Database Italia

DR. VERNON COLEMAN: La prova definitiva e inconfutabile che la pandemia del Covid-19 non è mai esistita

Sono stanco delle bugie e delle idee sbagliate che sono state diffuse sul covid-19 negli ultimi dodici mesi. Ho perso il conto del numero di modi in cui politici e giornalisti hanno tentato di fuorviare il pubblico.

UNISCITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

Una delle bugie più evidenti è che il numero di persone che muoiono nel Regno Unito è stato di gran lunga superiore al normale lo scorso anno, a causa del covid-19.

Un consulente ospedaliero con cui ho parlato un paio di giorni fa ha insistito sul fatto che il totale di morti più alto ha dimostrato quanto sia davvero mortale il covid-19.

Naturalmente si sbagliava.

Anche se il numero di morti fosse più alto del solito non significa che i decessi siano stati causati dal coronavirus. Molti sono stati il ​​risultato dei blocchi e del numero di morti per cancro non trattato, malattie cardiache e così via.

Ma medici e giornalisti sembrano voler credere alle bugie perché sono più digeribili della verità.

Quindi diamo uno sguardo approfondito alle statistiche ufficiali che dimostrano che l’intera pandemia covid-19 è una bufala.

In primo luogo, il numero totale di morti.

L’Office for National Statistics del Regno Unito riferisce che il tasso di mortalità per 100.000 abitanti era di 1.016 nel 2020.

E questo non è fuori dall’ordinario.

Ad esempio, vent’anni fa, nel 2000, il tasso di mortalità grezzo per 100.000 era 1031,60. I tassi di mortalità variano di anno in anno e credo che aumenteranno nei prossimi anni a causa della chiusura dei reparti ospedalieri e del fatto che 4,7 milioni di britannici sono in lista d’attesa e molti di loro aspetteranno più di un anno per le cure.

Ma le prove dimostrano non solo che il tasso di mortalità nel 2020 non era eccezionale, ma che il numero di morti per covid-19 era molto simile al tasso di mortalità per influenza. Le cifre del governo mostrano anche che gli ospedali del NHS non sono stati sovraffollati o più occupati che mai. In effetti, le cifre mostrano che gli ospedali sono stati più silenziosi del solito. Ho citato molte volte tutte queste cifre. Il personale ha avuto tutto il tempo per realizzare piccoli video di danza in allegria.

Da marzo 2020 ho sottolineato che il governo era stato ufficialmente informato che il coronavirus non era più mortale dell’influenza. Il collegamento alla prova ufficiale di ciò si trova su entrambi i miei siti Web: www.vernoncoleman.com e www.vernoncoleman.org

I fact checker non possono discutere.

Dall’inizio di questa bufala ho detto che il covid-19 è solo l’influenza annuale rinominata e meglio commercializzata.

Le stesse cifre del governo britannico dimostrano che questo è vero. E sospetto che le figure di tutto il mondo mostrino la stessa storia. I medici di tutto il mondo hanno falsificato i certificati di morte, a volte perché loro o ospedale riceve un bonus per aver elencato i decessi come causati da covid 19 piuttosto che da cancro o problemi circolatori. Ho mostrato nove mesi fa che negli Stati Uniti, il CDC ha riconosciuto che la maggior parte dei decessi elencati come causati da covid-19 erano in realtà causati da qualcos’altro.

Ma lasciate che ora vi dimostri che il covid-19 non è, in termini statistici, più mortale dell’influenza annuale. (E, per inciso, i pazienti che hanno avuto l’influenza possono soffrire di problemi per mesi dopo – è solo che nessuno l’ha mai chiamata “influenza lunga”.)

L’attuale presunto numero totale di morti per covid-19 nel Regno Unito è presumibilmente di 127.000.

Tutti quelli con tessuto cerebrale sanno che questa cifra è assurdamente alta.

Ma posso provare che il totale dei decessi non è superiore a quello che ci si potrebbe aspettare con l’influenza – utilizzando le cifre del governo.

Le cifre ufficiali del covid-19 verranno aggiornate a partire dal 2019 e presumibilmente saranno aggiornate a tempo indeterminato. Non è il modo in cui vengono gestite queste statistiche. Quindi i 127.000 coprono due inverni: l’inverno 2019/2020 e l’inverno 2020/2021.

Quindi otteniamo le morti covid di un solo anno, dividiamo le 127.000 per due.

Che fa 63.500. Se i fact checker della BBC usano una calcolatrice, alla fine saranno in grado di ottenere la stessa cifra.

Ora, un paio di giorni fa, l’Ufficio per le statistiche nazionali ha prodotto dati che mostrano che il 23% dei decessi registrati per coronavirus erano di persone morte con e non del coronavirus. Penso che il 23% sia tristemente basso, ma è la cifra del governo, quindi usiamola per il momento.

Ora, se i fact checker della BBC tirano fuori di nuovo la loro piccola calcolatrice, scopriranno che il 23% di 63.500 è 14.605.

E se usano di nuovo la stessa calcolatrice, scopriranno che 63.500 meno 14.605 arrivano a 48.895.

Quindi eccoci qui.

Il numero totale di presunte morti per covid-19 all’anno, per stagione, è un massimo di 48.895 – secondo le cifre del governo.

Questa è una tragedia, ovviamente.

Ma il governo ha riferito che il totale dei decessi per influenza per il 2017-2018 è stato di 50.100.

Questo è il loro totale, non il mio. Il Daily Mail ha riferito che le 50.100 morti sono state attribuite a ceppi mortali di influenza che si sono diffusi tra dicembre e marzo.

Noterai che i decessi per influenza vengono solitamente misurati durante una stagione influenzale, i mesi invernali. Le morti primaverili ed estive non vengono incluse.

Quindi, torniamo alle morti covid-19 per i due ultimi inverni: una media di 48.895.

Dobbiamo ricordare, ovviamente, che non ci sono stati praticamente morti per influenza ufficiali. L’influenza sembra essere misteriosamente scomparsa nel periodo di tempo in cui è esistito il covid-19.

Quindi ora abbiamo la prova che la bufala del covid-19 è una bufala. Una frode. Un inganno. Un imbroglio. Una truffa.

Le maschere, i blocchi, l’allontanamento sociale e i vaccini sperimentali non erano necessari.

Nel 2017/2018 ci sono stati più decessi per influenza, influenza comune o da giardino, che morti per covid-19 nelle stagioni invernali del 2019/2020 o del 2020/2021.

Quelle sono cifre ufficiali del governo.

Un totale di 50.100 sono morti di influenza nella stagione influenzale invernale 2017/2018.

E un totale di 48.895 sono morti di covid-19 in ciascuno degli ultimi due anni.

I fact checker possono sbuffare tutto il giorno, ma non troveranno una calcolatrice che rende 48.895 più grandi di 50.100.

Oh, e un’ultima cosa.

Le cifre sulle morti del governo si basano in gran parte sui risultati positivi ottenuti attraverso i test covid-19. Se qualcuno muore entro 60 o 28 giorni da un test positivo per covid-19, allora, secondo il governo, è morto per covid-19.

Ancora una volta ho sostenuto per quelli che sembrano decenni che le cifre sono assurdamente alte perché includono molti falsi positivi.

E la scorsa settimana The Guardian ha confermato che alti funzionari governativi nel Regno Unito stimano che solo il 2-10% dei risultati positivi potrebbe essere accurato.

Quindi fino al 98% sono falsi positivi.

Così il gioco è fatto.

L’ultima, inconfutabile prova che la pandemia covid-19 non è mai esistita.

Era una bufala. La nuova influenza esisteva. Il virus era lì. Ma non c’è mai stata una pandemia.

E il problema per i fact checker di tutto il mondo è che tutti i fatti che ho citato provengono dal governo del Regno Unito.

Per favore condividi questo articolo con tutti quelli che conosci. Invia copie a tutti quelli a cui riesci a pensare.

Copyright Vernon Coleman aprile 2021

L’informazione libera e indipendente ha bisogno del tuo aiuto. Ora più che mai… Database Italia non riceve finanziamenti e si mantiene sulle sue gambe. La continua censura, blocchi delle pubblicità ad intermittenza uniti agli ultimi attacchi informatici non ci permettono di essere completamente autosufficienti.
Fai una donazione seguendo il link sicuro qui sotto
SOSTIENI DATABASE ITALIA



Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

4 4 votes
Article Rating
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments