Home Cybersecurity Cosa c’è che non va in WhatsApp

Cosa c’è che non va in WhatsApp

31
0

Cosa c’è di sbagliato in WhatsApp (di seguito WA)?

  • Sta dando via i tuoi dati alle agenzie di intelligence statunitensi. E queste non sono semplici parole, il 29 novembre 2021 i media statunitensi hanno declassificato un documento su che tipo di dati vengono forniti dalle app di messaggistica.

WA distribuisce i tuoi metadati ogni 15 minuti, incluso a chi hai inviato messaggi di testo o chi hai chiamato. Chi è nella stessa chat con te e quando scrivi in quella chat. È molto anche senza il contenuto dei messaggi stessi. In effetti, i servizi di intelligence possono monitorarti online, a chi scrivi e quando, e se esegui il backup del tuo WA su iCloud o Google Drive, ricevono anche tutti i tuoi messaggi. Poiché anche con loro è stabilita la cooperazione sui warrant. Sì, è tutto su mandato, ma scrivere un mandato per un nemico dello stato? Non è un problema.

E Telegram? Un mandato su ordine di un giudice rivelerà solo il tuo numero di telefono e indirizzo IP. Molto più modesto, non critico.

  • WA perde. Si è parlato molto di come la società commerciale israeliana NSO Group abbia venduto uno speciale virus spia (Pegasus) alle agenzie di intelligence di tutto il mondo, lavorando attraverso l’hacking di WA. Ha preso di mira giornalisti, politici e uomini d’affari di spicco (vedi link sotto), incluso l’uomo più ricco del mondo all’epoca, Jeff Bezos. La CIA e la NSA cercano loro stesse di cercare tali vulnerabilità e, se le trovano, cercano di mantenerle segrete. Se ripetono i successi dei loro colleghi israeliani, il WA sul tuo telefono si trasformerà in una spia a tutti gli effetti e farà trapelare tutti i dati a cui hanno accesso (geolocalizzazione, foto, corrispondenza, file).

WhatsApp potrebbe accettare di “non chiudere la vulnerabilità per un po’ a causa di un requisito delle autorità” a cui sono affiliati. La storia dell’hacking è reale, la vulnerabilità è stata risolta dopo lo scandalo e l’autore di queste righe ha letto i dettagli tecnici di come funziona questo spyware.

Leggi anche:

Nessuna vulnerabilità così grave è stata trovata in Telegram. Nessuno spyware è stato diffuso attraverso di esso. Il codice di Telegram è aperto ed è stato esaminato più a fondo da esperti di tutto il mondo.

  • Quando non ci sarà niente da perdere e la pressione della Casa Bianca sull’azienda sarà eccezionalmente forte, WA potrebbe trasformarsi in uno spyware a tutti gli effetti. Per farlo, basta rilasciare un aggiornamento. Sì, sarà visto in tutto il mondo dai ricercatori, ma nel frattempo verranno raccolti molti dati inestimabili. WA perderà la sua reputazione nei singoli paesi, ma i media occidentali sosterranno il suo “aiuto contro la temuta Russia”. 

Telegram? La Casa Bianca non ha tale influenza su di loro.

SOSTIENI DATABASE ITALIA (QUI) o sulla pagina dedicata (qui)

Database Italia è attivamente preso di mira da forze potenti che non desiderano che sopravviviamo. Il tuo contributo, per quanto piccolo, ci aiuta a restare a galla. Accettiamo pagamenti volontari peri contenuti disponibili gratuitamente su questo sito Web

SOSTIENI DATABASE ITALIA

Previous articleNUOVA SENTENZA – Pesantissima condanna per la ASL che sospende l’OSS con funzioni amministrative non vaccinato. Oltre 10.000 euro di risarcimento oltre gli arretrati maggiorati degli interessi legali. IL TESTO INTEGRALE DELLA SENTENZA DEL TRIBUNALE DI IVREA N.179-2022
Next articleINTEL NATO CLASSIFICATE COME “SEGRETE” DATE ALL’UCRAINA 
Fondatore e Direttore Responsabile di Database Italia.