Database Italia

IL DEEP STATE DEM ATTACCA… TRUMP RISPONDERA’.

Ormai è un attacco continuo contro il Popolo Americano e il suo diritto di autodeterminazione, ma facciamo un’analisi oggettiva punto per punto. Il Russiagate creato ad hoc su pressioni di Obama e dei Dem per screditare il Presidente eletto Trump, e per questo atto l’ex Direttore dell’FBI e procuratore speciale di allora nell’indagine, Robert Mueller e il suo successore Comey stanno rischiando un’incriminazione senza precedenti. L’apparato del PC Cinese, storicamente sempre vicino ai Dem Americani, sta finanziando tramite Soros le organizzazioni terroristiche ANTIFA e BLM e questi ultimi sono diretti finanziatori oggi della campagna elettorale di Biden, e purtroppo da un’attenta analisi possiamo riscontrare una sospetta ciclicità nelle rivolte di strada di questi ultimi, ogni 4 anni sempre in prossimità delle elezioni Presidenziali ( grafico ).

Notiamo inoltre che le rivolte di strada di ANTIFA avvengono principalmente negli Stati controllati dalla Sinistra Dem e che l’organizzazione che presto verrà annoverata nelle liste dei movimenti terroristici, è operante anche in Siria e collegata all’ISIS e ad altri apparati come il PKK ( foto ).

Molto probabilmente se gli attacchi dovessero intensificarsi in prossimità delle elezioni, il Governo dovrà dichiarare uno stato d’emergenza federale che potrebbe arrivare anche alla dichiarazione della Legge Marziale. Stendiamo un velo pietoso sulla creazione, nel laboratorio di Wuhan, del famigerato Virus Covid che oggi viene usato come strumento di terrore per spingere il voto di Novembre attraverso il tanto discusso e manipolabile voto per posta, nell’ultimo tentativo da parte dei Dem di ribaltare il risultato che ormai da mesi dà per certa la schiacciante vittoria del Presidente Trump ( ovviamente secondo analisi indipendenti e non istituzionali, che vedono un gradimento del 60% dell’attuale Presidente ). In questo aberrante scenario il Reporter al Congresso Kyle Cheney fa trapelare via Twitter i documenti sottoscritti da molti Dem inclusa “la diretta concorrente” di Trump, Kamala Harris che potrebbe sostituire Joe Biden nella corsa alla Presidenza, visti i suoi problemi di “salute mentale”, in cui si evince l’ultimo tentativo per bloccare o rallentare l’azione giudiziaria del procuratore John Durham, che sta conducendo la contro-indagine sul Russiagate, che è sfociato nell’Obamagate. Insomma i Dem chiedono un’indagine del Senato, contro un’indagine nei confronti dei loro vertici che potrebbe portarli ad una devastazione senza precedenti, ancora più pesante rispetto allo scandalo Watergate del 1972.

Tutto questo sta accadendo mentre in Medio Oriente, grazie alla politica estera del Presidente Trump, stiamo assistendo ad eventi incredibili che fanno ben sperare su un futuro di Pace esteso tra Israele e le Nazioni Arabe. Per ora la Pace è stata siglata con gli Emirati Arabi Uniti e il Bahrain ma sappiamo da fonti attendibili che la prossima Nazione a riappacificarsi e riconoscere lo Stato di Israele, sarà molto probabilmente l’Oman. In conclusione se i Dem vorranno attaccare di nuovo l’autodeterminazione del Popolo Americano, dovranno inventarsi qualcosa di più “raffinato” rispetto ad improbabili indagini da parte del Senato, del loro sostegno ad ANTIFA e gli ipocriti inchini nei confronti dei loro maggiori finanziatori ovvero BLM, o un voto per posta. Purtroppo è mio parere credere che fino al 3 Novembre il Deep State farà di tutto per colpire il loro nemico più acerrimo o rimandare le elezioni, arrivando il sottoscritto a pensare con un po’ di fantasia e qualche dato alla mano, anche a qualche False Flag “spaziale” !!

Aforisma

“Una stella cadente, quando esaurisce il suo corso, brucia e si dissolve nel nulla ma dimentica a volte, che dal nulla proviene…” Luca La Bella



Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

I commenti sono chiusi.