Home Bersaglio Mobile FOGLIO DI VIA A PUZZER: CACCIATO DA ROMA DALLA QUESTURA! Dittatura contro...

FOGLIO DI VIA A PUZZER: CACCIATO DA ROMA DALLA QUESTURA! Dittatura contro il Paladino dei NO Green Pass

1

Nell’immagine di copertina gli occhi limpidi di Stefano Puzzer e lo sguardo bieco del Ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese

Fonte originale: articolo di Gospa News

Denuncia e foglio di via per Stefano Puzzer, referente dei portuali di Trieste, per la manifestazione No Green Pass non preavvisata nella Capitale. La Questura di Roma nei suoi confronti ha emesso il foglio di via obbligatorio con divieto di soggiorno per un anno da Roma, con provvedimento motivato e intimandogli di fare rientro a Trieste entro le 21 di domani. In caso di violazione commetterà un nuovo reato. Questa mattina Puzzer aveva posizionato un banchetto e protestato contro il Green Pass.

 Il piccolo sit-in pacifico di Stefano Puzzer a Roma ritenuto colpevole di aver richiamato qualche centinaia di manifestanti

In breve tempo ha attirato una folla di alcune centinaia di persone, tutte contrarie al Green Pass. Sul posto personale della Digos e della Polizia scientifica per monitorare e riprendere tutte le fasi della manifestazione. Puzzer sarà quindi denunciato per manifestazione non preavvisata e sono in corso ulteriori analisi per verificare se ci sono situazioni penalmente rilevabili di altre persone (fonte Adnkronos).

A nulla è valsa la buona creanza mostrata da Puzzer e dal Coordinamento 15 ottobre quando decisero di annullare il corteo previsto per venerdì 22 ottobre a Trieste, dove stavano arrivando migliaia di persone da tutta Italia, per il rischio di infiltrazione di estremisti violenti. Quel segnale di rispetto alla città ed alla società si è trasformato invece di essere acclamato dal governo come un segno di apertura al dialogo è stato interpretato come un segno di debolezza.

https://www.gospanews.net/2021/11/01/vaccini-covid-cronache-di-flop-annunciato-piu-morti-in-ue-piu-ricoveri-in-irlanda-piu-contagi-in-uk-dosi-e-restrizioni-extra-in-italia/

Così il nuovo Prefetto di Trieste inviato dalla Lamorgese ha subito vietato le manifestazioni No Green Pass in Piazza Unità d’Italia dal primo novembre fino al 31 dicembre con un editto di memoria Titina che ha invece legittimato il Comune a farci qualsiasi evento. Come se il rischio contagi ci fosse solo per i non vaccinati, mentre una valanga di ricerche scientifiche sostiene assolutamente il contrario.

La recrudescenza dell’indice virale del Covid-19, tutta da verificare in quanto basata su tamponi non affidabili, e l’incremento dei ricoveri, anche a causa delle terapie domiciliari efficaci ignorate dal Ministero della Salute e oggetto di 500 denunce in varie procure, hanno invece semplicemente confermato quanto già previsto da autorevoli virologi: il flop dei vaccini antiCovid proprio perché somministrati in pandemia.

Si tratta dell’ennesimo atto di una dittatura nazicomunista del Ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese (voluta dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella), per il quale possono invece svolgersi senza interventi delle forze dell’ordine i rave Party all’insegna della droga e gli sbarchi di clandestini organizzati dalla Mafia Nigeriana. E mille altri casi di abusivismi ordinari, come lo spaccio nei parchi pubblici cittadini e la vendita di marchi contraffatti da pare dei cosiddetti Vu Cumprà, che violano ogni legge civile e penale.

Si tratta dell’estrema manifestazione di una tirannide massonica figlia di una dittatura sanitaria finalizzata ad incrementare la diffusione dei vaccini con il conseguente business delle Big Pharma che da anni collaborano con il Partito Democratico (Pfizer è infatti partner di GSK che ha incrementato i suoi laboratori di ricerca a Rosia, in provincia di Siena, nella rossa Toscana dell’ex leader Del Matteo Renzi). 

Si tratta di un preavviso di foglio di via a tutti gli italiani seri che rivendicano il diritto a denunciare un’impostura costruita sulla base di contagi pilotati con tamponi RT-PCR per rilevare il Sars-Cov-2 dichiarati inaffidabili da ricerche scientifiche, corti europee e persino dall’autorità sanitaria nazionale americana CDC. Proprio i Centers of Disease Control and Prevention hanno infatti chiesto il ritiro dell’autorizzazione all’uso di emergenza a partire dal 31 dicembre 2021 dopo la denuncia depositata da medici e vittime dei vaccini che comprova l’alterazione dei processi di elaborazione dei campioni biologici rino-faringei tramite un eccesso di cicli di amplificazione che può confondere il virus del Covid-19 con qualsiasi altro virus dell’influenza ma persino con semplici batteri umani.

Si tratta di un palese invito a tutti i cittadini onesti a lasciare l’Italia!

Per conoscere tutti i retroscena sulla PANDEMIA DA VIRUS DA LABORATORIO acquista il libro WuhanGates…

Fabio Giuseppe Carlo Carisio

© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione
segui Gospa News su Telegram


MAIN SOURCES

GOSPA NEWS – WUHANGATES REPORTAGE

GOSPA NEWS – INCHIESTE CORONA VIRUS

Previous articlePandemia dei vaccinati – I dati mondiali su 188 paesi dimostrano che i più alti tassi di casi Covid-19 sono nei paesi più vaccinati
Next articleRUSSIA-GATE CONTRO TRUMP: ARRESTATO ANALISTA DEL COMPLOTTO! Ha mentito all’FBI sul Dossier dello 007 Steele
Fabio Giuseppe Carlo Carisio, classe 1967, è giornalista pubblicista dal 1991. Ha diretto vari giornali locali piemontesi ed è stato corrispondente per i quotidiani Il Giornale e Libero. Nel 2018 ha fondato il webmedia di informazione giornalistica cristiana Gospa News. Dal 2019 è autore sul sito americano di gepolitica ed intelligence militare Veterans Today. Le sue investigazioni internazionali sono state pubblicate su Reseau International, Sputnik Italia, Maurizio Blondet e altri portali di contro-informazione. Alcune inchieste sono state tradotte in varie lingue e pubblicate su siti cinesi, russi, bulgari, mediorientali e latino americani. https://gospanews.net
0 0 votes
Article Rating
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
franco bressanin

Lamorgese, la ministra degli esperimenti sull’ondulazione dei mezzi di trasporto della polizia. Da lei ci si puo’ aspettare di tutto.

Last edited 1 anno fa by franco bressanin