Database Italia

IL CANADA ANNUNCIA UN SISTEMA DI CASTE BASATO SULLE VACCINAZIONI

Questa settimana, il ministro della Salute Christine Elliott dell’Ontario, in Canada, ha annunciato che la provincia ha in programma di implementare quello che può essere meglio descritto come un sistema di caste che categorizza le persone e determina le loro attività legalmente consentite, in base al fatto che siano state vaccinate o meno per il coronavirus. .

Elliott ha spiegato che, secondo il sistema pianificato, le persone vaccinate per il coronavirus riceveranno una carta speciale – un passaporto per le vaccinazioni – il cui possesso sarà richiesto loro per fare cose che ad altre persone sarà proibito. Ha affermato, la carta sarà “molto importante per le persone da avere per motivi di viaggio, forse per motivi di lavoro, per andare a teatri o cinema o in qualsiasi altro luogo in cui le persone saranno in più stretto contatto fisico quando supereremo il peggio della pandemia , quindi, sì, sarà essenziale per le persone averlo. “

I politici di tutto il mondo hanno speso miliardi di dollari per finanziare la corsa alla produzione di massa di vaccini sperimentali contro il coronavirus e per creare mezzi per iniettare rapidamente questi vaccini nel maggior numero di persone possibile. Ma molte persone intendono non fare le iniezioni. Per aiutare a superare questa resistenza, non essere sorpreso di vedere molti altri funzionari governativi in ​​tutto il mondo unirsi a Elliott nel chiedere l’adozione di sistemi di casta basati sulle vaccinazioni. Tali sistemi draconiani delle caste sarebbero in linea con altre misure severe, dagli ordini di restare a casa per mascherare l’obbligatorietà alla chiusura forzata delle attività, che i governi hanno imposto per mesi e mesi nella repressione del coronavirus.

Per ulteriori informazioni sul sistema di caste basato sulle vaccinazioni annunciato in Ontario e per ascoltare Elliott descriverlo, guarda questo recente rapporto della Canadian Broadcasting Corporation:


Ti andrebbe di contribuire?

L’informazione libera e indipendente ha bisogno del tuo aiuto. Ora più che mai… Database Italia non riceve finanziamenti e si mantiene sulle sue gambe. La continua censura, blocchi delle pubblicità ad intermittenza uniti agli ultimi attacchi informatici non ci permettono di essere completamente autosufficienti.



Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

I commenti sono chiusi.