CoronavirusDeep StateEight O’Clock in the MorningEventi Avversi V.C.

Informatori (DOD) del governo degli Stati Uniti lanciano l’allarme per aumento vertiginoso di aborti spontanei e cancro, dal lancio del vaccino COVID

‘Questa è corruzione ai massimi livelli. Abbiamo bisogno di indagini. Il Segretario alla Difesa deve essere indagato. Il CDC deve essere indagato”, ha detto l’avvocato Tom Renz.

LifeSiteNews ) – Tre informatori del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti (DOD) hanno affermato che, sulla base di dati governativi nascosti, si sono verificati aumenti allarmanti di casi di cancro, miocardite e aborti spontanei dall’introduzione dei vaccini sperimentali COVID-19.

Questo annuncio è stato fatto lunedì dall’avvocato per i diritti per la libertà medica Thomas Renz durante una breve presentazione a una tavola rotonda del Senato degli Stati Uniti ospitata dal senatore Ron Johnson (R-WI). L’evento era intitolato “COVID-19: Una seconda opinione” e ha accolto circa una dozzina di esperti medici, tra cui i dott. Peter McCullough, Harvey Risch, Pierre Kory e Robert Malone.

L’avvocato con sede in Ohio, che rimane coinvolto in diversi importanti casi intentati contro le agenzie federali relative a frode e violazione dei diritti alla libertà medica, ha esordito chiarendo di aver ricevuto dichiarazioni formali sotto pena di falsa testimonianza da tutti e tre gli informatori.

“Abbiamo dati sostanziali che mostrano, ad esempio, che gli aborti sono aumentati di quasi il 300 percento rispetto alla media di cinque anni. Abbiamo visto un aumento di quasi il 300 percento del cancro rispetto alla media di cinque anni”, ha detto Renz.

Su “problemi neurologici – che interesserebbero i nostri piloti – i dati mostrano un aumento di oltre il mille percento! … Da Ottantaduemila all’anno a 863.000 in un anno. Sui nostri soldati si fa sperimentazione”.
Ringraziando Kory per aver fatto un precedente riferimento alla corruzione, Renz ha affermato: “È esattamente quello che è. Sanno queste informazioni”.

Per enfatizzare ulteriormente il suo punto, l’avvocato ha discusso le informazioni che provenivano da “Project Salus”, un sistema del dipartimento di difesa che integra più flussi di dati a scopo di analisi.

Sottolineando che questi sistemi tengono traccia dei risultati delle iniezioni di vaccini sperimentali COVID-19 e li trasmettono al CDC, Renz ha affermato che lo zar della Casa Bianca COVID, il dottor Anthony Fauci e altri alla fine di dicembre, sono stati presentati sui media, esortando le persone a ricevere questi sieri. Hanno affermato che la nazione stava vivendo “una pandemia di non vaccinati”, incluso il 99% dei ricoveri tra coloro che non sono stati iniettati.

Specialista in medicina materno-fetale dimostra che i vaccini Covid-19 hanno causato un enorme aumento di aborti spontanei

“Nel Project Salus, nel rapporto settimanale all’epoca, il documento DOD afferma specificamente che il 71% dei nuovi casi è ‘completamente vaccinato’ e il 60% dei ricoveri è completamente vaccinato. Questa è corruzione ai massimi livelli. Abbiamo bisogno di indagini. Il Segretario alla Difesa deve essere indagato. Il CDC deve essere indagato”, ha detto.

Durante l’introduzione di Renz da parte di Johnson, ha sottolineato questi aumenti “molto allarmanti” e ha fatto riferimento alle prove prodotte dagli informatori che “i dati sono già stati falsificati” riguardo ai casi di miocardite.

Avendo apparentemente eseguito una query di ricerca nel Defense Medical Epidemiology Database (DMED) ad agosto, Johnson ha indicato che i casi di miocardite erano circa 20 o 28 volte superiori al normale. “Ma ora a gennaio è solo due volte superiore. Quindi sembra che ora ci sia una modifica dei dati”.



In risposta, ha annunciato di aver inviato “una lettera di conservazione dei documenti” al DOD quella mattina e quindi “il Dipartimento della Difesa, l’amministrazione Biden sono stati avvisati, devono conservare questi documenti e questo deve essere oggetto di indagine”, ha concluso Johnson .

Lo scorso settembre, Renz ha annunciato un altro informatore che aveva fornito dati governativi dai Centers for Medicare and Medicaid Services (CMS) che documentavano 48.465 decessi entro 14 giorni dalla vaccinazione COVID-19 tra i soli pazienti Medicare.

A luglio, un altro ha testimoniato che “almeno 45.000” decessi sono correlati alle iniezioni di vaccino sperimentale COVID-19, quando il sistema di segnalazione VAERS passivo all’epoca ammontava a solo 10.991.

All’inizio di questo mese, è stato riferito che il presidente e CEO di una compagnia di assicurazioni con sede a Indianapolis ha lanciato l’allarme per quanto riguarda “i tassi di mortalità più alti che abbiamo visto nella storia di questo business”, affermando che “sono aumentati del 40% rispetto a prima della pandemia” tra “persone prevalentemente in età lavorativa dai 18 ai 64 anni”.

Per molti medici che hanno esaminato queste iniezioni sperimentali di COVID-19, i tassi di mortalità non sono sorprendenti.

Geert Vanden Bossche , un ex alto funzionario della Bill and Melinda Gates Foundation, ha attirato l’attenzione lo scorso marzo quando ha pubblicato una lettera aperta e un video di avvertimento di una “catastrofe globale senza eguali” a causa dei programmi sperimentali di vaccinazione COVID-19.

Più o meno nello stesso periodo, il dottor Michael Yeadon, ex vicepresidente Pfizer e scienziato capo per le allergie e le vie respiratorie, ha dichiarato: “Se qualcuno desiderava danneggiare o uccidere una parte significativa della popolazione mondiale nei prossimi anni, i sistemi in atto in questo momento lo consentiranno.

“Ritengo che sia del tutto possibile che questo sistema di vaccinazione a trasferimento genetico diffuso venga utilizzato per lo spopolamento su vasta scala”, ha affermato.

In tanti hanno affermato che questa sostanza è “tecnologia progettata per avvelenare le persone” e il dottor Shankara Chetty del Sud Africa ha concluso che lo scopo della pandemia e delle campagne di vaccinazione è “controllare e uccidere un’ampia parte della nostra popolazione senza che nessuno sospetti che siamo stati avvelenati”.

Inoltre, «i decessi che dovrebbero seguire le vaccinazioni non potranno mai essere imputati al veleno. Saranno troppo diversi, ce ne saranno troppi e avranno un lasso di tempo troppo ampio per farci capire che siamo stati avvelenati”.

[jetpack_subscription_form]

Articoli correlati

0 0 votes
Article Rating
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
Gian Franco Zavoli

Le morti per covid, per ora, sono di pochi milioni di persone, ma se non dovesse andare a buon fine il Grande Reset, ci saranno miliardi di morti, per mancanza di cibo. Non dimenticate, che le miniere dei metalli e del petrolio, si stanno esaurendo e senza i motori per lavorare la terra, bisognerà ritornare ai buoi, ma non ci sono più ed il collasso della civilizzazione potrebbe arrivare in maniera brusca come questo covid. Non aver ascoltato il rapporto del Club di Roma 50 anni fa, ci porterà in una situazione drammatica. Il covid è solo la scusa per fare il Grande Reset, ma si tratta di prendere ai ricchi per dare ai poveri ed i ricchi che tengono il potere del denaro non sono d’accordo.

120663786_3520394001387847_403873884266746738_n.jpg
Back to top button

Adblock Detected

Caro Utente, stai utilizzando AdBlock... e ti capiamo! Anche noi lo usiamo. Ma il nostro sito ha bisogno di queste pubblicità per rimanere in vita. Disattiva Ad-Block oppure sottoscrivi un Abbonamento a Database Italia a soli 3€ al mese per rimuovere tutte le pubblicità!