Database Italia

IL PROGETTO DI “ESTINZIONE GENETICA” DEL DARPA FINANZIATO CON 100 MLN DI DOLLARI



Una richiesta FOIA (Freedom of Information Act) ha rivelato che DARPA sta finanziando un progetto di “estinzione genica” che potrebbe spazzare via intere razze. i militari ammettono di aver raccolto campioni biologici russi.

Washington, DC – ( TFTP ) Un’agenzia tecnologica militare americana segreta, conosciuta come Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA), sta investendo $ 100 milioni nella ricerca sul “gene drive” nel tentativo di procurarsi tecnologie di estinzione genetica secondo le e-mail rilasciate in ottemperanza sulle regole di libertà di informazione.

I documenti rivelano che DARPA è diventata la principale fonte di finanziamento al mondo per la tecnologia di estinzione genetica. Queste informazioni sono arrivate quando un  gruppo di esperti con la Convenzione delle Nazioni Unite sulla diversità biologica (CBD) si è incontrato  per discutere se imporre una moratoria sulla ricerca genetica dopo che diversi paesi del sud hanno espresso il timore di una potenziale applicazione militare.

I diplomatici delle Nazioni Unite hanno confermato al Guardian che il rilascio delle e-mail peggiorerebbe la “cattiva reputazione” dei gene drive in alcuni ambienti.

“Molti paesi avranno preoccupazioni quando diremo che questa tecnologia proviene dalla DARPA, un’agenzia scientifica militare statunitense”, ha  detto uno.

Secondo il rapporto di  The Guardian :

L’interesse per la tecnologia tra gli uffici dell’esercito degli Stati Uniti è aumentata vertiginosamente da quando un  rapporto segreto del gruppo elitario di scienziati militari Jason  l’anno scorso “ha ricevuto una notevole attenzione tra le varie agenzie del governo degli Stati Uniti”, secondo un’e-mail di Gerald Joyce, che ha co-presieduto un gruppo di studio Jason a giugno.

Un secondo rapporto Jason è stato commissionato nel 2017 valutando “le potenziali minacce che questa tecnologia potrebbe rappresentare nelle mani di un avversario, ostacoli tecnici che devono essere superati per sviluppare la tecnologia del gene drive e utilizzarla” in natura “”, ha scritto Joyce.

Il documento non sarebbe stato divulgato pubblicamente, ma “ampiamente diffuso all’interno dell’intelligence statunitense e della più ampia comunità di sicurezza nazionale”, ha detto la sua e-mail.

È interessante notare che, solo poco più di un mese fa, il presidente russo Vladimir Putin ha fatto, quella che all’epoca sembrava, un’affermazione stravagante secondo cui un’entità oscura – forse con legami con gli Stati Uniti – aveva raccolto tessuti biologici da russi di diversi gruppi etnici.

“Sai che il materiale biologico viene raccolto in tutto il Paese, da diversi gruppi etnici e da persone che vivono in diverse regioni geografiche della Federazione Russa? La domanda è: perché viene fatto? Viene fatto in modo mirato e professionale. Siamo una specie di oggetto di grande interesse “, ha  detto Putin al Consiglio russo per i diritti umani , senza fare alcuna accusa specifica su chi c’era dietro la raccolta di campioni biologici.

“Lascia che facciano quello che vogliono e noi faremo ciò che dobbiamo”,  ha detto.

Sebbene alcuni inizialmente scartassero le affermazioni di Putin come una teoria del complotto , in effetti, aveva ragione nella sua affermazione: il gruppo responsabile della raccolta dei tessuti è stato identificato   come nientemeno che l’aviazione americana .

Secondo un rapporto di  Zero Hedge :

Un rappresentante del Comando per l’istruzione e l’addestramento dell’aeronautica statunitense ha spiegato a Russia Today che la scelta della popolazione russa non è stata intenzionale ed è correlata alla ricerca che l’Air Force sta conducendo sul sistema muscolo-scheletrico umano.

Le sopracciglia si sono sollevate per la prima volta a luglio quando l’AETC ha emesso una gara d’appalto per acquisire campioni di acido ribonucleico e liquido sinoviale dai russi, aggiungendo che tutti i campioni (12 RNA e 27 liquido sinoviale) “devono essere raccolti dalla Russia e devono essere caucasici”. L’Air Force ha detto che non avrebbe raccolto campioni dagli ucraini, ma non ha specificato il motivo.

Secondo il portavoce dell’AETC, il cap. Beau Downey, il centro di ricerca molecolare del 59 ° gruppo medico sta attualmente conducendo “studi locomotori per identificare vari biomarcatori associati a traumi”.

Downey ha detto ai media russi che lo studio richiedeva due serie di campioni: campioni di malattia e di controllo di RNA e membrana sinoviale. Il primo set è stato fornito da una “società con sede negli Stati Uniti”.

Poiché il primo set di tessuti, fornito da una compagnia statunitense, proveniva dalla Russia, l’Air Force ha scelto di raccogliere anche il secondo set di dati dai russi, per eliminare eventuali variabili confondenti che potrebbero distorcere i risultati dello studio. Non ha detto quale set – il controllo o il set malato – è stato raccolto per primo e ha trascurato di fornire ulteriori dettagli sullo studio.

Sebbene non vi sia alcuna ricerca pubblicamente riconosciuta sulla genetica armata, molti sospettano che questa spiegazione sia solo un offuscamento della verità e che il Pentagono stia raccogliendo i campioni biologici per l’applicazione militare.

“Non sto dicendo che si tratti di preparare una guerra biologica contro la Russia. Ma i suoi scenari sono, senza dubbio, in fase di elaborazione. Vale a dire, in caso di necessità improvvisa ”, ha scritto su Facebook Franz Klintsevich, il primo vicepresidente del Comitato per la difesa e la sicurezza del Consiglio federale.

“Inoltre, non è un segreto che diversi gruppi etnici reagiscano in modo diverso alle armi biologiche. Da qui la raccolta del materiale biologico dai russi che vivono in diverse località geografiche. A ovest, tutto è fatto in modo estremamente scrupoloso e viene verificato nei minimi dettagli ”,  ha aggiunto Klintsevich.

Jim Thomas, un co-direttore del  gruppo ETC  che ha ottenuto le e-mail, ha detto che l’influenza militare statunitense che hanno rivelato rafforzerebbe la causa per un divieto.

“La natura a duplice uso di alterare e sradicare intere popolazioni è una minaccia alla pace e alla sicurezza alimentare tanto quanto una minaccia agli ecosistemi”,  ha affermato. “La militarizzazione del finanziamento del gene drive può persino contravvenire alla  convenzione Enmod  contro gli usi ostili delle tecnologie di modifica ambientale”.

A parte l’aspetto della guerra biologica, alcuni esperti delle Nazioni Unite si preoccupano delle conseguenze indesiderate dell’operazionalizzazione di questa tecnologia.

Strumenti di editing genetico all’avanguardia come  Crispr-Cas9  funzionano utilizzando un acido ribonucleico sintetico (RNA) per tagliare in filamenti di DNA e quindi inserire, alterare o rimuovere tratti mirati. Questi potrebbero, ad esempio, distorcere il rapporto tra i sessi delle zanzare per spazzare via efficacemente le popolazioni malariche.

“Potreste essere in grado di rimuovere i virus o l’intera popolazione di zanzare, ma ciò potrebbe anche avere effetti ecologici a valle sulle specie che dipendono da loro”, ha  detto al Guardian un esperto delle Nazioni Unite.

“La mia preoccupazione principale”,  ha aggiunto , “è che facciamo qualcosa di irreversibile per l’ambiente, nonostante le nostre buone intenzioni, prima di apprezzare appieno il modo in cui questa tecnologia funzionerà”.

Un portavoce della DARPA ha difeso l’incursione delle agenzie nella tecnologia dell’estinzione genica.

“Questa convergenza di basso costo e alta disponibilità significa che le applicazioni per l’editing genetico – sia positivo che negativo – potrebbero derivare da persone o stati che operano al di fuori della comunità scientifica tradizionale e delle norme internazionali”,  ha detto il funzionario . “Spetta a DARPA eseguire questa ricerca e sviluppare tecnologie in grado di proteggere da usi impropri accidentali e intenzionali”.

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha osservato che la Russia è in possesso di informazioni che suggeriscono che le ONG stiano raccogliendo il materiale genetico, il che presumibilmente ha spinto la speculazione iniziale di Putin su chi potrebbe esserci dietro le raccolte.

“Alcuni emissari stanno realmente svolgendo tali attività, rappresentanti di organizzazioni non governative (ONG) e altri organismi. Tali casi sono stati registrati e i servizi di sicurezza, il presidente, hanno naturalmente queste informazioni “, ha  detto Peskov.

Se la minaccia di una guerra termonucleare con la Russia non fosse abbastanza straziante, ora possiamo tutti trarre conforto dal fatto che un’altra tecnologia potenzialmente apocalittica viene armata per uccidere vaste fasce della popolazione umana.

L’informazione libera e indipendente ha bisogno del tuo aiuto. Ora più che mai… Database Italia non riceve finanziamenti e si mantiene sulle sue gambe. La continua censura, blocchi delle pubblicità ad intermittenza uniti agli ultimi attacchi informatici non ci permettono di essere completamente autosufficienti.
SOSTIENI DATABASE ITALIA



Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

I commenti sono chiusi.