Home Coronavirus La Corte D’Appello Degli Stati Uniti Respinge Nuovamente L’Obbligo Vaccinale Di Biden....

La Corte D’Appello Degli Stati Uniti Respinge Nuovamente L’Obbligo Vaccinale Di Biden. I Giudici: “Incredibilmente Eccessiva” E “Abuso Di Potere Straordinario”

0

Una corte d’appello federale degli Stati Uniti si è nuovamente pronunciata contro l’obbligo nazionale di vaccinazione emanato da Joe Biden per le aziende con 100 o più dipendenti. La corte distrugge la politica DEM come “incredibilmente eccessiva” e un abuso di “potere straordinario”.

Venerdì la Corte d’appello del quinto circuito ha emesso un duro rimprovero contro l’obbligo vaccinale di Biden per le più grandi aziende americane in una sentenza , affermando che l’Amministrazione per la sicurezza e la salute sul lavoro (OSHA) – l’agenzia federale sfruttata per far rispettare l’obbligo – non è stata creata per ” fare dichiarazioni radicali su questioni di salute pubblica che interessano ogni membro della società nei modi più profondi”.

La Prima Bocciatura:

Tribunale federale CONGELA l’obbligo di vaccinazione di Biden per le imprese

“l’obbligo è incredibilmente vasto”, ha affermato il giudice Kurt Engelhardt, osservando che non tiene conto della diversità dei luoghi di lavoro in tutto il paese, né del fatto che il Covid-19 “è più pericoloso per alcuni dipendenti che per altri dipendenti”. Ad esempio, ha paragonato un ipotetico camionista di 28 anni che lavora in isolamento a un “custode carcerario di 62 anni” impiegato in condizioni più anguste. 

Rimane una costante: l’obbligo non riesce quasi completamente ad affrontare, o addirittura a rispondere, a gran parte di questa realtà e del buon senso.

L’amministrazione Biden ha inizialmente annunciato il requisito a settembre, con l’OSHA che ha seguito all’inizio di questo mese con un ordine di emergenza per far rispettare l’obbligo. L’agenzia richiederà a tutti i lavoratori delle aziende con più di 100 dipendenti di essere completamente vaccinati contro il Covid-19 entro l’inizio del prossimo anno, oppure di effettuare test regolarmente e indossare sempre mascherine durante il lavoro.

La corte d’appello ha emesso la sua prima sospensione il 6 novembre dopo che una litania di querelanti – tra cui un certo numero di società e diversi stati degli Stati Uniti – ha contestato la mossa, conducendo un’accelerata revisione giudiziaria. La sentenza di venerdì ha riaffermato la pausa, dicendo all’OSHA di “non intraprendere alcuna azione per attuare o far rispettare l’obbligo fino a nuovo ordine del tribunale”. Nonostante la prima sentenza, la Casa Bianca ha continuato a sollecitare le imprese a seguire il dettame vaccinale e ignorare di fatto la sentenza, creando potenzialmente una battaglia in Corte Suprema.

Sebbene l’OSHA abbia il potere di emettere ciò che è noto come “standard temporaneo di emergenza” o ETS, il giudice ha osservato che solo un singolo standard è sopravvissuto al controllo legale da quando l’agenzia è stata fondata negli anni ’70.

“La ragione della rarità di questa forma di azione di emergenza è semplice”, ha proseguito Engelhardt, aggiungendo che i tribunali e la stessa OSHA hanno concordato “per generazioni” che tali ordini costituiscono “potere straordinario” che deve essere “delicatamente esercitato, e solo in quelle situazioni di emergenza che lo richiedono”.

L’obbligo in questione qui è tutt’altro che un “delicato esercizio” di questo “potere straordinario”.

Previous articleKENNEDY A MILANO, MAINSTREAM CON LA BAVA ALLA BOCCA! Giornalisti Ignoranti contro RFK jr. Il discorso
Next articleGoverno australiano: faremo in modo che i non vaccinati facciano una vita”misera” e siano”soli” per tutta la vita. Video