Home Ambiente Cosa hanno in comune la Bill & Melinda Gates Foundation, il rilascio...

Cosa hanno in comune la Bill & Melinda Gates Foundation, il rilascio di zanzare geneticamente modificate, il CRISPR e la 4a rivoluzione industriale del World Economic Forum?

0

Allacciate le cinture, sarà interessante. L’8 marzo 2022 un articolo sembrava sfuggire al radar di molti. L’articolo era intitolato

“Milioni di zanzare geneticamente modificate potrebbero presto ronzare in Florida e California. Ecco perché”

In sintesi

  • L’Agenzia per la protezione dell’ambiente ha approvato il rilascio di oltre 2 miliardi di zanzare maschi geneticamente modificate in Florida e California a seguito di un programma pilota lo scorso anno nelle Florida Keys.
  • Oxitec, la società di biotecnologie che ha sviluppato le zanzare, afferma che l’obiettivo del progetto è ridurre la trasmissione di malattie dannose, come la dengue, la Zika e la febbre gialla.

https://eu.usatoday.com/story/news/nation/2022/03/08/genetically-modified-mosquitoes-florida-california/9424548002/

Un anno prima, nel 2021, sono state rilasciate negli Stati Uniti le prime zanzare geneticamente modificate

“La società di biotecnologie Oxitec lancia un controverso test sul campo dei suoi insetti in Florida dopo anni di respingimento da parte dei residenti e complicazioni normative”

https://www.nature.com/articles/d41586-021-01186-6

Ciò che è interessante è l’azienda di biotecnologie Oxitec che ha sviluppato le zanzare. Prima del 2022 BMGF aveva finanziato Oxitec per un importo di 8,7 milioni di dollari, un importo non inconsistente. Tuttavia, ciò è stato superato nel marzo 2022 con una donazione di $ 18,3 milioni portando l’importo totale a $ 27 milioni.

È anche interessante notare che Oxitec è un membro partner del World Economic Forum

Nel 2010 è apparso un articolo su Science Magazine in cui i ricercatori stavano cercando di trasformare le zanzare in vaccinatori volanti. Sembra pazzesco, non è vero? 

Ha fallito, ma ciò non ha ancora impedito a Gates di finanziare quest’area.

https://www.sciencemag.org/content/article/researchers-turn-mosquitoes-flying-vaccinators-rev2

Ma dove si inserisce CRISPR nell’equazione? In un articolo del 2018 sul sito del WEF è stato pubblicato un articolo intitolato

“Questi scienziati hanno spazzato via una popolazione di zanzare hackerando il loro DNA con CRISPR”

https://www.weforum.org/agenda/2018/09/scientists-wiped-out-a-mosquito-population-by-hacking-their-dna-with-crispr

Sembra tutto molto 4a rivoluzione industriale. Forse è perché lo è. Nel 2018 il “compagno di merende” di Klaus Schwab, Yuval Noah Harari, in un discorso intitolato “Will The Future Be Human?” parlava di hacking umano.

Tre anni dopo Harare era di nuovo in gioco avvertendo che gli esseri umani sarebbero stati “hackerati” se l’intelligenza artificiale non fosse stata regolamentata a livello globale

https://www.cbsnews.com/news/yuval-harari-sapiens-60-minutes-2021-10-29/

Ma torniamo al CRISPR. Cos’è CRISPR? Secondo il New Scientist, CRISPR è una tecnologia che può essere utilizzata per modificare i geni e, in quanto tale, probabilmente cambierà il mondo. L’essenza di CRISPR è semplice: è un modo per trovare un frammento specifico di DNA all’interno di una cellula. Dopodiché, il passaggio successivo nell’editing del gene CRISPR è solitamente quello di alterare quel pezzo di DNA.

https://www.newscientist.com/definition/what-is-crispr/

Saresti sorpreso di sapere che BMGF ha anche finanziato CRISPR Therapeutics per 3 milioni di dollari?

Nel gennaio 2022 il “Dr” Bill Gates ha pubblicato un video chiamato

Come CRISPR potrebbe salvare vite e porre fine alle malattie

Per un’improbabile coincidenza, il WEF ha anche un partner CRISPR chiamato Mammoth Biosciences

CRISPR è stato inserito anche nei programmi TV. Nel 2016 in un episodio di The Blacklist (Stagione 4 Episodio 7) CRISPR è stato al centro della trama.

Non è un segreto che Gates ha avuto un interesse per la malaria e le zanzare per anni e ha pompato una grande quantità di denaro per finanziare gli studi sulla malaria. Uno dei principali istituti in cui ha investito molto è l’Ifakara Health Institute in Tanzania, che ha ricevuto 22 milioni di dollari.

Altre società farmaceutiche che hanno finanziato Ifakara sono GSK Vaccines Institute for Global Health, Novartis e The Wellcome Trust. Altri importanti partner di finanziamento sono CDC, John Hopkins (finanziato dalla fondazione Rockefeller) e, ultimo ma non meno importante, l’OMS

https://ihi.or.tz/our-partners/

Il Direttore Scientifico di Ifakara è Fredros Okumu. Okumu è un giovane leader globale del WEF.

https://www.weforum.org/agenda/authors/fredros-okumu/

È anche membro del Malaria Policy Advisory Group (MPAG) – precedentemente chiamato Malaria Policy Advisory Committee – fornisce consulenza strategica e indipendente all’OMS su tutte le aree tecniche relative al controllo e all’eliminazione della malaria. MPAG riunisce alcuni dei massimi esperti mondiali di malaria e si riunisce due volte l’anno a Ginevra.

https://www.who.int/groups/malaria-policy-advisory-group

L’OMS è anche un partner del WEF ed è stata finanziata per centinaia di milioni da BMGF.

È qui che inizia a diventare ancora più interessante. In un discorso TED che Okumu ha tenuto nel 2017, ha affermato che “l’OMS ha fissato un obiettivo per il 2030 per eliminare la malaria da 35 paesi. L’Unione Africana ha fissato un obiettivo per il 2030 per eliminare la malaria dal continente”

Agenda 2030 di nuovo in gioco.

Il presentatore del discorso TED ha posto una domanda affascinante proprio alla fine del suo breve discorso informativo in cui ha discusso i modi tradizionali di combattere la malaria usando reti da letto, ecc. Ha completamente ignorato il contenuto del suo discorso e ha chiesto:

“Cosa ne pensa degli scienziati che usano CRISPR per uccidere le zanzare?”

Okumu ha detto “Stiamo parlando di una malattia che uccide ancora 429.000 persone per lo più bambini africani, ci sono paesi che hanno ridotto del 60% la malaria, ma dobbiamo ancora fare di più per arrivare a zero. C’è già una prova di principio che le tecniche di editing genetico come il CRISPR possono essere utilizzate efficacemente per trasformare le zanzare in modo che o non trasmettano la malaria, chiamiamo alterazione della popolazione, o che non esistano più, soppressione della popolazione. Ci sono anche prove che se si rilascia solo un piccolo numero di zanzare geneticamente modificate, si può effettivamente ottenere l’eliminazione molto rapidamente”.

Interessante: modifica dei geni, alterazione della popolazione, soppressione ed eliminazione

Basta passare a 8 minuti e 30 secondi e ascoltare gli ultimi 4 minuti, è una vera rivelazione.

Quindi quali conclusioni possiamo trarre. Non c’è dubbio che Gates stia cercando di finanziare ogni lato della medaglia della malaria e anche il WEF ci ha investito molto. I collegamenti e le coincidenze sono troppi dal finanziamento BMGF ai giovani leader globali del WEF.

Da quello che abbiamo visto finora in molti dei progetti coinvolti in Gates sembra sempre esserci un secondo motivo. Giocare con la natura può essere una cosa molto pericolosa.

Previous articlePERCHÉ LA TRANSIZIONE SISTEMICA GLOBALE È COSÌ CAOTICA?
Next articleFAKE MEDIAPOX: MENZOGNE PER COPRIRE DANNI SIERI COVID-19? VIDEO
Fondatore e Direttore Responsabile di Database Italia.