probabilmente non lo farà, ma indirizzerà invece la propria frustrazione sugli ostacoli che impediscono al tasso di vaccinazione di raggiungere quella soglia magica con cui crede che la libertà verrà ripristinata.

Note

  1. Forbes 2 agosto 2021, https://www.forbes.com/sites/suzannerowankelleher/2021/08/02/no-vax-no-service-bars-restaurants-proof-of-vaccination/?sh=223a138090f0
  2. ibidem
  3. New York Times 4 agosto 2021, https://www.nommeraadio.ee/meedia/pdf/RRS/Rockefeller%20Foundation.pdf
  4. Scenari per il futuro della tecnologia e dello sviluppo internazionale, https://www.nommeraadio.ee/meedia/pdf/RRS/Rockefeller%20Foundation.pdf
  5. Stato della Florida Ordine esecutivo 21-81, https://www.flgov.com/wp-content/uploads/2021/04/EO-21-81.pdf
  6. JDsupra 13 maggio 2021, https://www.jdsupra.com/legalnews/florida-legislation-bans-businesses-6984863/
  7. Axios 30 luglio 2021, https://www.axios.com/companies-require-vaccine-covid-netflix-facebook-3d73f8bb-7b7b-4ab0-8035-ea9a78a6783d.html 
  8. Yahoo! 30 luglio 2021, https://www.yahoo.com/lifestyle/disney-require-employees-covid-19-210139387.html?guccounter=1
  9. Axios 28 maggio 2021, https://www.axios.com/employers-coronavirus-covid-vaccine-require-incentives-e8f5426e-62c5-40cd-9075-86fe72e8dc84.html
  10. FDA.gov Autorizzazione all’uso di emergenza, https://www.fda.gov/emergency-preparedness-and-response/mcm-legal-regulatory-and-policy-framework/emergency-use-authorization
  11. NY Post 29 luglio 2021, https://nypost.com/2021/07/29/forget-using-paypal-if-your-views-run-afoul-of-this-left-wing-group/
  12. BariWeiss.substack.com 30 luglio 2021, https://bariweiss.substack.com/p/get-ready-for-the-no-buy-list?r=d8o30&utm_campaign=post&utm_medium=web&utm_source=email
  13. Fox News 31 luglio 2021, https://www.foxnews.com/media/cnn-don-lemon-rules-force-vaccinations-freedom-liberty
  14. Air.TV Lemon dice … I non vaccinati non possono lavorare o avere una patente di guida, https://www.air.tv/watch?v=bbWpmFGWTQamWRmckXqhWA&share=true
  15. Annali di Medicina Interna 2 settembre 2020 DOI: 10.7326/M20-5352, https://www.acpjournals.org/doi/10.7326/M20-5352
  16. Sottostack di Charles Eisenstein 1 agosto 2021, https://charleseisenstein.substack.com/p/mob-morality-and-the-unvaxxed
  17. ibidem
  18. NPR 30 luglio 2021, https://choice.npr.org/index.html?origin=https://www.npr.org/sections/coronavirus-live-updates/2021/07/30/1022685816/australia-sydney-lockdown-covid-coronavirus-troops 

Il modo migliore per assicurarti di vedere i nostri articoli è iscriverti alla mailing list sul  sito Web, riceverai una notifica via email ogni qualvolta pubblicheremo un articolo. Se ti è piaciuto questo pezzo, per favore considera di condividerlo, seguirci sul tuo Social preferito tra Facebook , Twitter , Instagram, MeWe, Gab, Linkedin (basta cercare “Database Italia”) o su Telegram (Il nostro preferito) oppure sostenendoci con una donazione seguendo le modalità indicate nella pagina “Donazioni”   Tutti, hanno il mio permesso per ripubblicare, utilizzare o tradurre qualsiasi parte dei nostri lavori (citazione gradita). Davide Donateo – Fondatore e direttore di Database Italia.

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Caro Utente, stai utilizzando AdBlock... e ti capiamo! Anche noi lo usiamo. Ma il nostro sito ha bisogno di queste pubblicità per rimanere in vita. Disattiva Ad-Block oppure sottoscrivi un Abbonamento a Database Italia a soli 3€ al mese per rimuovere tutte le pubblicità!