Database Italia

GREEN PASS UE, MICROCHIP SOTTOPELLE E MARCHIO DELLA BESTIA 666 DI GATES. Il Piano Transumanista di NWO & Klaus Schwab (Great Reset) contro il Cristianesimo


di Fabio Giuseppe Carlo Carisio

Fonte originale: inchiesta pubblicata su Gospa News

Dal Green Pass al Marchio della Bestia il percorso è molto più breve di quanto si possa pensare. Chi mi legge abitualmente sa che di norma scrivo reportage “complotto-logi”, ovvero finalizzati a smascherare e studiare intrighi e cospirazioni, e non articoli complottisti: mi baso infatti su 30 anni di esperienza nella cronaca giudiziaria che analizza e verifica dettagli e cavilli. E nella mia professione giornalistica, in parte stroncata dai fatali rifiuti di adesione alla Massoneria e alla CIA (leggi qui), ho contribuito con le mie inchieste a far arrestare una trentina di persone, tra cui politici piemontesi in vista e anche un imprenditore in odore di camorra che pesava due volte i fanghi dell’alluvione del 1994 a Canelli (AT) truffando i fondi di emergenza dello Stato.

Proprio per questo, fino ad oggi, i miei più affezionati lettori non hanno letto quasi nulla del Guru dell’’Eugenetica Transumanista, ovvero Klaus Schwab, il padre del Great Reset in qualità di autore del libro ispiratore del dibattito del World Economic Forum di Davos del 2020, che ha coltivato e sviluppato varie teorie del Nuovo Ordine Mondiale, orchestrate dalla Massoneria da oltre un secolo, in gran parte con la complicità del Movimento politico Sionista, che poco o nulla c’entra con il popolo biblico “eletto” degli Ebrei Israeliti, come ho evidenziato in una precedente inchiesta. Lo dico per ribadire di sentirmi Semita (in quanto Cristiano devoto alla tradizione Giudaica) ma di aborrire il Sionismo che abusa degli antichi fasti d’Israele prima della Diaspora, avvenuta dopo la crocifissione, morte e resurrezione del Messia Gesù di Nazareth.

BREVE STORIA DEL NUOVO ORDINE MONDIALE

Il NWO si regge in ogni nazione sul cosiddetto Deep State, un potentato di massoni, finanzieri per lo più sionisti, politici navigati e servizi segreti militari, ma non è un progetto recente. Fu svelato già nel 1956 dal libro Pawns in the Game (Pedine in gioco) scritto dal fervente cattolico William Guy Carr, privilegiato nella lettura di “carteggi segreti” grazie al suo ruolo di commodoro della Royal Canadian Navy, che lo portarono ad un’eccezionale ricostruzione storica del diabolico piano della massoneria internazionale tra Regno Unito, Italia e USA, ordito da Giuseppe Mazzini (al soldo delle logge del Rito Scozzese Antico e Accettato della Gran Bretagna, come lo fu la Spedizione dei Mille del massone Giuseppe Garibaldiinsieme ad Albert Pike, considerato il “Papa della Massoneria americana” quale Gran Maestro della Loggia Madre di Charleston, ma ritenuto anche il fondatore del Ku Klux Klan, in virtù della sua vocazione “satanista”. Nel ruolo di generale brigadiere sudista Pike contribuì a far scoppiare la Guerra di Secessione negli Stati Uniti nello stesso biennio in cui Mazzini tramò l’Unità d’Italia e l’attacco allo Stato Pontificio con la successiva Breccia di Porta Pia.

La guerra americana, com’è noto, fu finta dal presidente nordista Abraham Lincoln che non ebbe tempo di festeggiare la vittoria e di rilanciare il paese con il “green back”, i titoli di stato emessi dallo Stato e volti a ridurre l’egemonia delle lobby bancarie, perché fu assassinato: ovviamente da un massone!

Senza questi passaggi storici, da completare con i riferimenti alla Rivoluzione Francese, progettata da Illuminati di Baviera e Massoni, alla Rivoluzione Bolscevica, attuata in Russia dal massone Lenin con l’aiuto dei banchieri sionisti, e della Prima Guerra Mondiale, che portò l’Italia in guerra per volontà dei massoni anglo-americani nel Governo di Roma, non si possono comprendere gli eventi degli ultimi vent’anni, dall’11 settembre di New York in poi, ed in particolare non si può leggere tra le righe della pandemia da Covid-19, scatenata da un virus SARS-Cov-2 costruito in laboratorio, come confermato da altre due nuove ricerche, in un affare tra i Deep State Cina-Usa-Italia.

Tra i nodi cruciali del progetto NWO andrebbe citata anche la Dichiarazione Balfour con cui il barone massone Walter Rothschild ottenne, in nome del Movimento Sionista, la concessione dei territori della Palestina dall’Impero Britannico per gli insediamenti dei nuovi israeliani (progetto inviso a molti degli stessi Ebrei ortodossi). Ma questo ci porterebbe sulla deriva complessa della tremenda ipotesi che la Shoah fu creata dagli stessi sionisti di origine Kazara-Askenazita (la Standard Oil dei Rockefeller costruì la ferrovia per il campo di concentramento nazista di Auschwitz) proprio per legittimare la nascita di uno Stato di Israele.

Né più né meno come la fondazione di Al Qaeda ha permesso alla CIA di creare il Califfato d’Europa della Bosnia Musulmana nella Serbia di influenza Russa e la nascita dell’ISIS ha consentito e consente alla Turchia di aiutare Regno Unito e USA nel quotidiano approvvigionamento – e/o furto – di petrolio in Iraq, Libia e Siria. Questo è diventato il “premio di consolazione” americano dopo le tremende Primavere Arabe scatenate dal presidente Barack Obama solo per l’intervento “misurato” della Russia, del nuovo Zar cristiano Vladimir Putin, che essendo stato un ufficiale del KGB comunista prima e dei servizi segreti FSB poi ben conosce la storia geopolitica e militare degli ultimi due secoli.

LA PANDEMIA DEL VIRUS DA LABORATORIO CON HIV

Dopo questa interminabile premessa arriviamo perciò al dunque. La pandemia da Covid-19 si è rivelata un’arma molto letale se calibrata con il genotipo più potente del SARS-Cov-2 che sarebbe un virus chimerico ricombinante creato con l’innesto di HIV/AIDS nel coronavirus del ceppo SARS (2003) e MERS (2012), anch’essi di sospetta produzione in laboratorio (come dimostrerò in un dossier in fase di ultimazione).

Ma è apparsa come un’epidemia facilmente curabile in chi ha le difese immunitarie alte o potenziate dalla preziosa Vitamina D attraverso semplici terapie cortisoniche che, però, sono state ignorate per mesi su disposizione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità recepita dai governi (l’Italia ancora si regge sul protocollo di cura “vigile attesa e paracetamolo” che ha indotto 500 cittadini a sporgere denuncia per Strage di Stato sulla base di un esposto del biologo Franco Trinca e dell’avvocato Alessandro Fusillo) con la conseguenza migliaia e migliaia di morti. Il coronavirus è infatti una patologia del cosiddetto Common Cold, l’influenza stagionale, ma può diventare pericolosissimo se raggiunge i polmoni con la sua potente carica virale infiammatoria che, secondo il bio-ingegnere Pierre Bricage, sarebbe determinata e calibrata proprio dalle sequenze del patogeno HIV/AIDS.

Il “terrorismo pandemista” fu ritenuto «più virulento del Covid-19» dal virologo di fama mondiale Giorgio Palù(accademico in Italia e negli Usa). Ma ciò avvenne prima di essere reclutato dal Governo italiano dell’ex premier Giuseppe Conte quale presidente dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) che da mesi, anche a colpi di battaglie legali contro varie associazioni di medici e avvocati, si ostina ad imporre “vigile attesa e paracetamolo” nei primi giorni rimandando l’uso di cortisone o idrossiclorichina alle 72 ore successive: quando il virus nei soggetti più deboli è già entrato nei polmoni scatenando infiammazioni pericolosissime.

E’ pertanto evidente che se, come sostiene Robert F. Kennedy jr, figlio dell’omonimo procuratore generale americano e dell’ex presidente JFK, entrambi assassinati in complotti perpetrati all’ombra del Deep State, la pandemia è stata pianificata da decenni da Anthony Fauci e Bill Gates (circostanza confermata nei dettagli delle nostre 39 inchieste WuhanGates), essa ha uno scopo ben più vasto di quello connesso all’imposizione di una dittatura sanitaria-militare ed economica-sociale. Se si è cristiani basta andare alla Santa Messa per capirlo: le acquasantiere sono state svuotate dall’acqua benedetta che tanti miracoli ha fatto nelle storie dei Santi cattolici ortodossi e dei Carismatici pentecostali ma accanto a loro è comparso il disinfettante per le mani.

IL COMPLOTTO NWO CONTRO IL CRISTIANESIMO

Ciò comporta, psicologicamente, in modo più o meno conscio, una sconfitta della Fede nel Soprannaturale che è fondamento del Cristianesimo, attraverso i miracoli di Gesù Cristo e la sua stessa Resurrezione. Rappresenta la sfida frontale della cultura scientista-ateista contro i Dogmi di una confessione religiosa sopravvissuta alle persecuzioni subite dai Patriarchi e Profeti Giudei, a quelle dei martiri cristiani perseguitati dai Romani e poi dai Barbari, agli assalti dei jihadisti del guerriero Maometto, capace di innestare il virus dell’odio in una religione – congenitamente pacifica come l’Islam – perché basata sui precetti dei fondamenti Ismailiti-Abramatici, e infine agli attentati diabolicamente studiati dalla Massoneria nel XIX secolo, scomunicata da Papa Leone XIII quando prese coscienza che fosse l’armata di Satana sulla terra.

Ciò avvenne dopo la Breccia di Porta Pia che strappò una parte di Roma allo Stato Pontificio (1870), dove pochi anni dopo si insediò sindaco l’anglo-italiano Ernest Nathan, nipote del massone di Londra che ospitò Mazzini fuggiasco dall’Europa dove era ricercato per terrorismo, e già Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia. Date e dettagli sono nelle inchieste linkate.

Ma la paura della morte è la più pericolosa delle insidie per l’anima di un credente. Non a caso citiamo un passo della Prima Lettera ai Corinzi di San Paolo nell’incipit di questa riflessione. “Dov’è, o morte, la tua vittoria? Dov’è, o morte, il tuo pungiglione? Il pungiglione della morte è il peccato e la forza del peccato è la legge. Siano rese grazie a Dio che ci dà la vittoria per mezzo del Signore nostro Gesù Cristo!”

Per comprendere questo passaggio basta leggere il mio precedente scritto sulle “Profezie di San Pio” in cui il frate francescano con le stimmate auspicava – quasi ingenuamente – che i governi italiani proteggessero le virtù cristiane con idonee leggi. Imvece, su pianificazione di David Rockefeller, il governatore di New York che per primo rese legale l’aborto nella storia occidentale, accadde una deriva totalmente opposta che ha infiacchito le anime più devote tanto da renderle inclini ai capricci edonistici mondani e pertanto più esposte al “pungiglione della morte” che è al tempo stesso il peccato della smodata concupiscenza della carne (mai nella Bibbia si priva il diritto dell’uomo alle misurate gioie terrene con sposalizi, banchetti suntuosi e momenti di feste gioiose) e il terrore di morire: perché ci si sente impreparati al confronto con Dio.

Paradossalmente, dunque, il terrorismo pandemista ha fatto più presa sui tiepidi cristiani, che secondo le Sacre Scritture rischiano di essere vomitati da Iahvè stesso, piuttosto che sugli ateisti vegani No Vax estremisti fino all’eccesso. Questi ultimi  sono quelli che sfido a prendersi il tetano e a rifiutare l’efficace vaccino inventato dal genio cristiano della biologia moderna, Louis Pasteur, cattolico e al tempo stesso esimio scienziato proprio perché consapevole che la scienza non dovesse mai prendere il sopravvento sull’essere umano ma essere al prudente servizio di lui.

Alla luce di queste semplici analisi appare pertanto lapalissiano che il progetto pandemista sia focalizzato soprattutto alla distruzione del Cristianesimo attraverso quell’arma subdola massonica dello scientismo che impone di credere a ciò che si vede e di non interrogarsi troppo sui misteri della vita, come le guarigioni miracolose certificate a Lourdes e già acclamate (ma solo dal popolo mariano) anche a Medjugorie, onde non mettere in discussioni le molteplici palesi contraddizioni dei continui cambi di rotta politici nella gestione dell’emergenza da Covid 19.

Il lupo si è travestito da agnello e sta conducendo il gregge al macello grazie al suo belare potente legittimato da Istituzioni controllate dalla Massoneria (almeno in Italia fin dall’Unità) e da una casta editoriale-giornalistica insipiente e neghittosa sull’orlo del tracollo che mungerebbe il latte di una vacca appestata pur di mantenere i propri privilegi economici e sociali. Quando avrò esaurito le 10 inchieste già pronte, e soltanto da scrivere, farò un reportage sugli Editori italiani: quasi tutti finiti nei guai per le mani in pasta nelle speculazioni sulla sanità pubblica…

VERSO L’APOCALISSE VACCINO DOPO VACCINO

Mi rendo perfettamente conto che sto configurando uno scenario pre-apocalittico. Ma un vero cristiano non deve temere se davvero crede in Dio. Perché San Giovanni Evangelista, unico degli apostoli morto nel sonno con un dolce transito al cielo come San Giuseppe, padre putativo di Gesù, nell’ultimo e più inquietante libro della Bibbia, l’Apocalisse, ha già previsto l’insorgere dell’armata delle tenebre guidata dalle Due Bestie: identificabili nell’Islam jihadista del falso profeta – da non confondere da quello pacifico che esiste per grazia di Dio alle anime musulmane buone – e nella Massoneria che ne ha rinnovato la potenza per usarlo come arma contro il Cristianesimo. Ma il santo visionario di Patmos ha profetizzato anche la  sconfitta dei malvagi. Come disse un geniale mio amico filosofo Giovanni Buzzi: “La massoneria è necessaria contro la Chiesa come lo fu Giuda contro Gesù”. Chapeau! Senza massoneria e NWO non potrà esserci né la parusia di Cristo, ovvero il suo ritorno in terra, né la Nuova Gerusalemme.

Quel che non conosciamo sono i tempi e le sofferenze che dovremo patire prima che ciò avvenga. Ma quello che sto scoprendo da direttore di Gospa News, webmedia di informazione giornalistica cristiana, sono le tappe graduali che stanno cercando di portare l’uomo e l’umanità intera verso il traguardo più velleitario dello scientismo di stampo massonico-sionista: ovvero l’eugenetica transumanista in cui una scienza umanamente imperfetta, com’è la medicina farmacologica insieme a tutto ciò che è sperimentale e soggetto a mille variabili imprevedibili, si prefigge lo scopo di sostituirsi a Dio quale unica panacea per la salute del corpo, della mente, del cuore e dell’anima.

Perché questo traguardo biochimico sia raggiunto servono le cavie umane. Le prime due sono state le gemelline cinesi fatte nascere da un esperto di genetica molecolare grazie al Crispr-9 creato da due ricercatrici premiate lo scorso anno con il Nobel per la Chimica nonostante lo scienziato che fece nascere le bimbe in una profanazione bioetica estrema fu condannato dalla giustizia di Pechino per quegli esperimenti.

Le altre cavie siamo tutti noi col il virus SARS-Cov-2 costruito in laboratorio e quelle delle pandemie già annunciate che seguiranno in un’escalation di sperimentazioni batteriologiche di massa che serve alle potenze militari per studiare armi più potenti ed al Nuovo Ordine Mondiale per affinare la combinazione biochimica perfetta per un adattamento di lunga durata nell’essere umano.

La vaccinazione è il primo passo. Iniziò con l’antinfluenzale (che secondo alcuni medici abbassò le difese immunitarie naturali predisponendo così ad una maggiore sensibilità al virus del Covid-19), proseguì con l’imposizione dei 12 sieri immunizzanti in età scolare in Italia (progetto pilota del Partito Democratico Usa trasferito in Italia con la complicità del PD nazionale) ed è esplosa con la campagna contro il SARS-Cov-2 che prosegue inarrestabile sulle corde di un desiderio di normalità strappata alla gente da restrizioni feroci (crimini contro l’umanità secondo il magistrato Angelo Giorgianni che ha denunciato i governi UE alla Corte Penale Internazionale dell’Aja per i lockdown) e di un’inarrestabile “soggezione di gregge” che è stata socialmente sperimentata con successo ben prima dell’obiettivo manifesto verso la sospirata “immunità di gregge”.

In Italia si è fatto ancora peggio: si è progettato ed attuato il DL 44/2021 che ha imposto la vaccinazione obbligatoria agli operatori delle strutture sanitarie pubbliche (infermieri e medici) realizzando così un progetto pilota soprattutto in campo sociale per vagliare le reazioni della gente, legittimato dalle sanzioni penali inserite dal ministro di Giustizia Marta Cartabia che, in qualità di giudice costituzionale, già aveva scritto la legittimazione dei 12 vaccini obbligatori ai bambini.

IL GREEN PASS UE PER LA “PECORA PERFETTA”

A certificare la “pecora perfetta” arriva ora il certificato Covid Ue digitale, o Green Pass, che «aiuterà i viaggiatori all’interno dell’Ue che lo detengono ad evitare di essere sottoposti a test e/o quarantene quando viaggiano all’interno dell’Ue, contribuendo così al graduale ripristino della libertà di circolazione nell’Unione, di fatto coartata dalle restrizioni introdotte dagli Stati per ragioni di salute pubblica» scrive RAI News in un peana degno della Pravda di Mosca ai tempi di Stalin. (continua a leggere)

L’ARTICOLO COMPLETO CON IL BREVETTO DI GATES PROSEGUE SU GOSPA NEWS



Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

3 2 votes
Article Rating
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments