Database Italia

LA DEGENERAZIONE MORALE DEL SACRIFICIO DEI BAMBINI SULL’ALTARE DEL COVID



 La “moralità” non è più sul tavolo della discussione. 

I bambini, che una volta credevamo meritassero il nostro pieno sostegno in ogni modo immaginabile, ora sono le vittime della narrativa Covid. E la stessa categoria messa lì per aiutarli – gli insegnanti – è stata in prima linea nel loro sacrificio . Parliamo noi stessi da una prospettiva educativa: l’abbandono dei bambini da parte della professione educativa, che è stata regalmente imbrogliata dalla paranoia Covid e dalle statistiche false si è trasformata in qualcosa di ripugnante. E coincide con la saggia supposizione di Laura Perrins che segue che quelli con la migliore istruzione sono molto probabilmente quelli a cui semplicemente non importa. In effetti, arriveremmo al punto di dire che questo è il punto. L’ istruzione è stata USATA per svendere il resto di noi.

Allo stesso modo, scuotiamo la testa per la totale mancanza di reazione morale e simpatia oltre che empatia di base nel vedere centinaia di proprietari di ristoranti, bar e piccoli negozi mentre falliscono e mentre questa follia distrugge le loro vite.

L’incapacità di combattere per i bambini è un’incapacità di combattere per tutti noi come esseri umani.

Cosa ci è successo?

********

La degenerazione morale del sacrificio dei bambini sull’altare del Covid

LAURA PERRINS

Che persona è quella che sa che una politica del governo sta causando miseria, disoccupazione, distruggendo l’istruzione dei bambini, trasformando gli adolescenti in potenziali suicidi, facendo crollare l’economia, accumulando un livello di debito senza precedenti e dice: e  allora ?

Quelle persone sono chiamate falchi del blocco e non si preoccupano della totale distruzione umana che questa politica malvagia ha causato.

Julia Hartley-Brewer ha pubblicato un tweet chiedendo di condividere storie personali delle difficoltà causate dal blocco e leggere il thread è per ricordare a te stesso ancora una volta che ciò che sta accadendo è malvagio, immorale e non etico. (ER: Possiamo assolutamente raccomandare questa giornalista per il suo senso della realtà, moralità e coraggio personale.)

Quelli di destra che hanno sostenuto questa politica, che è stata importata dalla Cina in tutti i luoghi, dovrebbero vergognarsi di se stessi.  Ci sono pochissime prove che i blocchi funzionino e, anche se lo facessero, falliscono il test di proporzionalità.  

Il blocco fallisce anche per motivi morali ed etici. Cerca intenzionalmente di schiacciare i diritti individuali di milioni di persone per salvare un’istituzione, “Il Sistema Sanitario Nazionale”.

SSN che cerca di nascondere decenni di incompetenze e corruzione con la scusa che potrebbe salvare la vita di altre persone, ma non lo fa bene. Non puoi schiacciare i diritti di un individuo in un modo così brutale e sproporzionato per salvarne un altro – ecco perché, in poche parole, non espiantiamo gli organi di una persona sana per salvare la vita di cinque persone. Potrebbe essere giustificato su basi utilitaristiche, ma fallisce moralmente.

Anche per motivi utilitaristici, questo blocco fallisce: senza dubbio distruggerà più vite di quante ne salverà.

Ma perché preoccuparsi di litigare con queste persone, perché nel mio cuore so che non gliene importa. Stanno bene, Jack. Alcuni vengono pagati, una piccola percentuale potrebbe essere di veri credenti. Ma in verità a loro non importa di questa madre che ha  dovuto parlare di suicidio  alla figlia adolescente che è così depressa dalla chiusura, o di questa madre che sta andando giù a causa di questo.

Bene, questo è il  loro  problema, chiamiamolo “falchi del blocco.” 

L’attacco ai nostri figli, adolescenti e studenti universitari è forse il più malvagio di tutti. Prendiamo solo i bambini di quattro, cinque e sei anni che hanno subito l’interruzione dell’ultimo anno di scuola.

Sono stati cacciati dalle aule prima di Pasqua e anche se il governo ha detto che gli alunni della prima fase chiave sarebbero tornati dal 1 ° giugno, molti non lo hanno fatto.

Quando è arrivato settembre, molti sono stati rimandati a casa, a causa del ridicolo schema di autoisolamento – qualche altro ragazzo ha tossito in classe, quindi l’intera classe è stata rimandata a casa per 14 giorni. E poi non sono più tornati dopo Natale.

I primi anni sono i più critici per i bambini. È qui che imparano a leggere e scrivere. Ai falchi del Lockdown non importa se a questa generazione è stata distrutta la scuola in questo modo; a loro non importa.

Questi bambini sono sacrificabili, non possono reagire, non possono votare e non hanno potere. Sono stati sacrificati sull’altare di Covid.  

Sostenere questo è moralmente degenerato. Scrivilo:  se sostieni la chiusura delle scuole ai bambini piccoli per più o meno di un anno, sei moralmente degenerato.  

Scommetto – sto solo facendo un’ipotesi plausibile – che molti di coloro che sostengono questa politica di sacrificio dei bambini hanno avuto un’istruzione eccellente.  

Quindi, quando ti arrabbi pensando al fatto che i tuoi figli sono stati sacrificati per salvare la vita politica di Boris Johnson o di Giuseppe Conte e Di Maio e le vite dei lacchè che lo sostengono, questo è del tutto naturale. Dovresti essere arrabbiato. 

Se qualcuno entrasse in casa tua e iniziasse a minacciare la salute mentale e l’istruzione dei tuoi figli, saresti arrabbiato e li difenderesti. Questo è quello che dovresti fare adesso. Dovresti fare tutto il necessario per proteggere la tua famiglia.  

Oh, ma c’è un virus, ci viene detto costantemente. Sì, c’è un virus. Ma il virus non è una politica del governo, mentre il blocco lo è. Vedi la distinzione? Il governo ha intenzionalmente inflitto questo malvagio blocco alle persone, quindi deve essere ritenuto responsabile per questo.  

Non sei responsabile del virus, non più di quanto sei responsabile di un uragano. Qualsiasi tentativo di renderti responsabile è riconducibile ad una campagna di terrore progettata per schiacciarti. 

Quello che stanno facendo ai bambini è crudele. È imperdonabile. Non lasciare che nessuno ti dica il contrario.  

L’informazione libera e indipendente ha bisogno del tuo aiuto. Ora più che mai… Database Italia non riceve finanziamenti e si mantiene sulle sue gambe. La continua censura, blocchi delle pubblicità ad intermittenza uniti agli ultimi attacchi informatici non ci permettono di essere completamente autosufficienti.
SOSTIENI DATABASE ITALIA



Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

0 0 votes
Article Rating
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments