Quantcast
Database Italia

GLI EUGENISTI CHE HANNO PIANIFICATO DI SPOPOLARE IL PIANETA. 2/2



Leggi: GLI EUGENISTI CHE HANNO PIANIFICATO DI SPOPOLARE IL PIANETA. 1/2

Prima di arrivare ai vaccini, voglio darti una citazione sui fluoruri, solo per preparare il terreno.

Stan Freni è un ricercatore che, nel 1994, ha scritto un articolo sui fluoruri, la sostanza contenuta in molti dentifrici, anch’essi pompati intenzionalmente nell’acqua potabile di molte comunità e città.

La cosa divertente è che Stan Freni ha scritto il suo articolo come dipendente della Food and Drug Administration (FDA) statunitense.

Il titolo del documento è “ L’esposizione ad alte concentrazioni di fluoro nell’acqua potabile è associata a tassi di natalità ridotti. 

È stato pubblicato nel Journal of Toxicology and Environmental Health (v.42, pp.109-121, 1994). Freni scrive:

“ Un database statunitense di sistemi di acqua potabile è stato utilizzato per identificare le contee indice con sistemi idrici che riportano livelli di fluoruro di almeno 3 ppm (parti per milione) … il tasso di fertilità totale annuale (TFR) per le donne nella fascia di età 10-49 anni. è stato calcolato per il periodo 1970-1988… La maggior parte delle regioni mostrava un’associazione tra la diminuzione del TFR e l’aumento dei livelli di fluoruro. 

Aumentando i livelli di fluoro, si abbassano i tassi di fertilità. Spopolamento liquido.

Quindi non immaginare che lo spopolamento sia un argomento esoterico.


Andiamo avanti.

Devi capire che ogni cosiddetta “pandemia” promossa è un esteso passo di vendita per i vaccini.

E non solo un vaccino contro il “virus killer” del momento. Stiamo parlando di psicopatici per condizionare la popolazione ai vaccini in generale.

C’è molta letteratura disponibile sui vaccini usati per esperimenti di spopolamento. La ricerca è in corso. Indubbiamente, sappiamo solo una frazione di ciò che sta accadendo a porte chiuse di laboratorio.

Lo spopolamento ha diversi obiettivi. Lungo un vettore, è una strategia d’élite progettata per sbarazzarsi di un gran numero di persone, in aree chiave del mondo, dove le rivoluzioni locali interferirebbero con le società esterne che organizzano una completa acquisizione di terra fertile e ricche risorse naturali.


Un sorprendente articolo di giornale. Novembre 1993. FASEB Journal, volume 7, pp.1381-1385. Autori — Stephan Dirnhofer et al. Dirnhofer che era un membro dell’Istituto per la ricerca sull’invecchiamento biomedico dell’Accademia austriaca delle scienze.

Una citazione dal documento: “Il nostro studio fornisce approfondimenti sulle possibili modalità di azione del vaccino anticoncezionale promosso dalla Task Force sui vaccini anticoncezionali dell’OMS (Organizzazione mondiale della sanità)”.

Un vaccino anticoncezionale?
Sì.

Un vaccino il cui scopo è ottenere la non gravidanza dove normalmente potrebbe verificarsi. Questo particolare vaccino era apparentemente solo uno dei numerosi vaccini anti-fertilità che la Task Force stava promuovendo.

Sì. C’è una task force sui vaccini anticoncezionali presso l’OMS. Questo articolo si concentra su un ormone chiamato gonadotropina corionica umana B (hCG). C’è un titolo nel documento FASEB (p.1382) chiamato “Capacità degli anticorpi di neutralizzare l’attività biologica dell’hCG “. Gli autori stanno cercando di scoprire se uno stato di non fertilità può essere raggiunto bloccando la normale attività di hCG.


Un altro articolo di giornale. The British Medical Bulletin, volume 49, 1993. “ Vaccini contraccettivi. “Gli autori — RJ Aitken et al. Dall’unità di biologia riproduttiva dell’MRC, Università di Edimburgo, Edimburgo, Regno Unito.

“Attualmente vengono perseguiti tre approcci principali allo sviluppo di vaccini contraccettivi. L’approccio più avanzato, che ha già raggiunto la fase degli studi clinici di fase 2, prevede l’induzione dell’immunità contro la gonadotropina corionica umana (hCG). I vaccini sono in fase di progettazione … che incorporano il tossoide tetano o difterico collegato a una varietà di peptidi a base di hCG … Studi clinici hanno rivelato che tali preparati sono in grado di stimolare la produzione di anticorpi anti-hCG … “

Gli autori parlano di creare una risposta immunitaria contro un ormone femminile. Allenare il corpo di una donna a reagire contro uno dei suoi ormoni secreti. Gli autori affermano: “Il principio fondamentale alla base di questo approccio allo sviluppo di vaccini contraccettivi è prevenire il riconoscimento materno della gravidanza inducendo uno stato di immunità contro hGC, l’ormone che segnala la presenza dell’embrione al sistema endocrino materno”.

