Database Italia

FILIPPINE – DUTERTE: “VACCINATEVI O VI FARÒ INCARCERARE”


Il presidente filippino Rodrigo Duterte, frustrato dalla lentezza delle vaccinazioni contro il COVID-19 nel suo Paese, ha minacciato le persone che rifiutano di farsi vaccinare con il carcere o un’iniezione di Ivermectin, il farmaco utile contro il Covid-19 ma nato come antiparassitario e usato per trattare gli animali.

L’ivermectina è un trattamento alternativo per il COVID-19, ma i regolatori statunitensi ed europei e l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) lo hanno boicottato come inefficace e pericoloso.

“Scegliete, vaccinatevi o vi farò incarcerare”, ha detto Duterte in un discorso televisivo lunedì, a seguito di segnalazioni di bassa affluenza in diversi siti di vaccinazione nella capitale Manila.

“Ma finché siete qui se siete esseri umani e potete portare il virus, fatevi vaccinare.

“Altrimenti, ordinerò a tutti i capitani dei villaggi di avere un conteggio delle persone che si rifiutano di essere vaccinate. Perché in caso contrario, vi farò iniettare Ivermectin per i maiali.”

Duterte è famoso per la sua retorica bellicosa e le sue osservazioni di lunedì hanno contraddetto quelle dei suoi funzionari sanitari, che hanno affermato che farsi vaccinare contro il COVID-19 è volontario.

“Non fraintendetemi, c’è una crisi in questo paese”, ha detto Duterte. “Sono solo esasperato dal fatto che i filippini non prestino attenzione al governo”.

Le Filippine hanno avuto alcuni casi eclatanti in passato legati ai vaccini che hanno ucciso un gran numero di persone, specialmente bambini. Il fiasco del Dengvaxia (vaccino per la febbre dengue) ha ucciso migliaia di persone. Ciò ha aiutato i filippini a rendersi conto che non tutti i vaccini fanno bene alla salute e sono naturalmente cauti nei confronti del siero COVID. 

Altri vaccini sono stati usati per ridurre la popolazione lì, incluso il tetano che ha programmato le donne in modo che abortissero in caso di gravidanza. I medici filippini si sono resi conto che qualcosa non andava e i vaccini sono stati restituiti ai produttori. L’Italia, con la sua propaganda del SSN pompata anno dopo anno, è uno degli ultimi paesi sulla terra a risvegliarsi in merito alla vera agenda dell’intervento medico di riduzione della popolazione. 

Per inciso, le Filippine hanno avuto pochissimi casi di COVID. Ci sono bonus pagati sia alle famiglie che agli ospedali nelle Filippine quando viene registrato un decesso per COVID. La malattia è vista come una truffa per fare soldi e si crede che sia semplicemente la ridenominazione di una malattia simil-influenzale locale chiamata Trangkaso. La procedura è sempre la stessa. Mettono le persone sui ventilatori con oppiacei come il Fentanyl e muoiono abbastanza velocemente mantenendo la narrativa delle notizie con alcune morti da segnalare. La maggior parte dei filippini vede la maggior parte delle narrazioni del governo come bugie belle e buone, e il COVID non è diverso. Senza dubbio il governo mondiale genocida continuerà a provare altri metodi. I blocchi nelle Filippine sono stati totalmente controproducenti e hanno portato a decine di migliaia di nascite extra poiché l’unica cosa che si poteva fare nell’ultimo anno era fare bambini.

I governi mondiali che operano nelle città occidentali non hanno idea di come si trasformino le loro misure una volta tradotte e applicate nel bundok.

L’informazione libera e indipendente ha bisogno del tuo aiuto. Ora più che mai… Database Italia non riceve finanziamenti e si mantiene sulle sue gambe. La continua censura, blocchi delle pubblicità ad intermittenza uniti agli ultimi attacchi informatici non ci permettono di essere completamente autosufficienti.
Fai una donazione seguendo il link sicuro qui sotto
SOSTIENI DATABASE ITALIA



Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

0 0 votes
Article Rating
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments