Database Italia

LA CATASTROFE ALLE PORTE. STUDIO SUL THE JOURNAL OF INFECTION: RISCHIO ALTO DI ADE PER I VACCINATI


Le persone che sono state VACCINATE contro il COVID-19 saranno ora soggette al potenziamento dipendente da anticorpi (ADE). 

Questo è lo scenario peggiore in assoluto con qualsiasi vaccino. Le persone che hanno preso il vaccino dovrebbero essere messe in quarantena e isolate immediatamente.

Il “Journal of Infection” è una rivista medica mensile peer-reviewed nel campo delle malattie infettive, che copre microbiologia, epidemiologia e pratica clinica. Fondata nel 1979, la rivista è stata inizialmente pubblicata trimestralmente da Academic Press. Il primo editore fu Hillas Smith.  

Il Journal è l’ avanguardia dell’informazione per i Medici specializzati in Malattie Infettive. È considerato un “must read” ogni mese dagli specialisti in malattie infettive.

Il 9 agosto, The Journal of Infection ha pubblicato uno studio sottoposto a revisione paritaria intitolato:

Gli anticorpi anti-SARS-CoV-2 che aumentano l’infezione riconoscono sia il ceppo Wuhan/D614G originale che le varianti Delta. Un potenziale rischio per la vaccinazione di massa

Questo studio ha rivelato al mondo la notizia terrificante:

Il potenziamento dell’infezione dipendente da anticorpi (ADE) è un problema di sicurezza per le strategie vaccinali. In una recente pubblicazione, Li et al. (Cell 184: 1-17, 2021) hanno riferito che gli anticorpi che aumentano l’infezione diretti contro il dominio N-terminale (NTD) della proteina spike di SARS-CoV-2 facilitano l’infezione da virus in vitro , ma non in vivo. Tuttavia, questo studio è stato eseguito con il ceppo Wuhan/D614G originale (mai isolato tra l’altro).

Poiché la pandemia di Covid-19 è ora dominata dalle varianti Delta, abbiamo analizzato l’interazione degli anticorpi facilitatori con il NTD di queste varianti.

Utilizzando approcci di modellazione molecolare, dimostriamo che gli anticorpi potenzianti hanno una maggiore affinità per le varianti Delta rispetto a NTD Wuhan/D614G. Mostriamo che gli anticorpi potenzianti rinforzano il legame del trimero spike alla membrana della cellula ospite bloccando il NTD ai microdomini della raft lipidica.

Questo meccanismo stabilizzante può facilitare il cambiamento conformazionale che induce il demascheramento del dominio di legame del recettore . Poiché il NTD è anche preso di mira dagli anticorpi neutralizzanti, i nostri dati suggeriscono che l’equilibrio tra gli anticorpi neutralizzanti e facilitanti negli individui vaccinati è a favore della neutralizzazione per il ceppo Wuhan/D614G originale.

Tuttavia, nel caso della variante Delta, gli anticorpi neutralizzanti hanno un’affinità ridotta per la proteina spike, mentre gli anticorpi facilitatori mostrano un’affinità sorprendentemente aumentata.

Pertanto, l’ADE può essere una preoccupazione per le persone che ricevono vaccini basati sulla sequenza di picco del ceppo di Wuhan originale (mRNA o vettori virali).

L’Antibody Dependent Enhancement (ADE) è il peggior incubo di ogni virologo. Significa che il vaccino fa l’opposto di quanto previsto.

“Nel potenziamento dipendente da anticorpi, gli anticorpi subottimali si legano sia ai virus che ai recettori gamma espressi sulle cellule immunitarie, promuovendo quindi l’infezione di queste cellule”. In altre parole, le cellule immunitarie stesse DIVENTANO infette e trasportano il virus.

Gli anticorpi vaccinati saranno un cavallo di Troia che consente al virus di entrare nelle cellule. TUTTE LE CELLULE. L’intero corpo umano.

Vedremo enormi malattie e morte tra i vaccinati. I booster probabilmente peggioreranno ulteriormente la situazione.

Citazione: “Quindi, l’ADE può essere una preoccupazione per le persone che ricevono vaccini basati sulla sequenza di picco del ceppo di Wuhan originale (mRNA o vettori virali).” Traduzione: Il siero peggiora “sorprendentemente” una successiva infezione (parole loro) e tutti sono stati vaccinati usando il ceppo originale.

A proposito, dato che l’ADE dell’MRNA negli esperimenti sugli animali li ha uccisi tutti , la parola “preoccupazione” è un eufemismo per “fottutamente spaventato”.

Citazione: “la possibilità di ADE dovrebbe essere ulteriormente studiata in quanto potrebbe rappresentare un potenziale rischio per la vaccinazione di massa durante l’attuale pandemia della variante Delta”. Ulteriori indagini. Sì vero… quando? Da chi? Gli stessi Quacks che ci hanno dato tutti questi problemi in primo luogo?

Citazione: “Dal momento che la pandemia di Covid-19 è ora dominata dalle varianti Delta.”

Quindi … questa è una “preoccupazione” per chiunque prenda il primo vaccino (in realtà tutti) poiché il vax di massa è un rischio per la variante Delta che ora è la varietà dominante.

Il mondo ora ha lo scenario peggiore. Ce l’abbiamo A CAUSA del vaccino.

È quasi ridicolo che gli autori dello studio dicano che dovrebbe essere sviluppato un secondo vaccino diverso. Bene . . . . dopo che la maggior parte delle persone che hanno preso Vaccino 1.0 saranno morte per ADE, pensano davvero che qualcuno, ovunque, si fiderà di loro con il Vax 2.0?

Di seguito è riportata una schermata dell’intero studio nel caso qualcuno decida di nasconderlo. Un link diretto allo studio sul sito web originale è QUI

Conclusione: le persone che hanno ricevuto il vaccino, quando incontrano il virus nella vita reale, probabilmente non sopravviveranno perché il loro sistema immunitario si infetta e porta la malattia assolutamente ovunque nel loro corpo. Il sistema immunitario stesso diventa il vero vettore virale.
NON FARE IL VACCINO.  

Il modo migliore per assicurarti di vedere i nostri articoli è iscriverti alla mailing list sul  sito Web, riceverai una notifica via email ogni qualvolta pubblicheremo un articolo. Se ti è piaciuto questo pezzo, per favore considera di condividerlo, seguirci sul tuo Social preferito tra Facebook , Twitter , Instagram, MeWe, Gab, Linkedin (basta cercare “Database Italia”) o su Telegram (Il nostro preferito) oppure sostenendoci con una donazione su Patreon o seguendo le modalità indicate nella pagina “Donazioni”   Tutti, hanno il mio permesso per ripubblicare, utilizzare o tradurre qualsiasi parte dei nostri lavori (citazione gradita) in qualsiasi modo a loro piaccia gratuitamente. Davide Donateo – Fondatore e direttore di Database Italia.



Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

I commenti sono chiusi.