Home Economia La Federal Reserve annuncia un importante “esercizio pilota” per il sistema di...

La Federal Reserve annuncia un importante “esercizio pilota” per il sistema di punteggio del credito sociale ESG

72
0

La “finanza climatica” è quasi identica a quella del sistema di punteggio del credito sociale del Partito Comunista Cinese.

La Federal Reserve ha compiuto un passo importante nella direzione di facilitare una rete monetaria conforme ai criteri ESG che agisca effettivamente come un sistema parallelo a quello del famigerato sistema di punteggio del credito sociale del Partito Comunista Cinese.

La Fed ha dichiarato :

“Sei delle maggiori banche della nazione parteciperanno a un esercizio pilota di analisi dello scenario climatico progettato per migliorare la capacità delle autorità di vigilanza e delle imprese di misurare e gestire i rischi finanziari legati al clima. L’analisi di scenario, in cui la resilienza delle istituzioni finanziarie viene valutata in diversi ipotetici scenari climatici, è uno strumento emergente per valutare i rischi finanziari legati al clima e dal progetto pilota non ci saranno implicazioni patrimoniali o di vigilanza”.

Vedi anche: WASHINGTON, ERETTO (NELLA NOTTE) UN MURO ALTO TRE METRI E MEZZO INTORNO ALLA FEDERAL RESERVE BANK

In altre parole, la Fed sta lavorando con le grandi banche per monitorare la loro capacità di conformarsi alla tirannia tecnocratica degli statisti ambientalisti preferiti dalla classe dirigente.

Le persone irresponsabili dietro la stampante di denaro americana affermano che questo esercizio è “di natura esplorativa e non ha conseguenze capitali”. 

La dichiarazione aggiunge che “l’analisi dello scenario può aiutare le aziende e le autorità di vigilanza a comprendere come i rischi finanziari legati al clima possono manifestarsi e differire dall’esperienza storica”.

Da leggere:

Cosa significa esattamente?

La Fed si sta chiaramente appoggiando alla narrativa della bufala climatica, o all’idea pseudoscientifica che gli esseri umani abbiano un impatto catastrofico sul clima, ma non perché in qualche modo si preoccupano dell’ambiente. La narrativa sul clima è il principale facilitatore retorico del movimento ESG (Environmental, Social, and Governance). 

Leggi anche:

ESG funge da cavallo di Troia per la continua centralizzazione del sistema finanziario americano. La finanza ESG, resa popolare da colossi della gestione patrimoniale iperpolitica come BlackRock e Vanguard, agisce per impedire agli estranei di sfidare gli insider legati al regime a Wall Street e a Washington, con il pretesto di agire per arrivare a un pianeta più sano. In altre parole, le istituzioni pro-ESG si impegnano ad attaccare i principi del libero mercato attraverso l’inganno, preferendo il “capitalismo delle parti interessate” in stile PCC che consente a un piccolo gruppo di élite tecnocratiche di prendere ampie determinazioni sulla società.

Non sorprende che i media legacy abbiano finora elogiato il piano della Fed, con il New York Times che ha riferito “che spesso è rimasto indietro rispetto ai suoi colleghi globali quando si tratta di parlare e elaborare un piano per la policy dei rischi legati al cambiamento climatico”.

La “transizione verde” ESG, spesso resa popolare dai potenti governi mondiali e dall’élite di Davos, è stata il principale veicolo di questo movimento. Simile al punteggio di credito sociale cinese, che viene utilizzato per costringere le aziende e, per estensione, gli individui, ad azioni specifiche, le regole ESG obbligano gli individui e le aziende in America a impiegare capitali attraverso i guardiani del sistema.

La dichiarazione della Federal Reserve continua:

“Considerando una serie di possibili percorsi climatici futuri e gli sviluppi economici e finanziari associati, l’analisi di scenario può aiutare le aziende e le autorità di vigilanza a comprendere come i rischi finanziari legati al clima possono manifestarsi e differire dall’esperienza storica”.

Le banche coinvolte in questo programma pilota sono Bank of America, Citigroup, Goldman Sachs, JPMorgan Chase, Morgan Stanley e Wells Fargo.

Naturalmente, è solo uno scenario, finché non lo sarà più. Il programma pilota della Fed dovrebbe essere lanciato all’inizio del 2023.

SOSTIENI DATABASE ITALIA (QUI) o sulla pagina dedicata (qui)

Database Italia è attivamente preso di mira da forze potenti che non desiderano che sopravviviamo. Il tuo contributo, per quanto piccolo, ci aiuta a restare a galla. Accettiamo pagamenti volontari peri contenuti disponibili gratuitamente su questo sito Web

SOSTIENI DATABASE ITALIA

Previous articleAudio trapelato dall’evento 201 con Bill Gates e WEF
Next articleIl dado è tratto
Fondatore e Direttore Responsabile di Database Italia.
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments