Database Italia

ISRAELE ANNUNCIA LO STOP ALLE RESTRIZIONI PER I POSSESSORI DI PASSAPORTO VACCINALE



Israele è pronto per allentare le restrizioni per il Covid-19 e svelare un nuovo “passaporto vaccinale” che consente a coloro che hanno ricevuto il vaccino di accedere ad alcuni spazi pubblici. Secondo il primo ministro Benjamin Netanyahu infatti i vaccini potrebbero presto rendere superflue le restrizioni.

Il gabinetto Covid-19 del paese ha approvato un allentamento delle misure di chiusura dopo un incontro di lunedì sera, lo ha comunicato l’ufficio di Netanyahu con una dichiarazione , mettendo Israele sulla buona strada per entrare nella “seconda fase”  del piano di uscita del ministero della Salute questa domenica.

Con circa il 43% dei cittadini israeliani vaccinati con almeno un iniezione del vaccino sviluppato da Pfizer e BioNTech, il governo si è mosso per consentire la riapertura di centri commerciali, mercati all’aperto, musei e biblioteche il prossimo fine settimana, riducendo gradualmente le controverse restrizioni, tra l’altro introdotte in ritardo rispetto a molti paesi. Dicembre.

Sempre a partire da domenica, gli israeliani con un “Green Pass” – distribuito a coloro che hanno ricevuto due dosi di vaccino o che si presume siano immuni dopo la guarigione dall’infezione – potranno accedere a determinati spazi pubblici, come palestre e alberghi ed eventi sportivi. Il pass può essere visualizzato tramite un’app del telefono.

In un’intervista a Channel 12 News di Israele lunedì, Netanyahu ha parlato con ottimismo della traiettoria del paese in mezzo alla pandemia, affermando che 570.000 cittadini di età superiore ai 50 anni potrebbero rendere l’attuale blocco di Israele l’ultimo se dovessero ricevere il vaccino. 

“Abbiamo bisogno del massimo sforzo nazionale … per vaccinare queste 570.000 persone”, ha detto il primo ministro, aggiungendo “Quando saranno vaccinati, non ci sarà più bisogno di blocchi”.

Se quelle 570.000 persone sopra i 50 anni verranno vaccinate, non è solo l’ultimo blocco, avremo chiuso con il Covid, punto … Siamo leader mondiali nei vaccini; saremo i primi a uscire dal coronavirus.

Netanyahu, che ha affrontato mesi di accese proteste per le misure di blocco, ha anche salutato la decisione del governo di iniziare la riapertura come “una notizia meravigliosa”, mentre si prende il merito del progetto Green Pass.

“Il gabinetto ha approvato il mio passaporto verde “, ha detto. “In due fasi … le persone con passaporto verde potranno andare al cinema, alle partite di calcio e basket – e successivamente nei ristoranti e sui voli stranieri – e chi non si vaccina non potrà farlo“.

La prossima fase di riapertura è fissata per il 7 marzo, secondo la dichiarazione di Netanyahu, quando a piccoli ristoranti e caffè sarà consentito di riprendere le operazioni, nonché limitati raduni pubblici. Quelli con Green Pass potranno quindi cenare fuori come di consueto e riprendere la “piena attività” in hotel, sale per eventi e altri spazi pubblici.

Opinione

Eccoci qui. Esattamente dove da marzo scorso, vi dicevamo che saremmo arrivati. Uno degli obiettivi ben noti di questa pseudo/psyco/pandemia per cui siamo stati tacciati di complottismo e tartassati da Fact checker e censure : Introdurre una nuova identità digitale legata alle vaccinazioni.
D’altronde bastava guardare il sito di ID2020 o quello della Gavi Alliance o ascoltare un qualsiasi discorso di Bill Gates per capire che c’era ben poco da dubitare sulla veridicità dei nostri avvertimenti.

Ora passeranno all’attacco. Saranno tempi duri per noi contrari alla vaccinazione, o meglio contrari alla terapia genica sperimentale.
La dichiarazione di Netanyahu riportata sopra suona come una minaccia. E tranquilli che non tarderà ad arrivare anche in Italia.

Quello che realmente voleva dire è che se non si tornerà alla normalità sarà per colpa di quei 570.000 non vaccinati. Untori, nemici dell’umanità e della salute, colpevoli di non voler sottostare alla follia antiscientifica di un manipolo di tecnocrati psicopatici e misantropi.

Big Pharma ha messo sul piatto della geopolitica internazionale il suo immenso potere. Ha rivendicato la sua fetta di umanità ricattando e tenendo in ostaggio intere nazioni. Non gli interessano Stati o terre, ma solo assicurarsi che tutti gli aspetti delle nostre misere vite siano da loro gestiti . Una gestione sanitaria delle nostre esistenze. D’ora in avanti tutto ciò che faremo dovrà portare introiti a Big Pharma.
Oggi Big Pharma ha un volto, il suo più astuto rappresentante: Bill Gates.
La nuovà società si sta realizzando come proiezione di una mente turbata e malata che ha avuto la fortuna di fare troppi soldi, troppo velocemente. Tanti da garantirgli più potere di intere nazioni. Con poche mosse ha comprato tutto e tutti, controllori e controllati, governi, governi ombra e burattinai. Bill Gates è un criminale e ci sono tutti gli estremi per processarlo in una nuova e più efficace Norimberga. Chi non vuole vedere è complice e un giorno, presto o tardi, come tale verrà considerato.

L’informazione libera e indipendente ha bisogno del tuo aiuto. Ora più che mai… Database Italia non riceve finanziamenti e si mantiene sulle sue gambe. La continua censura, blocchi delle pubblicità ad intermittenza uniti agli ultimi attacchi informatici non ci permettono di essere completamente autosufficienti.
Fai una donazione seguendo il link sicuro qui sotto
SOSTIENI DATABASE ITALIA






Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

I commenti sono chiusi.