Quantcast
Database Italia

‘Kurz must go’: gli austriaci si scagliano contro il governo mentre migliaia di manifestanti anti-lockdown marciano per Vienna (VIDEO)




Migliaia di manifestanti hanno inondato la capitale austriaca tra la crescente rabbia per le persistenti restrizioni del governo sul coronavirus. La manifestazione ha provocato risse e diversi arresti, secondo i rapporti.

Il quotidiano austriaco Krone ha riferito che circa 15.000 persone hanno partecipato alla manifestazione di sabato. I manifestanti hanno esposto cartelli con la scritta “Kurz must go” mentre cantavano slogan che chiedevano le dimissioni del cancelliere Sebastian Kurz. 

Il filmato dell’agenzia video di RT Ruptly mostra i manifestanti che si riversano nelle strade del centro di Vienna mentre sventolano bandiere austriache. Alcuni dei manifestanti si sono riuniti in un parco dove hanno ascoltato i discorsi dei leader del Partito della Libertà di destra austriaca, che aveva convocato la manifestazione. 

Parlando alla folla, l’ex ministro dell’Interno Herbert Kickl ha accusato il governo di “ballare sull’orlo della follia” e ha descritto le restrizioni del Covid-19 come “così strane e folli, che neanche un regista di Hollywood sarebbe stato in grado di inventarle “.

L’Austria ha iniziato a revocare le restrizioni sui blocchi il mese scorso e ha riaperto scuole, negozi e musei, ma ristoranti e caffè rimangono chiusi. I manifestanti hanno anche espresso rabbia per i test obbligatori Covid-19 che i bambini devono sostenere per frequentare le lezioni in presenza.

Secondo Krone, uno dei leader della manifestazione è stato arrestato. Molti altri sono stati arrestati dopo aver riferito di essersi rifiutati di disperdersi alla fine della manifestazione per aver violato le leggi sull’ordine pubblico e le normative Covid. Il filmato mostra agenti in tenuta antisommossa che circondano un uomo inchiodato a terra senza maschera. 

Ci sono state anche segnalazioni di scontri isolati tra manifestanti e contro-manifestanti di sinistra. 

Il governo ha segnalato che ristoranti e caffè potrebbero riaprire alla fine di marzo se le infezioni da Covid-19 dovessero diminuire. Nelle ultime settimane l’Austria ha assistito a una serie di proteste contro le restrizioni. Il mese scorso, circa 10.000 persone si sono presentate per una manifestazione simile a Vienna. 

 



Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

I commenti sono chiusi.