Database Italia

ISLANDA. TRIBUNALE SI ESPRIME SUI COVID HOTEL: “NESSUNA BASE LEGALE”. RILASCIATI I CONFINATI

La scorsa settimana un tribunale distrettuale della capitale islandese Reykjavik ha stabilito in sette casi separati che obbligare le persone a rimanere in quarantena in hotel è illegale.

Secondo una dichiarazione sul sito web del governo, il tribunale ha stabilito che obbligare i passeggeri provenienti da altri paesi a soggiornare negli hotel di quarantena “manca di basi legali”.

Il governo aveva originariamente ordinato che a partire dal 1 ° aprile 2021, tutti i viaggiatori che arrivano in Islanda da paesi ad alto rischio covid con un numero elevato di casi debbano essere messi in quarantena in alcuni hotel designati dallo Stato fino a quando non potranno produrre due test PCR negativi.

Tuttavia, dopo questa ultima sentenza del tribunale, chi era confinato in un Covid hotel è stato rilasciato e ha completato la quarantena altrove, ad esempio a casa.

Secondo Iceland Monitor, gli ospiti di almeno 4 camere d’albergo hanno immediatamente deciso di lasciare la quarantena in seguito alla sentenza.

Il ministero della Salute islandese afferma che sta ora riesaminando la sentenza, con il ministro della Sanità Svandís Svavarsdóttir che si incontra con il parlamento islandese per discutere la creazione di un nuovo disegno di legge che avrà più base giuridica per costringere i viaggiatori a soggiornare in quarantena in hotel.

Il capo epidemiologo islandese, Þórólfur Guðnason, ha detto alla radio Bylgjan la scorsa settimana che considera la sentenza un colpo significativo alla risposta covid-19 del paese.

“Penso che questo stia impedendo che una delle misure più efficaci venga utilizzata per cercare di impedire a questo virus di entrare nel paese e diffondersi”, ha detto, continuando a dire che spera che la nuova legge consentirà di implementare presto la quarantena obbligatoria dell’hotel .

L’informazione libera e indipendente ha bisogno del tuo aiuto. Ora più che mai… Database Italia non riceve finanziamenti e si mantiene sulle sue gambe. La continua censura, blocchi delle pubblicità ad intermittenza uniti agli ultimi attacchi informatici non ci permettono di essere completamente autosufficienti.
Fai una donazione seguendo il link sicuro qui sotto
SOSTIENI DATABASE ITALIA



Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

I commenti sono chiusi.