Impedisci al corpo femminile di riconoscere uno stato di gravidanza. Fai in modo che il corpo tratti l’ormone naturale hCG come un intruso, un agente patogeno e mobilita le forze del sistema immunitario contro di esso. Crea un effetto sintetico, un effetto ingegnerizzato, grazie al quale il “sistema endocrino materno” della madre non si innesta quando si verifica la gravidanza. Il risultato? L’embrione della madre viene spazzato via dal ciclo successivo, poiché l’hGC, che segnala l’esistenza della gravidanza e interrompe i cicli mestruali, viene ora trattato come un’entità patologica.

Gli autori la mettono in questo modo: “In linea di principio, l’induzione dell’immunità contro l’hGC dovrebbe portare a una sequenza di cicli mestruali normali, o leggermente prolungati, durante i quali le gravidanze sarebbero interrotte …”

L’aborto sarebbe quindi lo stato di cose “normale”. Questi autori non lasciano dubbi su chi sarebbe l’obiettivo di questo vaccino:

“Nel prossimo decennio la popolazione mondiale aumenterà di circa 500 milioni. Inoltre, poiché i tassi di crescita della popolazione nei paesi in via di sviluppo di Africa, Sud America e Asia saranno molto maggiori rispetto al resto del mondo, la distribuzione di questa drammatica crescita demografica sarà disomogenea … “

Vengono descritti altri due metodi di vaccinazione. Esse “mirano a prevenire il concepimento interferendo con l’intricata cascata di eventi interattivi che caratterizzano l’unione dei gameti maschili e femminili durante la fecondazione”.


I vaccini contro la difterite e il tetano funzionerebbero come una maschera sociale e politica, per nascondere l’intento sterilizzante, poiché milioni di donne nel Terzo Mondo riceverebbero vaccini grazie ai quali saranno protette da infezioni e malattie.

Una lettera a una rivista medica, The Lancet, p.1222, Volume 339, 16 maggio 1992. “ Camerun: vaccinazioni e politica. “Peter Ndumbe ed Emmanuel Yenshu, gli autori di questa lettera, riferiscono dei loro sforzi per analizzare la diffusa resistenza popolare a un vaccino contro il tetano somministrato nella provincia nord-occidentale del Camerun.

Due dei motivi per cui le donne hanno rifiutato il vaccino: è stato somministrato solo a “donne in età fertile” e le persone hanno sentito che nel vaccino era presente un “agente sterilizzante”.


Il noto giornalista, Alexander Cockburn, sulla pagina editoriale del LA Times l’8 settembre 1994, nel suo pezzo “La politica reale degli Stati Uniti nel terzo mondo: sterilizzazione: ignorare il lucido da scarpe di ’empowerment’ – l’obiettivo è quello di impedire ai nativi di riprodursi “, ha esaminato il famigerato Memorandum 200 dello studio sulla sicurezza nazionale del 1974 commissionato da Kissinger,” che ha affrontato le questioni della popolazione “.

“… La vera preoccupazione degli analisti di Kissinger [nel Memorandum 200] era il mantenimento dell’accesso degli Stati Uniti alle risorse del Terzo Mondo. Temevano che le “conseguenze politiche” della crescita della popolazione [nel Terzo mondo] potessero produrre instabilità interna … Con la carestia e le rivolte per il cibo e il crollo dell’ordine sociale in tali paesi, [il memo di Kissinger avverte che] “il flusso regolare dei materiali necessari sarà messo a repentaglio. ‘”


In altre parole, troppe persone equivalgono al disordine per le multinazionali, che rubano le nazioni a quelle stesse persone.

Questo ti ricorda quello che sta accadendo in Africa occidentale ora, riguardo alla “crisi dell’Ebola?” Confinamento. Confini sigillati. Negli ultimi cinque anni, diverse campagne di vaccino e chissà quali altri vettori per la trasmissione di elementi tossici alla popolazione.

Cockburn osserva che gli autori del promemoria di Kissinger “preferivano la sterilizzazione agli aiuti alimentari”. Continua dicendo che “Nel 1977, Reimart Ravenholt, il direttore del programma per la popolazione dell’AID [US Agency for International Development], stava dicendo che l’obiettivo della sua agenzia era quello di sterilizzare un quarto delle donne del mondo”.


Ci sono stati rapporti non confermati dalle Filippine e dal Messico secondo cui i loro programmi di vaccinazione contro il tetano del 1993, che sarebbero stati somministrati solo a donne in età fertile, prevedevano iniezioni multiple.

I protocolli del vaccino contro il tetano indicano che un’iniezione è buona per dieci anni. Pertanto, iniezioni multiple indicherebbero un altro motivo per le vaccinazioni, come l’effetto anti-fertilità dell’hCG piantato nel vaccino.

