Home Deep State LA CORTE DEL SINEDRIO TUONA CONTRO L’OMS

LA CORTE DEL SINEDRIO TUONA CONTRO L’OMS

29
0

LA CORTE DEL SINEDRIO TUONA CONTRO L’OMS. Di seguito un articolo tratto da ISRAEL365 NEWS, dal titolo “Sanhedrin rules: Forbidden for Israel to sign WHO resolution” (Le regole del Sinedrio: Vietato a Israele firmare la risoluzione dell’OMS). Gli ebrei ortodossi, da sempre contrari al sionismo, tuonano contro l’OMS e contro le risoluzioni presentate dall’Amministrazione Biden (odg 22 maggio 2022), che conferirebbero all’OMS pieni poteri per deliberare lo stato di emergenza sanitario in qualsiasi Paese del mondo, instaurando di fatto una dittatura sanitaria globale (vedi anche QUI).

I funzionari dell’amministrazione Biden stanno lavorando per dare all’Organizzazione Mondiale della Sanità il potere di dichiarare unilateralmente un’emergenza sanitaria in qualsiasi Paese, conferendole così poteri di emergenza. Il messaggio dell’amministrazione e il voto non vengono riportati dai media, ma l’ex membro del Congresso Michele Bachmann sta lavorando duramente per lanciare l’allarme.

(On May 22: WHO will have authority to lock down all of America)

LE REGOLE DEL SINEDRIO: VIETATO A ISRAELE FIRMARE LA RISOLUZIONE DELL’OMS

di Adam Eliyahu Berkowitz | 20 Maggio, 2022

Il Sinedrio ha appena emesso una sentenza ufficiale sull’imminente voto dell’Organizzazione Mondiale della Sanità sulle risoluzioni che le conferiranno poteri di emergenza su qualsiasi Paese scelga.

L’Assemblea Mondiale della Sanità (WHA), l’organo legislativo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), voterà il 22 maggio a Ginevra sul punto 16.2 dell’ordine del giorno provvisorio. Il nuovo ordine del giorno, descritto dall’OMS con il titolo “Strengthening WHO preparedness for and response to health emergencies” (Rafforzare la preparazione e la risposta dell’OMS alle emergenze sanitarie), conferirebbe all’OMS il potere di dichiarare unilateralmente un’emergenza sanitaria in qualsiasi Paese, conferendole così poteri di emergenza. L’amministrazione Biden ha consegnato questi emendamenti proposti all’OMS il 18 gennaio. Nessuno lo sapeva fino al 12 aprile, meno di un mese fa. Se approvate, le risoluzioni entreranno in vigore a novembre.

Questi emendamenti daranno al Direttore generale dell’OMS il potere di dichiarare emergenze o crisi sanitarie in qualsiasi nazione e di farlo unilateralmente e contro l’opposizione della nazione interessata. Il Direttore generale potrà dichiarare queste crisi sanitarie basandosi semplicemente sulla sua opinione personale o sulla considerazione che esiste una minaccia potenziale o possibile per altre nazioni.

Questi regolamenti sono uno “strumento vincolante di diritto internazionale”. Gli Stati membri dell’ONU possono essere obbligati per legge a rispettarli o ad accettarli. In base ai nuovi regolamenti, l’OMS non sarà tenuta a consultarsi preventivamente con la nazione identificata per “verificare” l’evento prima di intervenire.

In modo coperto, simile da quanto accaduto negli Stati Uniti, il governo israeliano intende sostenere anche il punto 16.2 dell’agenda provvisoria.

LA CORTE DEL SINEDRIO TUONA CONTRO L'OMS
LA CORTE DEL SINEDRIO TUONA CONTRO L’OMS. Nel settembre 2015, ha portato in giudizio in contumacia il presidente degli Stati Uniti Barack Obama e Papa Francesco per il coinvolgimento in crimini “che mettono in pericolo mortale Israele e la nazione ebraica”. (Breaking Israel News)
CNN: The ‘Obamification’ of Pope Francis (L’obamificazione di papa Francesco). “I critici di Papa Francesco hanno preso in prestito dal libro dei critici del Presidente Obama”.

Questa settimana il Sinedrio ha emesso una sentenza sulla questione:

“Nei prossimi giorni, lo Stato di Israele firmerà le risoluzioni relative alla gestione delle pandemie da parte dell’OMS. Così facendo, lo Stato di Israele trasferirà di fatto tutta la sua sovranità sulla salute dei cittadini israeliani in caso di epidemia nelle mani di un organismo straniero che non è Israele. L’OMS stabilirà in modo esclusivo tutte le regole in caso di pandemia e stabilirà i passi di tutte le nazioni partecipanti per isolare l’epidemia. Ciò include quarantene, chiusure, vaccinazioni obbligatorie, passaporti di vaccinazione e altre misure. Se un Paese si rifiuta di prendere queste misure, verranno applicate dure sanzioni contro quel Paese. Questo processo è assolutamente contrario ai principi fondamentali dello Stato di Israele. Lo Stato di Israele è uno Stato ebraico, uno Stato di diritto e uno Stato democratico. Se lo Stato di Israele entra a far parte di questa organizzazione sanitaria globale, allora violerà molte delle leggi di Israele.

Le leggi di Israele stabiliscono che danneggiare o degradare la sovranità dello Stato o la sua completezza è classificato come tradimento. Chiunque intenzionalmente sminuisca la sovranità dello Stato o compia qualsiasi atto che danneggi la sovranità, la sentenza è la morte o l’ergastolo. Trasferire la sovranità dello Stato di Israele a un ente straniero è illegale. Mette in pericolo i cittadini di Israele ed è contrario alle leggi dello Stato di Israele, comprese le leggi fondamentali del governo e della Knesset“.

“La legge ebraica vieta espressamente di consegnare un ebreo a un non ebreo, anche se l’ebreo è malvagio o peccatore”.

La sentenza cita un versetto di Geremia:

Così disse Hashem: Maledetto chi confida nell’uomo, chi fa della mera carne la sua forza e distoglie i suoi pensieri da Hashem”. Geremia 17:5

“Firmando questa risoluzione, lo Stato di Israele trasferisce la propria fede da Dio a questa organizzazione straniera”.

“Il processo di trasferimento della sovranità e della responsabilità a una potenza straniera è contrario a tutte le regole della democrazia. Chi sono le persone che governano l’OMS? Sono state elette democraticamente? Sono le stesse persone che hanno richiesto ai Paesi di imporre il vaccino quando era già noto che la Pfizer e l’OMS sapevano già che il vaccino sperimentale a base di mRNA aveva oltre 1200 effetti collaterali dannosi? Questo è frodare il pubblico. Sono queste le persone che hanno condotto esperimenti sugli esseri umani con questo “vaccino”?”.

“In sintesi, il Beit Din ha emesso una sentenza in base alla Halacha secondo la quale è vietato nei termini più rigorosi che il governo firmi questo accordo e trasferisca la sovranità a una potenza straniera. Per questo motivo, si stabilisce che è vietato a qualsiasi politico firmare questo documento.

“Il Beit Din (tribunale) stabilisce che se c’è una firma del governo del sovrano all’OMS, questo accordo è quindi nullo fin dall’inizio e non vale l’inchiostro con cui è stato scritto”.

Hanno firmato la sentenza i seguenti rabbini:

Rabbi Yishai Bavad, Rabbi Meir Hakak HaLevy, Rabbi Golan Kohen Rabbi Eldad Shmueli, Rabbi Aharon Yitzchakk Shtern, Rabbi Daniel Asore, Rabbi Yonatan Hahn, Rabbi Menachem Tobias, Rabbi Aryeh Netanel Lipo

Previous articleCOVIDIOTI E RISVEGLIONI. DUE FACCE DELLA STESSA MEDAGLIA.
Next articleKISSINGER VS SOROS? SCONTRO TRA TITANI
Fondatore e Direttore Responsabile di Database Italia.