IntelSalute

IL GOVERNO DEGLI STATI UNITI PAGA 57 MLN DI DOLLARI PER REAZIONI AVVERSE DA VACCINO NEL 2020

Il governo degli Stati Uniti ha pagato oltre $ 57 milioni per lesioni da vaccino nel 2020

Sconosciuto alla maggior parte del pubblico e convenientemente soppresso dai media, il 6 marzo 2020 si è tenuto un incontro con la Commissione consultiva sui vaccini per l’infanzia (ACCV), sotto il Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti.

Si tratta di riunioni trimestrali che si tengono ogni 3 mesi, come previsto dalla legge, ma raramente, se non mai, riportate dai media.

La riunione del 6 marzo della  Commissione consultiva sui vaccini infantili includeva un rapporto (leggi il rapporto completo di seguito) del Dipartimento di giustizia (DOJ) sui casi risolti per lesioni e decessi da vaccino come richiesto dal National Vaccine Injury Compensation Program  (NVICP).

L’NVICP è stato avviato a seguito di una legge approvata nel 1986 che conferiva alle aziende farmaceutiche l’immunità legale contro le azioni legali dovute a lesioni e decessi derivanti dai vaccini.

In caso di reazione avversa ai vaccini negl Stati Uniti bisogna citare in giudizio il governo federale degli Stati Uniti in questo tribunale speciale per i vaccini. Molti casi vengono discussi per anni prima che venga raggiunto un accordo.

Il governo degli Stati Uniti ha pagato oltre $ 57 milioni per ferite e decessi da vaccino solo fino a marzo 2020 secondo il 
National Vaccine Injury Compensation Program  (NVICP) 

Il rapporto afferma che 288 domande di indennizzo sono state presentate durante il periodo di tempo di 3 mesi tra il 16/11/19 e il 15/2/20, con 181 casi giudicati e 146 casi compensati.

Il rapporto elenca 74 di questi accordi per lesioni e decessi da vaccino, e 60 di questi erano per danni causati dal vaccino antinfluenzale (vedi sotto).

Il programma di compensazione delle lesioni da vaccino era originariamente inteso a compensare le lesioni da vaccino e le morti tra i bambini attraverso il programma di vaccinazione infantile.

Ma negli ultimi anni la maggior parte degli indennizzi è andata ad adulti, principalmente per reazioni gravi e decessi dovuti al vaccino antinfluenzale.

Il programma di compensazione delle lesioni da vaccino era originariamente inteso a compensare le lesioni da vaccino e le morti tra i bambini attraverso il programma di vaccinazione infantile. 
Ma negli ultimi anni la maggior parte degli insediamenti è andata ad adulti, principalmente per lesioni e decessi dovuti al vaccino antinfluenzale.

Il governo degli Stati Uniti citato in giudizio per mancanza di sicurezza dei vaccini

Quando il  National Vaccine Injury Compensation Program  (NVIC) del 1986 è stato firmato in legge  includeva alcune disposizioni per garantire che i vaccini fossero regolarmente testati per la sicurezza, poiché alle aziende farmaceutiche veniva data l’immunità legale a causa di vaccini difettosi.

Il dipartimento della sanità e dei servizi umani (HHS) del governo federale ha il compito di redigere questo rapporto sulla sicurezza dei vaccini e una recente causa ha rivelato che non hanno condotto tali studi sulla sicurezza dei vaccini da quando la legge è stata implementata nel 1986.

Poiché questi fatti sui vaccini sono regolarmente censurati dai media e nelle udienze governative, la maggior parte del pubblico è in gran parte all’oscuro del NVIC del 1986 e che le società farmaceutiche non possono essere citate in giudizio e che si deve citare in giudizio il governo degli Stati Uniti in un tribunale speciale per i vaccini.

Accordi governativi segreti con aziende farmaceutiche

Come riportato in  precedenza, i governi hanno firmato  accordi riservati con i produttori di vaccini contro il coronavirus  in base ai quali le aziende farmaceutiche non possono essere tenute legalmente in caso di reazione avversa al vaccino o nel peggiore dei casi se un paziente muore a causa del vaccino.

Un informatore di AstraZeneca ha rivelato con dettagli scioccanti che la società non può essere oggetto di alcuna mozione costituzionale o affrontare azioni legali per eventuali effetti collaterali o reazioni indesiderate indotte dal suo vaccino Covid-19. L’azienda ha  accordi con i governi in base ai quali AstraZeneca non può essere ritenuta responsabile e le persone coinvolte non avranno alcun ricorso legale.

I media mainstream hanno opportunamente soppresso il fatto più importante che il produttore di vaccini COVID-19  Pfizer ha dovuto pagare $ 2,3 miliardi nel più grande accordo di frode sanitaria  della storia per risolvere la responsabilità penale e civile derivante dalla promozione illegale di determinati prodotti farmaceutici.

SCARICA IL RAPPORTO

Ti andrebbe di contribuire?

L’informazione libera e indipendente ha bisogno del tuo aiuto. Ora più che mai… Database Italia non riceve finanziamenti e si mantiene sulle sue gambe. La continua censura, blocchi delle pubblicità ad intermittenza uniti agli ultimi attacchi informatici non ci permettono di essere completamente autosufficienti.

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Caro Utente, stai utilizzando AdBlock... e ti capiamo! Anche noi lo usiamo. Ma il nostro sito ha bisogno di queste pubblicità per rimanere in vita. Disattiva Ad-Block oppure sottoscrivi un Abbonamento a Database Italia a soli 3€ al mese per rimuovere tutte le pubblicità!