Home Deep State La Croce Rossa ha prelevato organi di bambini in Ucraina?

La Croce Rossa ha prelevato organi di bambini in Ucraina?

0
Prelievo organi ucraina

Il tema dei conflitti militari e del commercio illegale di organi umani vanno sempre di pari passo. Le azioni militari non riguardano solo la risoluzione di problemi geopolitici e il comune profitto dal traffico di armi, ma anche il commercio illegale di organi umani. Gli acquirenti di organi e i chirurghi di trapianto del mercato nero sono diventati da tempo elementi ordinari del panorama militare proprio come i mercenari,  ha scritto New Eastern Outlook  alla fine di marzo.

Il 29 maggio 2022, il comitato investigativo russo ha dichiarato che esaminerà le accuse secondo cui la Società della Croce Rossa ucraina è stata coinvolta in attività losche, inclusa la registrazione di bambini con “organi sani” nella città di Mariupol. Ne abbiamo parlato qui

Vladimir Taranenko ha affermato che l’ufficio aveva cartelle cliniche di oltre 1.000 bambini, ma hanno contrassegnato i loro “organi sani” invece di qualsiasi condizione o procedura medica.

Taranenko è il capo dell’organizzazione civica con sede a Donetsk “Peoples Retinue“, un movimento di volontari che afferma che uno dei suoi obiettivi di assistenza è l’applicazione della legge nella Repubblica popolare di Donetsk (“DPR”).

Ha anche affermato che alcuni dei materiali scoperti in ufficio erano istruzioni su “come usare le armi, anche in un formato destinato ai bambini”.



China Rising indaga

Nel loro podcast del 5 giugno, James Bradley e  Jeff Brown , conduttori di  China Rising Radio Sinoland , hanno discusso la ricerca di Brown sulle ultime accuse di prelievo di organi. “Jeff ha svolto un lavoro profondo e originale e si è preparato per questo per giorni. Ho in mano l’articolo che Jeff mi ha inviato, tradotto dal russo, e il suo nome è “L’ Ucraina è un mercato nero nei trapianti” , ha detto Bradley.

La Russia è stata finalmente in grado di entrare in Mariupol e liberarla e stanno trovando tutti i tipi di prove, “e stiamo parlando di espianto di organi”, ha detto Brown.

L’immagine qui sotto fornisce uno schema della discussione di Bradly e Brown, le cui rivelazioni sono più orribili di quanto l’immagine suggerisca.

Sintesi delle prove iniziali trovate presso la base della Croce Rossa a Mariupol, Donbass, dall’esercito russo,
China Rising Radio Sinoland

Ascolta cosa ha scoperto Jeff Brown nel video qui sotto.

Se il video sopra viene rimosso da YouTube puoi guardarlo su Brighteon  QUI

Non siamo riusciti a trovare una copia dell’articolo discusso sopra sul  sito Web di China Rising  . Tuttavia, siamo riusciti a trovare un articolo pubblicato da  Fondsk  il cui titolo si traduce in: ‘ Ucraina – mercato nero di trapiantologia ‘ ed è molto probabilmente lo stesso articolo, vedi  QUI . Abbiamo tradotto  l’articolo di Fondsk dal russo all’inglese utilizzando Yandex e l’abbiamo allegato di seguito.

Storia dell’espianto di organi in Ucraina

Sarebbe necessaria un’indagine approfondita e lunga per verificare o confutare eventi o affermazioni fatte negli ultimi decenni che sono al di là delle nostre capacità. Quindi, per dare un’idea della storia relativa all’espianto di organi in Ucraina, ciò che segue sono semplicemente estratti da due fonti: un articolo pubblicato da  Frontier Post  e un altro da  New Eastern Outlook . Ci sono, tuttavia, numerose risorse disponibili online.

Più di 100.000 persone sono attualmente in lista d’attesa per trapianti di organi negli Stati Uniti, la maggior parte delle quali è in attesa di trapianto di rene,  secondo i dati pubblicati  sul portale di informazione statistica  Statista . Va notato che c’è una carenza di organi donatori non solo negli Stati Uniti ma anche in molti altri paesi e la domanda crea offerta.

Le principali fonti di organi per il commercio illecito sono i paesi del terzo mondo e gli hotspot. Molti ricercatori notano che l’Ucraina è diventata uno dei principali centri di trapianto del mercato nero negli ultimi anni.

Dopo l’inizio dell’operazione speciale russa per smilitarizzare l’Ucraina, l’avanzata delle truppe russe e degli eserciti delle repubbliche del Donbass hanno scoperto fosse comuni, che, presumibilmente, contengono i resti di persone uccise dai membri dei battaglioni nazionali ucraini. Molti di loro probabilmente sono diventati vittime di trapianti al mercato nero.

Negli anni ’90 il medico capo dell’ospedale clinico regionale di Leopoli Bogdan Fedak ha fondato un circolo criminale che vendeva organi di bambini a paesi stranieri, principalmente negli Stati Uniti. Un’indagine ha concluso che circa 130 bambini sono scomparsi a Leopoli.

Nel 2007, l’Ucraina ha assistito a uno scandalo attorno al cittadino israeliano Michael Zis, accusato di praticare un intervento chirurgico di trapianto al mercato nero. Zis è stato arrestato il 13 ottobre 2007 a Donetsk su richiesta delle forze dell’ordine.

Il fiorire del traffico illegale di organi in Ucraina ha cominciato a far discutere già nel 2014, quando, dopo l’inizio della cosiddetta operazione antiterroristica nell’est del Paese, hanno cominciato ad arrivare  in massa le notizie di sparizioni . Allo stesso tempo, iniziarono ad apparire informazioni sulle attività degli ospedali mobili nel paese, la cui attività principale era quella di estrarre organi da donatori con il loro successivo invio all’estero. Le loro vittime erano sia civili che miliziani LDNR e soldati delle forze armate ucraine.

Il 29 settembre 2014, la Rappresentante speciale dell’OSCE per la lotta alla tratta di esseri umani Madina Jarbussynova ha affermato che le fosse comuni scoperte nel Donbas contenevano corpi privi di organi interni, che molto probabilmente sono diventati vittime di chirurghi trapiantisti del mercato nero.

Il  30 ottobre 2014 l’ OSCE ha rilasciato una dichiarazione  in cui affermava che le osservazioni di Jarbussynova erano state estrapolate dal contesto e che si limitava a citare due rapporti di ONG russe sulla possibile rimozione e vendita di organi umani nell’Ucraina orientale. “L’OSCE non possiede alcuna prova in merito a un possibile prelievo di organi nell’Ucraina orientale”, afferma la dichiarazione.

Nel 2015  è stato pubblicato online un video  con un’intervista a un chirurgo trapiantista americano che “lavorava” a Odessa, Donetsk, Slavyansk e Kramatorsk, rivelando dettagli agghiaccianti della rimozione di massa di organi in Ucraina.

Nel 2017, il quotidiano russo  Moskovskyi Komsomolets  (“MKRU”) ha riferito che l’ex vice della Verkhovna Rada ucraina, Volodymyr Oleinik, prevedeva che un programma pianificato di trapianto di rene da parte dell’Ucraina che avrebbe avuto inizio nel 2018 avrebbe “non solo distrutto la salute pubblica, ma avrebbe trasformato L’Ucraina in un centro trapianti del mercato nero”. Il programma pilota di trapianti doveva iniziare a Nezalezhnaya e avrebbe “trasformato Nezalezhnaya in un centro per il turismo dei trapianti dai paesi ricchi”, ha aggiunto Oleinik.

All’epoca, il vice ministro della Sanità  ucraino Oleksander Lynchevskyi lo confutò  e disse che tali affermazioni sono parte integrante di una più ampia narrativa russa di disinformazione, secondo cui l’Ucraina sta istituendo un mercato nero per i trapianti di organi.

Di recente,  un’intervista video  di un ex dipendente della SSU è stata pubblicata su Internet, affermando che essendo nella zona di guerra nel Donbas era assegnato al gruppo medico speciale di Kramatorsk chiamato “Gruppo di pronto soccorso”. Dal 2014 il gruppo è stato impegnato nel prelievo illegale di organi dalle truppe ucraine ferite nelle vicinanze delle regioni di Donetsk e Lugansk.

All’inizio del 2022 il ministro della Difesa tedesco, Christine Lambrecht, ha annunciato che l’Ucraina ha ricevuto un ospedale da campo e un crematorio. Alcuni media hanno collegato un tale “dono” a un’attività illegale lunga e ben oliata di vendita di organi di truppe ucraine all’UE, agli Stati Uniti e ad Israele sotto la protezione della SSU, come indicato da molti tratti.

Recentemente una pubblicazione in lingua tedesca,  Neues aus Russland ,  ha pubblicato un’affascinante storia  sui crematori mobili in Ucraina che aiutano a nascondere la grande vendita di organi all’UE.

Fonti e ulteriori letture:

Previous articleHUNTER BIDEN E LE SUE FOTO
Next articleIN UN VIDEO MILIONI DI DOLLARI CONTRABBANDATI DALLA CROCE ROSSA IN LIBIA