Le mie richieste ai funzionari filippini sono rimaste senza risposta.

Il Population Research Institute, nel numero di novembre / dicembre 1996 della sua Review, ha pubblicato un rapporto di David Morrison.

Morrison ha dichiarato: “Le donne filippine potrebbero essere state vaccinate inconsapevolmente contro i propri figli, ha indicato un recente studio condotto dalla Philippine Medical Association (PMA).

“Lo studio ha testato campioni casuali di un vaccino contro il tetano per la presenza di gonadotropina corionica umana (hCG), un ormone essenziale per l’instaurazione e il mantenimento della gravidanza … I risultati positivi del test del PMA indicano che proprio un tale abortivo potrebbe essere stato somministrato a donne filippine senza il loro consenso.

“La PMA ha informato il Dipartimento della Salute filippino (PDOH) di questi risultati in una lettera del 16 settembre firmata dai ricercatori e certificata dal suo presidente. Utilizzando un test immunologico sviluppato dalla Food and Drug Administration negli Stati Uniti, un gruppo di ricerca di tre medici ha testato quarantasette fiale di vaccino antitetanico raccolte a caso da vari centri sanitari a Luzon e Mindanao. Nove sono stati trovati contenere hCG a livelli compresi tra 0,191680 mIU / ml e 3,046061 mIU / ml. Questi vaccini, la maggior parte dei quali erano etichettati come di origine canadese, sono stati forniti dall’Organizzazione mondiale della sanità come parte di un programma di vaccinazione [sterilizzazione] sponsorizzato dall’OMS “.

L’articolo di Morrison sembrerebbe indicare che le fiale di vaccino testate provenissero da una diffusa campagna di immunizzazione piuttosto che da un piccolo studio pilota su poche donne.


La Task Force sui vaccini per la regolazione della fertilità è stata creata presso l’Organizzazione mondiale della sanità nel 1973. Ute Sprenger, scrivendo su Biotechnology and Development Monitor (dicembre 1995) descrive la Task Force:

“… un organismo di coordinamento globale per la ricerca e lo sviluppo di vaccini anti-fertilità … come vaccini anti-sperma e anti-ovulo e vaccini progettati per neutralizzare le funzioni biologiche dell’hCG.”

Sprenger indica che, a partire dal 1995, c’erano diversi grandi gruppi di ricerca su questi vaccini. Tra loro:

* CHI / HRP. HRP è il programma speciale di ricerca, sviluppo e formazione alla ricerca sulla riproduzione umana, con sede in Svizzera. È finanziato dai “governi di Svezia, Regno Unito, Norvegia, Danimarca, Germania e Canada, nonché dall’UNFPA e dalla Banca mondiale“.

* Il Population Council. È un gruppo statunitense finanziato dalla Rockefeller Foundation, dal National Institutes of Health [un’agenzia federale degli Stati Uniti] e dall’Agenzia statunitense per lo sviluppo internazionale [noto per le sue collaborazioni con la CIA].

* Istituto Nazionale di Immunologia. Situato in India, “i principali finanziatori sono il governo indiano, il Canadian International Development Research Center e la [onnipresente] Fondazione Rockefeller“.

* Il Center for Population Research, situato presso l’US National Institute of Child Health and Development [!], Che fa parte del National Institutes of Health degli Stati Uniti.


The Lancet, 4 giugno 1998, p.1272: “Durante la recente campagna di immunizzazione nazionale (vaccinazione per malattie infantili e tossoide tetanico per le donne incinte), in alcuni villaggi [della Thailandia] le donne sono fuggite e si sono nascoste tra i cespugli pensando di ricevere iniezioni per impedire loro di avere figli “.

AP, Boston Globe, 10 ottobre 1992, “Il vaccino anticoncezionale è segnalato in India”: “Gli scienziati hanno detto ieri di aver creato il primo vaccino di controllo delle nascite per le donne, efficace per un anno intero … dopo di cheun colpo di richiamo è necessario.”

Ci sono altre citazioni dalla letteratura medica pubblicata, ma l’idea vi è venuta: i vaccini come strumenti di spopolamento.

E le versioni di hCG a cui mi riferisco sembrano essere sforzi grossolani. Chissà quali livelli di raffinatezza sono stati raggiunti in segreto?

Nilo occidentale, SARS, influenza aviaria, influenza suina, Ebola: il vero motivo per promuovere queste “pandemie” è il seguito: i vaccini.

In misura molto significativa, il CDC e l’Organizzazione mondiale della sanità sono agenzie di pubbliche relazioni, il cui compito è convincere il pubblico che farsi avanti, rimboccarsi le maniche e sottoporsi a iniezioni contenenti germi e sostanze chimiche tossiche è l’azione più naturale e saggia possibile.
Sì, e l’ignoranza è la forza.
Matrix è progettato al rovescio



Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

5 1 vote
Article Rating
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments