CoronavirusEventi Avversi V.C.Salute

GIAPPONE. TRE VITTIME DOPO INIEZIONE DA LOTTI MODERNA CONTAMINATI DA ACCIAIO INOSSIDABILE

Le autorità sanitarie giapponesi hanno confermato che un terzo uomo è morto, il giorno dopo aver ricevuto una seconda dose di vaccino Moderna Covid-19 da uno dei lotti contaminati che da allora sono stati richiamati.

L’uomo, 49 anni, ha ricevuto il suo secondo vaccino contro il Covid-19 l’11 agosto ed è stato dichiarato morto la mattina seguente, secondo quanto riportato dai media locali , citando il ministero della Salute. Non è ancora chiaro se la sua morte sia stata collegata alla vaccinazione.

L’uomo è stato inoculato con una dose proveniente da uno dei lotti ora sospesi del vaccino. Circa 2,6 milioni di dosi del vaccino Covid di Moderna sono stati richiamati in tutto il Giappone dopo che sono state trovate particelle estranee all’interno di alcune fiale. Mentre le autorità hanno inizialmente prelevato circa 1,63 milioni di dosi provenienti da tre lotti diversi, un altro milione di dosi è stato successivamente richiamato nelle prefetture di Okinawa e Gunma dopo che anche loro sono stati trovati contaminati. 

Articoli collegati:
Il Giappone Sospende Il Vaccino Moderna Dopo Un Altro Milione Di Dosi Trovate Contaminate, Portando Il Totale A 2,6 Milioni
“ACCIAIO INOX NEI VACCINI MODERNA” DI GATES E SCHWAB. Contaminazione Confermata In Spagna: Dosi Da Buttare In Giappone. Incognita UE
AGGIORNAMENTO. Rivelati Ingredienti Dei Vaccini CoV-19! Microscopia Elettronica A Scansione E Trasmissione Rivela PEG, Ossido Di Grafene, Acciaio Inossidabile E Anche Un Parassita

Il 49enne è la terza persona in Giappone a morire dopo aver ricevuto una dose dai lotti contaminati. In precedenza, due uomini, entrambi trentenni, sono morti giorni dopo aver effettuato la seconda dose di Moderna. È stato riferito, tuttavia, che nessuna delle fiale utilizzate per vaccinarli conteneva particelle estranee. Attualmente è in corso un’indagine sulla loro morte.

La sostanza che è stata inizialmente trovata in diverse dozzine di fiale inutilizzate e ha causato il richiamo dei lotti è stata successivamente rivelata essere acciaio inossidabile. La scorsa settimana, il distributore giapponese di Moderna, Takeda Pharmaceutical Co., ha affermato di aver condotto un’indagine nello stabilimento in cui si pensava che fosse avvenuta la contaminazione, suggerendo che i trucioli metallici provenivano molto probabilmente dai macchinari della struttura. Tuttavia, la società ha insistito sul fatto che le particelle non rappresentano un pericolo per i pazienti, poiché “l’acciaio inossidabile viene utilizzato abitualmente nelle valvole cardiache, nelle protesi articolari e nelle suture e punti metallici”.

Pertanto, non si prevede che l’iniezione delle particelle… comporterebbe un aumento del rischio medico

Come non averci pensato subito? Come potrebbe fare male d’altronde un’iniezione di acciaio inossidabile? Che stupidi siete a pensar male. E cosa dire del risultato delle analisi sui vaccini che rivela la presenza di acciaio inossidabile in lotti estranei a quelli Giapponesi? Ovviamente, pura coincidenza.
Nonostante la controversia in corso su Moderna, il ministro delle vaccinazioni giapponese Taro Kono è attualmente in testa ai sondaggi nella corsa per diventare il prossimo primo ministro del paese. Le sue fortune sono ulteriormente aumentate dopo che il primo ministro uscente Yoshihide Suga ha annunciato che si sarebbe dimesso questo mese tra le critiche sulla sua gestione della pandemia.

Il modo migliore per assicurarti di vedere i nostri articoli è iscriverti alla mailing list sul  sito Web, riceverai una notifica via email ogni qualvolta pubblicheremo un articolo. Se ti è piaciuto questo pezzo, per favore considera di condividerlo, seguirci sul tuo Social preferito tra Facebook , Twitter , Instagram, MeWe, Gab, Linkedin (basta cercare “Database Italia”) o su Telegram (Il nostro preferito) oppure sostenendoci con una donazione seguendo le modalità indicate nella pagina “Donazioni”   Tutti, hanno il mio permesso per ripubblicare, utilizzare o tradurre qualsiasi parte dei nostri lavori (citazione gradita). Davide Donateo – Fondatore e direttore di Database Italia.

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Caro Utente, stai utilizzando AdBlock... e ti capiamo! Anche noi lo usiamo. Ma il nostro sito ha bisogno di queste pubblicità per rimanere in vita. Disattiva Ad-Block oppure sottoscrivi un Abbonamento a Database Italia a soli 3€ al mese per rimuovere tutte le pubblicità!