CoronavirusDeep StateEight O’Clock in the MorningPolitica

La Corte D’Appello Degli Stati Uniti Respinge Nuovamente L’Obbligo Vaccinale Di Biden. I Giudici: “Incredibilmente Eccessiva” E “Abuso Di Potere Straordinario”

Una corte d’appello federale degli Stati Uniti si è nuovamente pronunciata contro l’obbligo nazionale di vaccinazione emanato da Joe Biden per le aziende con 100 o più dipendenti. La corte distrugge la politica DEM come “incredibilmente eccessiva” e un abuso di “potere straordinario”.

Venerdì la Corte d’appello del quinto circuito ha emesso un duro rimprovero contro l’obbligo vaccinale di Biden per le più grandi aziende americane in una sentenza , affermando che l’Amministrazione per la sicurezza e la salute sul lavoro (OSHA) – l’agenzia federale sfruttata per far rispettare l’obbligo – non è stata creata per ” fare dichiarazioni radicali su questioni di salute pubblica che interessano ogni membro della società nei modi più profondi”.

La Prima Bocciatura:

Tribunale federale CONGELA l’obbligo di vaccinazione di Biden per le imprese

“l’obbligo è incredibilmente vasto”, ha affermato il giudice Kurt Engelhardt, osservando che non tiene conto della diversità dei luoghi di lavoro in tutto il paese, né del fatto che il Covid-19 “è più pericoloso per alcuni dipendenti che per altri dipendenti”. Ad esempio, ha paragonato un ipotetico camionista di 28 anni che lavora in isolamento a un “custode carcerario di 62 anni” impiegato in condizioni più anguste.

Rimane una costante: l’obbligo non riesce quasi completamente ad affrontare, o addirittura a rispondere, a gran parte di questa realtà e del buon senso.

L’amministrazione Biden ha inizialmente annunciato il requisito a settembre, con l’OSHA che ha seguito all’inizio di questo mese con un ordine di emergenza per far rispettare l’obbligo. L’agenzia richiederà a tutti i lavoratori delle aziende con più di 100 dipendenti di essere completamente vaccinati contro il Covid-19 entro l’inizio del prossimo anno, oppure di effettuare test regolarmente e indossare sempre mascherine durante il lavoro.

La corte d’appello ha emesso la sua prima sospensione il 6 novembre dopo che una litania di querelanti – tra cui un certo numero di società e diversi stati degli Stati Uniti – ha contestato la mossa, conducendo un’accelerata revisione giudiziaria. La sentenza di venerdì ha riaffermato la pausa, dicendo all’OSHA di “non intraprendere alcuna azione per attuare o far rispettare l’obbligo fino a nuovo ordine del tribunale”. Nonostante la prima sentenza, la Casa Bianca ha continuato a sollecitare le imprese a seguire il dettame vaccinale e ignorare di fatto la sentenza, creando potenzialmente una battaglia in Corte Suprema.

Sebbene l’OSHA abbia il potere di emettere ciò che è noto come “standard temporaneo di emergenza” o ETS, il giudice ha osservato che solo un singolo standard è sopravvissuto al controllo legale da quando l’agenzia è stata fondata negli anni ’70.

“La ragione della rarità di questa forma di azione di emergenza è semplice”, ha proseguito Engelhardt, aggiungendo che i tribunali e la stessa OSHA hanno concordato “per generazioni” che tali ordini costituiscono “potere straordinario” che deve essere “delicatamente esercitato, e solo in quelle situazioni di emergenza che lo richiedono”.

L’obbligo in questione qui è tutt’altro che un “delicato esercizio” di questo “potere straordinario”.

Articoli correlati

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Back to top button

Database Italia ha bisogno di te!

Database Italia è finanziato da te, per te. Questo significa  che
ci affidiamo al tuo supporto. Se ti piace
quello che facciamo puoi scegliere di effettuare una sottoscrizione per evitare di visualizzare pubblicità durante la lettura degli articoli.
In alternativa puoi effettuare una donazione tramite debit card o carta di credito.

Le donazioni non sono obbligatorie. Puoi continuare tranquillamente la lettura chiudendo questo popup.

ABBONATI! Con un piccolo contributo di 3 € al mese potrai leggere tutti gli articoli senza fastidiose pubblicità.

Adblock Detected

Caro Utente, stai utilizzando AdBlock... e ti capiamo! Anche noi lo usiamo. Ma il nostro sito ha bisogno di queste pubblicità per rimanere in vita. Disattiva Ad-Block oppure sottoscrivi un Abbonamento a Database Italia a soli 3€ al mese per rimuovere tutte le pubblicità!