Home Coronavirus Il sindaco di Ottawa dichiara lo stato di emergenza, la polizia minaccia...

Il sindaco di Ottawa dichiara lo stato di emergenza, la polizia minaccia di arrestare chiunque fornisca carburante ai camionisti

12
0

La città di Ottawa ha dichiarato lo stato di emergenza domenica quando le proteste contro l’obbligo vaccinale nel centro della città sono entrate nel loro decimo giorno. Il sindaco Jim Watson ha descritto le proteste pacifiche come “l’emergenza più grave che la nostra città abbia mai affrontato”, mentre la polizia di Ottawa ha minacciato di arrestare chiunque fornisse carburante ai camionisti di Freedom Convoy. In una dichiarazione , il sindaco ha affermato che la situazione “riflette il grave pericolo e la minaccia alla sicurezza e alla protezione dei residenti rappresentata dalle manifestazioni in corso e sottolinea la necessità del sostegno di altre giurisdizioni e livelli di governo”.

La dichiarazione dello stato di emergenza non darà più poteri alla polizia di Ottawa. Una dichiarazione di emergenza consente solo al sindaco Watson di emanare ordini “non contrari alla legge per attuare il piano di emergenza del comune e per proteggere la proprietà e la salute, la sicurezza e il benessere degli abitanti dell’area in emergenza”.

Watson ha affermato che lo stato di emergenza aiuterà la polizia di Ottawa a ottenere forniture e attrezzature più velocemente. “Lo stato di emergenza offre al nostro personale e alla nostra città alcuni strumenti in più per accelerare cose come gli appalti”, ha affermato domenica il sindaco in un’intervista con CBC News Network. “Siamo nel mezzo di una grave emergenza, l’emergenza più grave che la nostra città abbia mai affrontato, e dobbiamo ridurre la burocrazia per mettere queste forniture a disposizione dei nostri agenti di polizia e del nostro personale dei lavori pubblici”.

I politici favorevoli all’obbligo hanno usato una retorica estrema per descrivere le proteste, che sono state quasi del tutto pacifiche. Il premier dell’Ontario Rob Ford le ha definite una “occupazione”, mentre Diane Deans, membro del consiglio comunale di Ottawa, ha definito le proteste una “insurrezione” durante una riunione di emergenza. “Siamo all’ottavo giorno di questa occupazione. La nostra città è sotto assedio”, ha detto Sears venerdì. “Questa è una follia. Serve un piano concreto per porre fine a tutto questo”.

Sears ha anche definito le proteste una “minaccia alla nostra democrazia” e ha chiesto se la polizia potesse dichiarare l’assemblea illegale. Il capo della polizia di Ottawa Peter Sloly è d’accordo con la sua interpretazione delle proteste. Sloly ha affermato che le forze dell’ordine “non hanno mai avuto lo scopo di occuparsi di una città sotto assedio” e ha chiesto maggiori risorse. All’inizio del fine settimana, il capo della polizia ha chiesto l’attuazione di una strategia di contenimento” per sedare le proteste. Sloly ha anche minacciato di accusare penalmente gli agenti di polizia che forniscono supporto ai manifestanti.

Nel primo pomeriggio, il servizio di polizia di Ottawa ha annunciato che avrebbe represso coloro che forniscono “aiuti materiali”, come carburante, ai manifestanti. “Chiunque tenti di portare supporti materiali (gas, ecc.) ai manifestanti potrebbe essere soggetto ad arresto. L’applicazione è in corso”, ha scritto il servizio di polizia di Ottawa in un tweet.

L’ Ottawa Justice Center , che rappresenta il Freedom Convoy, ha affermato che il servizio di polizia avrebbe infranto la legge se avesse tentato di far rispettare questa misura. “Le persone che portano cibo, acqua, benzina o altri rifornimenti ai camionisti che protestano pacificamente non infrangono alcuna legge. Non ci sono basi per questa minaccia della polizia, che è stata emessa da Twitter questa mattina”, ha affermato l’avvocato del Justice Center Nicholas Wansbutter. “In una società libera e democratica, governata dallo stato di diritto, i cittadini possono liberamente associarsi tra loro, anche nel dare e ricevere beni e doni. Non esiste una legge che consenta alla polizia di Ottawa di arrestare persone per aver fornito carburante o cibo a un altro canadese”, ha continuato Wansbutter.

Domenica ha segnato il decimo giorno consecutivo di proteste nel centro di Ottawa. Da allora le manifestazioni si sono diffuse in dozzine di città canadesi, tra cui Toronto, Winnipeg e Quebec City. Ad oggi, i manifestanti non sono stati coinvolti in disordini, saccheggi o atti di violenza. Tuttavia, quattro manifestanti sono rimasti feriti dopo che un autista mascherato ha guidato la sua auto tra la folla a Winnipeg sabato notte. La polizia ha arrestato un sospetto ma non ha ancora rilasciato un nome.

Previous articleVACCINI & GRAFENE – 3 (Parte 1). PERICOLOSE NANOPARTICELLE NEL SIERO MRNA. X-File Pfizer Shock: “Tossicologia non Studiata a Fondo”
Next articleUniversità che finanzia il Think Tank di Biden e ospita FactCheck.Org ha un contratto con BioNTech, viene pagata per la vendita di vaccini e le approvazioni della FDA