Database Italia

Fauci: con il vaccino durata limitata dell’immunità. Serviranno “potenziatori” e richiami

La protezione di qualsiasi potenziale vaccino contro il coronavirus potrebbe essere di breve durata e potrebbe richiedere un potenziatore per prolungare la protezione, ha dichiarato lunedì il consigliere per la salute della Casa Bianca Dr. Anthony Fauci. 

Mentre diverse aziende si avvicinano al traguardo di un potenziale vaccino per il virus, il ruolo degli anticorpi assume un significato ancora maggiore in quanto potrebbe determinare quanto bene funziona un vaccino e con quale frequenza qualcuno potrebbe aver bisogno di riceverlo, o effettuare un richiamo, per prolungare la protezione.

In risposta a una domanda su quanto a lungo gli anticorpi potrebbero offrire una certa protezione contro le infezioni, Fauci ha detto lunedì “non lo sappiamo”.

“Supponiamo che ci sia un certo grado di protezione, ma dobbiamo presumere che sarà finito”, ha aggiunto durante una discussione con il Dr. Francis Collins, direttore del National Institutes of Health. “Non sarà come un vaccino contro il morbillo.”

Il vaccino contro il morbillo, la parotite e la rosolia generalmente conferiscono immunità per tutta la vita,  secondo i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie . È improbabile che qualsiasi potenziale vaccino contro il coronavirus faccia lo stesso, ha detto Fauci.

 “Potremmo aver bisogno di una spinta per continuare la protezione. Ma in questo momento non sappiamo quanto dura. ”

Fauci, direttore del National Institutes of Allergy and Malattie infettive, ha aggiunto che le segnalazioni di pazienti con Covid-19 guariti che sono stati nuovamente infettati dal virus sono probabilmente imprecise. Ha detto che è più probabile che il test utilizzato per rilevare Covid-19 abbia raccolto frammenti del virus ancora nel corpo del paziente recuperato, ma probabilmente non erano casi di reinfezione.

“Non ci sono casi documentati in cui le persone si sono ammalate di nuovo”, ha detto. “Non sarei sorpreso se ci fosse un raro caso di un individuo che è andato in remissione e recidivato.” 

Alcuni altri virus, tra cui l’Ebola, hanno dimostrato la capacità di reinfettare i pazienti guariti, ha aggiunto. 

Fauci ha precedentemente affermato che esiste la possibilità che un vaccino contro il coronavirus non possa fornire un’immunità a lungo termine. 

“Quando si guarda alla storia dei coronavirus – i coronavirus comuni che causano il raffreddore comune – i rapporti in letteratura indicano che la durabilità dell’immunità che è protettiva varia da tre a sei mesi a quasi sempre meno di un anno”, ha detto lo scorso mese.

Ma qualsiasi protezione sarebbe benvenuta, in particolare tra le comunità vulnerabili come tra gli operatori sanitari e gli anziani, ai quali è probabile che venga data priorità mediante un’autorizzazione all’uso di emergenza quando un vaccino si rivelerà sicuro ed efficace nell’uomo.

 La società farmaceutica britannica AstraZeneca e la società statunitense di biotecnologia Moderna sono le due società più lontane nello sviluppo dei loro candidati al vaccino. 

Il National Institutes of Health ha collaborato con Moderna per accelerare lo sviluppo del loro potenziale vaccino nell’ambito di “Operation Warp Speed”, lo sforzo federale per accelerare lo sviluppo dei vaccini contro il coronavirus.

Si prevede che Moderna sposterà il suo candidato alla fase tre delle prove prima della fine del mese, anche se le azioni della società sono scese la scorsa settimana quando STAT News ha riferito che la società stava ritardando la data di inizio della sperimentazione. Il processo di fase tre è il test più completo che il candidato dovrà affrontare, coinvolgendo circa 30.000 partecipanti al processo. Se tutto va bene e il candidato si rivela sicuro ed efficace nell’uomo, il vaccino potrebbe essere distribuito entro la fine dell’anno. Peccato che tutti i vaccini salteranno i test standard sulla sicurezza che normalmente hanno bisogno di 5 anni.

Ci sono 16 aziende candidate al vaccino negli studi sull’uomo a livello globale, ha affermato la scorsa settimana l’Organizzazione mondiale della sanità. Più di 10 aziende negli Stati Uniti sono già in fase di sperimentazione umana o si apprestano a iniziare presto. 

“Speriamo che se andremo avanti entro la fine di quest’anno o all’inizio del 2021, avremo almeno una risposta se il vaccino o i vaccini, al plurale, sono sicuri ed efficaci”, ha detto Fauci.

Fonte: Cnbc.com



Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

0 0 votes
Article Rating
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments