Database Italia

Cuties : Il nuovo film Netflix celebra ragazzine di 11 anni che twerkano. La produzione francese sotto accusa

AGGIORNAMENTO: Il film è finalmente uscito e lo abbiamo visto. Saremo sinceri, al netto di probabili sostanziali tagli di scene di cui non siamo a conoscenza, il Film non ha nulla di scabroso o di sessualmente rilevante. Risulta alla fine un film adatto alla fascia di età a cui è destinato.

Un nuovo film Netflix che uscirà il mese prossimo celebra il twerking a 11 anni.

“Amy, 11 anni, rimane affascinata da un gruppo di ballo twerking. Sperando di unirsi a loro, inizia a esplorare la sua femminilità, sfidando le tradizioni della sua famiglia “, si legge nella descrizione originale di Netflix per il film, che si chiama Cuties .

Il trailer del film mostra bambini “diversi” in un quartiere difficile che imparano a ballare in modo provocatorio in preparazione di un torneo.

“Ti amano. Vedi quanti Mi piace abbiamo? ” dice uno dei personaggi mentre viene visualizzato un video delle ragazze che twerkano sui social media.

La trama presenta anche una giovane ragazza musulmana la cui famiglia cerca di impedirle di unirsi alle altre ragazze.

Un’altra scena mostra le ragazze di 11 anni che parlano a un gruppo di ragazzi di 14 anni che chiedono loro la loro età.

Il film è classificato MA per un pubblico maturo, nonostante abbia quasi esclusivamente protagoniste ragazze di 11 anni, un fattore che molti spettatori hanno trovato inquietante.

Dopo una reazione negativa, Netflix ha cambiato la descrizione del film da “twerking” a “spirito libero crew”.

Dopo essere stato pubblicato su YouTube per meno di 48 ore, il trailer ha 47.000 voti negativi e solo 6,6 mila voti positivi.

Gli intervistati hanno espresso il loro disgusto, osservando che il tempismo è orrendo date le recenti rivelazioni sul giro di traffico sessuale minorile di Jeffrey Epstein.

“Sembra davvero strano che si metta a confronto una famiglia islamica che vuole che la loro figlia di 11 anni sia religiosa e si copra”, si legge in un commento.

“Con lei che balla in modo provocante e indossa pochissimi vestiti. Tipo, non avresti potuto prendere ragazze di 18 anni per lo meno? Sembra una propaganda borderline e una scusa per vedere le ragazzine ballare “.

“Se Netflix voleva davvero far luce sull’ipersessualizzazione dei bambini, avrebbe dovuto essere un documentario”, ha detto un altro.

“Girato sull’isola di Jeffrey Epstein. Bill Clinton è stato accuratamente modificato in alcune scene ”, ha scherzato un altro.

Dato che i media stanno cercando di spingere l’accettazione per cose come Drag Queen Story Time e le drag queen infantili come Desmond is Amazing in nome della consapevolezza LGBT, forse non sorprende che Netflix stia ora sessualizzando apertamente i bambini sulla loro piattaforma.



Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

I commenti sono chiusi.