Home Coronavirus La VERA storia dietro RSV e la cosiddetta “tripledemica”

La VERA storia dietro RSV e la cosiddetta “tripledemica”

106
0

Fonti di MSM ora avvertono di una co-pandemia di influenza, RSV e Covid… ma c’è qualche motivo per aver paura?

Di Kit Knightly | OffGuardian | 9 novembre 2022

La “tripledemica” è alle porte, secondo i media mainstream. Che cos’è una “tripledemica”, ti chiederai.

Apparentemente, è quando abbiamo pandemie simultanee di influenza, Covid e RSV allo stesso tempo. Almeno, secondo il LA Times :

In California si teme una “tripledemica” di influenza, RSV e COVID

E l’ The Atlantic qui :

Cosa significa una “tripledemica” per il tuo corpo

E  CBS :

La “tripledemica” negli Stati Uniti potrebbe portare un diluvio di pazienti negli ospedali

Tutte e tre le storie – e ce ne sono anche molte  altre – colpiscono la stessa manciata di punti di discussione.

Riferiscono che l’influenza è tornata dopo la sua “misteriosa” scomparsa durante la “pandemia” di Covid (l’ Alantic rileva che i casi di influenza negli Stati Uniti sono ridotti di ben oltre il 90% e lo chiama “avere fortuna”, il doppio pensiero è incredibile).

Avvertono anche che il Covid è “ancora in giro” o “non finito”, o qualche variazione in merito.

Tuttavia, la spinta principale della paura è riservata all’RSV. Ora, probabilmente tutti voi avete più che familiarità con l'”influenza”. E sarete decisamente stanchi di sentire parlare di Covid. Ma RSV potrebbe essere una novità per voi… quindi lasciate che vi spieghi.

IL VIRUS

Il virus respiratorio sinciziale (RSV) è, secondo la teoria dei virus, uno dei tanti virus che circolano in ogni momento nella popolazione generale. Per citare il sito web della Mayo Clinic:

Il virus respiratorio sinciziale (RSV) provoca infezioni dei polmoni e delle vie respiratorie. È così comune che la maggior parte dei bambini è stata infettata dal virus all’età di 2 anni . Il virus respiratorio sinciziale (sin-SISH-ul) può infettare anche gli adulti. Negli adulti e nei bambini più grandi e sani, i  sintomi dell’RSV sono lievi e in genere imitano il comune raffreddore.

E secondo il CDC:

Quasi tutti i bambini avranno avuto un’infezione da RSV entro il loro secondo compleanno […] La maggior parte delle infezioni da RSV scompare da sola in una o due settimane.

Quindi, secondo fonti ufficiali, il RSV non è grave nella stragrande maggioranza dei casi, e quasi tutti l’abbiamo già avuto.

In effetti, visto che i sintomi sono sia generici che lievi, è probabile che tu l’abbia avuto più volte nel corso della tua vita e non l’hai mai saputo davvero. È semplicemente uno dei tanti virus noti per causare quello che chiamiamo “il comune raffreddore”.

L’INGANNO

C’è uno scherzo che si gioca qui, e come al solito nell’era della “pandemia”, è uno scherzo del linguaggio. I poteri forti stanno sfruttando l’ambiguità linguistica per generare paura.

Nella maggior parte del mondo, ci riferiamo semplicemente a “raffreddore” o “influenza” quasi in modo intercambiabile per descrivere la dozzina circa di infezioni respiratorie che tutti prendiamo durante la nostra vita.

Il più delle volte non sappiamo quale virus o batterio specifico sia presumibilmente la causa, non abbiamo modo di scoprirlo e non fa alcuna differenza perché i sintomi e le cure sono tutti gli stessi: tosse, febbre, mal di testa – letto, succo d’arancia e antidolorifici.

Ora, essenzialmente, i media stanno approfittando di quell’onnipresente ambiguità nominando qualcosa  che è sempre stato presente  ma  fingendo che sia qualcosa di nuovo .

Ecco un esempio calzante, lo  Scientific American ha  pubblicato  questo articolo il 4 novembre , che titola:

L’RSV sta aumentando: cosa sappiamo di questo virus comune e sorprendentemente pericoloso

Ora, sebbene il titolo affermi che RSV è “sorprendentemente pericoloso”, l’articolo sembra fare di tutto per dimostrare il contrario.

  • “il virus è così comune che quasi tutti i bambini lo hanno incontrato al loro secondo compleanno”.
  • “È onnipresente”, dice Flores. “Anche gli adulti ne sono esposti ripetutamente nel tempo, quindi sviluppiamo una certa immunità”.
  • “Negli adulti e nei bambini sani, tuttavia, l’RSV si presenta in genere come un comune raffreddore, con sintomi simili a quelli causati da altri virus del “raffreddore comune”, come rinovirus, adenovirus e un paio di coronavirus comuni”.
  • “Per la persona media, RSV è poco più che una seccatura”

L’articolo avverte che l’RSV può essere  “particolarmente pericoloso per i neonati e gli adulti di età superiore ai 65 anni”  e per gli immunocompromessi, ma  questo vale letteralmente per ogni agente patogeno . E anche allora, aggiungono:

solo l’1-2% circa dei bambini sotto i sei mesi con RSV necessita di ricovero in ospedale (di solito per un paio di giorni) e la morte è rara.

Questa è una tattica che conosciamo tutti: era normale, durante tutta la narrativa del Covid, che le voci ufficiali ci dicessero di avere paura, spiegando allo stesso tempo che non c’era nulla di cui aver paura.

Questo approccio ha chiaramente uno scopo, anche se non potrei dire con certezza quale possa essere.

In ogni caso, l’inganno è ovvio e chiaramente deliberato.

La domanda è, perché?

IL MOTIVO

Per riassumere, non c’è motivo di temere l’infezione da RSV. I media sono chiari su questo, anche se lo seppelliscono sotto strati di titoli isterici.

È solo uno dei tanti virus che causano – o si dice causino – sintomi di raffreddore o influenza, che circolano costantemente in tutto il mondo, specialmente in questo periodo dell’anno.

C’è SEMPRE una “tripledemica”, o una quademica o una settica. L’unica differenza è  che ora le stanno nominando.

Stanno prendendo la routine e fingono che sia eccezionale semplicemente per cercare di spaventarti.

Come mai?

Bene, piuttosto prevedibilmente, per vendere vaccini.

Sì, sarai sollevato di sapere che  proprio mentre RSV sta facendo notizia per la prima volta DA SEMPRE , hanno anche appena prodotto i  primi vaccini in assoluto contro di essa .

Il 1° novembre,  Vox ha riferito:

In arrivo nuovi vaccini contro l’RSV. Questa è una notizia molto, molto buona.

Che afferma:

Dopo decenni di tentativi falliti per produrre un vaccino RSV, molti di quelli altamente efficaci sono finalmente sull’orlo dell’approvazione.

Lo stesso giorno,  Pfizer ha annunciato  “dati di prima linea positivi” per il loro nuovo vaccino RSV, con la  CNN che riporta:

Dopo i promettenti risultati della sperimentazione per il vaccino materno contro l’RSV, Pfizer afferma che quest’anno cercherà l’approvazione della FDA

Esatto, dopo decenni di tentativi e dozzine di tentativi falliti, le aziende farmaceutiche sono finalmente riuscite a creare non solo uno,  ma più vaccini efficaci contro un virus endemico… proprio mentre il virus ha fatto notizia.

Ora, tutto questo suona piuttosto familiare, vero?

Se non sei caduto per quest’ultima volta non hai bisogno che io ti avverta.

Beh, ingannati una volta, vergognati, ingannati due volte…

Amici e Lettori di Database Italia, Abbiamo Bisogno del Vostro Sostegno

Previous articleOra è ovvio: il sistema di voto americano è truccato
Next articleL’esperto spiega | Il cancro può essere una malattia metabolica e condivide una cura
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments