Quantcast
Database Italia

Crisi politica in Somalia: Internet OUT

Somalia, crisi politica: internet out. Dopo il voto in Parlamento che ha revocato l’incarico del primo ministro Hassan Ali Khaire, Internet è stato bloccato in Somalia.

Hassan Ali Khaire

Lo afferma Netblocks, segnalando che la connettività del paese è scesa sotto il 30% del normale. In particolare, il “più alto impatto” del blocco riguarda la città di Mogadiscio, capitale del paese.
Bloccati anche cellulari e linee fisse.

Ue e Usa hanno condannato le dimissioni forzate del primo ministro che potrebbero mettere a rischio le conquiste democratiche del paese.

Un voto quasi unanime di sfiducia sabato che ha visto il primo ministro della Somalia rimosso dal suo incarico è stato condannato all’interno e all’esterno del paese.

Il capo della politica estera dell’UE Josep Borrell ha affermato che la mossa contro Hassan Ali Khaire ha mostrato “grave mancanza di rispetto per le basi costituzionali” della Somalia, mentre il ministro della sicurezza interna l’ha definito un “giorno oscuro”.

L’accesso a Internet è stato tagliato in gran parte del paese secondo NetBlocks , che monitora la libertà di Internet.

“L’incidente in corso ha un forte impatto coerente con un blackout intenzionale e non è attribuito a nessun problema internazionale”, ha detto il gruppo.

Il voto di rimozione di Khaire, sostenuto da 170 deputati su 178, fa seguito a una lotta di potere tra lui e il presidente Mohamed Abdullahi “Farmajo” Mohamed sul calendario delle prossime elezioni presidenziali.

Fonte: https://newsonlineng.com/somalia-internet-blackout/



Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

I commenti sono chiusi.