Quantcast
Database Italia

Il figlio di un giudice federale è stato ucciso a colpi di arma da fuoco e il marito gravemente ferito. Le era stato assegnato un caso collegato a Jeffrey Epstein

Il figlio ventenne del giudice distrettuale americano del New Jersey, Esther Salas, è stato ucciso a colpi di arma da fuoco domenica sera e suo marito, è stato gravemente ferito da un uomo armato camuffato da autista della FedEx.

Il marito del giudice, Mark Anderl, 63 anni, avvocato difensore è in condizioni critiche in un ospedale.

Il giudice Salas è stato recentemente assegnato a un caso legato a Jeffrey Epstein.

Secondo quanto riferito, il giudice era nel seminterrato della sua casa al momento della sparatoria rimanendo illeso, secondo le forze dell’ordine.

Il Daily Mail riporta :

Il figlio di un giudice federale è stato ucciso a colpi di arma da fuoco e suo marito è stato gravemente ferito dopo essere stato attaccato a casa da un sicario vestito da autista FedEx.

La sparatoria è arrivata pochi giorni dopo che al giudice è stato assegnato un caso con collegamenti a Jefferey Epstein, sebbene non vi sia ancora alcun suggerimento che l’attacco sia collegato al suo lavoro.

La sparatoria è iniziato verso le 17:00 quando Mark Anderl ha aperto la porta di casa. Gli hanno sparato diverse volte.

Daniel, uno studente della Catholic University di Washington, DC, uditi gli spari si è recato sul posto per capire cosa stesse accadendo ed è stato colpito a morte.

Secondo quanto riferito, l’uomo armato è fuggito dalla scena.

Secondo Bloomberg, il 15 luglio a Salas è stato assegnato a un caso legato a Epstein.

Deutsche Bank AG avrebbe ingannato gli investitori in merito alle carenze antiriciclaggio e non “monitorava adeguatamente” i clienti che considerava “ad alto rischio”, come Jeffrey Epstein, hanno affermato gli investitori nel tribunale distrettuale federale del New Jersey.

Si attendono nuovi sviluppi.



Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

I commenti sono chiusi.