Quantcast
Database Italia

LA GUARDIA NAZIONALE IN ROTTA VERSO IL CAMPIDOGLIO SU ORDINE DI DONALD TRUMP

La Guardia Nazionale e altre forze sono in viaggio verso il Campidoglio degli Stati Uniti dopo che persone vestite con abiti pro-Trump hanno fatto irruzione nell’edificio mercoledì, interrompendo una sessione congiunta del Congresso.

Sotto la direzione del presidente Donald Trump, “la Guardia Nazionale è in arrivo insieme ad altri servizi di protezione federali”, ha detto in una dichiarazione l’addetto stampa della Casa Bianca Kayleigh McEnany.

“Ribadiamo l’appello del presidente Trump contro la violenza e per rimanere pacifici”, ha aggiunto.

Dopo che i manifestanti sono entrati nell’edificio, innescando l’evacuazione dei membri del Congresso, almeno una persona sembrava essere stata colpita .

La polizia del Campidoglio degli Stati Uniti sta effettuando arresti ma sembrerebbe sopraffatta. Hanno barricato le porte della Camera e alcuni puntavano le pistole verso le uscite mentre i sostenitori di Trump sbirciavano all’interno.

Trump ha esortato le folle a “rimanere pacifiche”, aggiungendo: “Nessuna violenza!” Ha anche chiesto ai sostenitori di rispettare la polizia.



Su richiesta del sindaco di Washington Muriel Bowser, un democratico, questa settimana circa 340 membri della Guardia Nazionale DC sono stati attivati ​​per sostenere gli agenti di polizia mentre le proteste a sostegno di Trump proseguono in città.

Il personale non era armato, hanno sottolineato i funzionari.

Il numero delle forze della Guardia Nazionale in arrivo non è chiaro. Un portavoce del Dipartimento per la sicurezza interna ha detto alle agenzie di stampa che ufficiali del Servizio federale di protezione e dei servizi segreti sarebbero stati dispiegati al Campidoglio, su richiesta della Polizia del Campidoglio degli Stati Uniti.

Il governatore della Virginia Ralph Northam, un democratico, ha detto che sta inviando membri della Guardia nazionale della Virginia a Washington, insieme a 200 soldati di stato. Il governatore del Maryland Larry Hogan, un repubblicano, ha detto che sta inviando truppe e di aver incaricato l’aiutante generale della Guardia nazionale del Maryland di chiamare una forza di risposta rapida per sostenere le forze dell’ordine e ripristinare l’ordine.

Jonathan Hoffman, un portavoce del Pentagono, ha detto che la risposta delle forze dell’ordine alla situazione è stata guidata dal Dipartimento di Giustizia. Il segretario alla Difesa ad interim, Christopher Miller, è stato in contatto con la leadership del Congresso.

Un’enorme folla si è raccolta per protestare contro i risultati delle elezioni del 2020. Trump ei suoi sostenitori ritengono che le elezioni gli siano state rubate e hanno fatto pressioni sui legislatori affinché si oppongano ai risultati degli stati che il candidato alla presidenza democratica Joe Biden avrebbe vinto.

La sessione congiunta doveva contare i voti elettorali. Decine di legislatori del GOP si sono opposti ai voti dell’Arizona, innescando un dibattito separato di due ore in ciascuna camera. Ciò è stato interrotto dai manifestanti che entravano nell’edificio.

L’informazione libera e indipendente ha bisogno del tuo aiuto. Ora più che mai! Database Italia non riceve finanziamenti e si mantiene sulle sue gambe. La continua censura, i blocchi delle pubblicità ad intermittenza e in ultimo l’immotivata chiusura del conto Pay Pal uniti agli ultimi attacchi informatici non ci permettono di essere completamente autosufficienti.



Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments